Sui Quotidiani

Strisce Giornaliere

La produzione per i quotidiani, a cui ci si riferisce spesso come “sindacata”, è stata sempre molto importante per la Disney Company. È stato questo infatti il contesto in cui il fumetto disneyano si è sviluppato, tramite la gloriosa striscia di Mickey Mouse firmata da Floyd Gottfredson. Inoltre, a differenza dei fumetti per i comic book, realizzati esternamente su licenza, il materiale per i quotidiani è sempre stato più vicino nello stile e nel target a quanto prodotto dagli studios per il grande schermo. Le daily strips venivano pubblicate dal lunedì al sabato sui giornali e potevano seguire l'impostazione "a continuazione" tipica del fumetto avventuroso, come Mickey Mouse, oppure essere semplici gag autoconclusive come nel caso del Paperino di Al Taliaferro, e delle numerose altre serie che trovate qui elencate. Molte di queste avevano anche un corrispettivo domenicale, sottoforma di tavole a colori. Fanno eccezione Mickey Mouse and Friends, sorta di striscia “alternativa” a quella di Gottfredson, durata pochi anni, e la serie natalizia Disney's Christmas Story.

Mickey Mouse
1930 - 1995
Donald Duck
1938 - 1995
Scamp
1955 - 1988
Mickey Mouse and Friends
1958 - 1962
Disney's Christmas Story
1970 - 1997
Winnie the Pooh
1977 - 1988
Gummi Bears
1986 - 1989

Tavole Domenicali

Di domenica i quotidiani pubblicavano dei coloratissimi supplementi a fumetti, in cui trovavano posto le cosiddette tavole domenicali, diverse dalle daily strips per formato e contenuti. Queste raramente erano collegate tra loro da complesse continuity, ma consistevano spesso in semplici gag autoconclusive, indirizzate ad un pubblico più giovane. Due anni dopo l'inizio della sua serie giornaliera, anche Mickey Mouse sbarca su questi supplementi, e così accadrà per tutte le serie principali prodotte nel corso degli anni. Esistono però dei cicli esclusivamente domenicali, per i quali non sarà mai previsto alcun corrispettivo a striscia: si tratta delle meravigliose Silly Symphony, che a partire dal 1932 adattano alcuni dei più bei cortometraggi animati. All'interno di questo ciclo si svilupperanno però anche personaggi e situazioni nuove, come le avventure dell'insetto Bucky Bug (Buci), protagonista di un'epopea di grande respiro, che lo accompagnerà dalla nascita sino al matrimonio. Altre serie esclusive di questo formato sono Uncle Remus and His Tales of Brer Rabbit e soprattutto Treasury of Classic Tales, che raccoglieranno il testimone delle Silly Symphony, dopo la loro chiusura.

Mickey Mouse
1932 - 1995
Silly Symphonies
1932 - 1945
Donald Duck
1939 - 1995
Uncle Remus and His Tales of Brer Rabbit
1945 - 1972
Treasury of Classic Tales
1952 - 1987
Scamp
1956 - 1989
Winnie the Pooh
1977 - 1989
Gummi Bears
1986 - 1989

Vignette

Quello delle singole vignette (panels) è sicuramente il meno noto fra i formati in voga sui quotidiani. Disney se ne servirà solo in un paio di casi. Merry Manageries è una collezione di gag con protagonisti dei generici funny animals, pensati per un utilizzo rigorosamente one shot. Invece la serie delle True Life Adventures consiste in stupende vignette descrittive, ispirate agli omonimi documentari prodotti da Walt, e tratteggiate con uno stile realistico.

Merry Menagerie
1947 - 1962
True Life Adventures
1955 - 1973