Un Maggiordomo Quasi Perfetto

Topolino o Pluto?

Dopo i divertenti eccessi di The Little Whirlwind, il “nuovo Topolino” rielaborato da Fred Moore viene messo a riposo, e la serie torna a focalizzarsi sul suo cane Pluto. A dire il vero, non sono poche le filmografie che ascrivono questo cortometraggio alla serie del cucciolone, dato il suo considerevole screen time. Infatti, benché i credits e le locandine dell'epoca si riferiscano allo short come ad un normale Mickey Mouse Cartoon, Topolino appare solo all'inizio e alla fine mentre poltrisce a letto, ordinando a Pluto di portargli la colazione e il giornale. Il cagnolone si diverte a fingersi un maggiordomo, mostrando verso il padrone una devozione davvero esemplare. Al di là di questa simpatica cornice il cortometraggio offre due simpatici sketch in cui vediamo le disavventure del fedele servitore mentre va a prendere il giornale. Nel primo, Pluto perde la moneta in un tombino e cerca in ogni modo di recuperarla, mentre nel secondo tenta di portare il giornale al padrone ma viene ostacolato dal vento contrario che fa volare via tutte le pagine. A Gentleman's Gentleman parrebbe quindi allinearsi a quella tipologia di cortometraggi slapstick con protagonista Pluto, in cui l'umorismo e lo stile ricalcano la lezione di Norman Ferguson, e che di solito non reggono ottimamente la prova del tempo. Ma stavolta c'è di più.

Sentimenti e Tavole Domenicali

Lo short riesce infatti a catturare l'attenzione dello spettatore ponendo l'accento sui sentimenti di Pluto e stabilendo così una connessione emotiva con lui: il cucciolone mostra una certa soddisfazione nello svolgimento del suo “lavoro”, si inorgoglisce nel sentire i complimenti che la gente gli rivolge per strada e scoppia teneramente a piangere quando le cose gli vanno male, temendo di deludere Topolino. Il cortometraggio si ricorda molto volentieri anche per la sua componente metanarrativa: tra le pagine del giornale appena comprato svetta infatti il tradizionale supplemento a colori in cui all'epoca venivano pubblicate le tavole domenicali, e gli artisti non perdono l'occasione di giocare sulla cosa, mostrandoci Pluto intento a leggere le avventure... di Pluto. In quel periodo, infatti, la serie cartacea delle Silly Symphony ospitava un ciclo di tavole dedicate proprio a lui, ed è davvero paradossale che il cucciolone rida di sé stesso... poco prima di far avverare accidentalmente la gag descritta nella tavola a fumetti. Lo spunto di A Gentleman's Gentleman verrà ripreso negli anni 90 dalla Disney Television nell'ambito del progetto Mickey Mouse Works. La miniserie di sei episodi Pluto Gets the Paper vede infatti il cucciolone intento a svolgere la sua commissione, andando incontro a catastrofi sempre più improbabili.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: A Gentleman's Gentleman
  • Anno: 1941
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Clyde Geronimi

Credits

Nome Ruolo
Walt Disney Produttore
Clyde Geronimi Regista