Un Problema di Ossi

Un Nuovo Inizio

Si potrebbe dire, a buon diritto, che è nel 1940 con il delizioso Bone Trouble che viene finalmente varata la serie di short dedicati a Pluto. Se si guarda al quadro complessivo, il cortometraggio pilota, Pluto's Quin-Puplets, si può infatti considerare come una prova generale, un test realizzato sulla scia dell'entusiasmo di Walt e soci per il passaggio al nuovo distributore RKO, il cui contratto dava una maggior libertà di manovra. Questo spiegherebbe il gap di tre anni tra i due corti, e il cambio di intestazione da Pluto the Pup al più semplice Pluto. Viene anche realizzato appositamente un nuovo tema musicale ufficiale che accompagnerà da qui in avanti i credits di questi primi cortometraggi, e che in Bone Trouble risuona con insistenza anche nella colonna sonora interna. Infine, nell'ottica di dare a Pluto una propria carriera solista, si decide di non far apparire il suo padrone Topolino, ma di costruire intorno a lui una cerchia di personaggi con cui fargli intessere nuove relazioni sociali.

L'Esordio di Butch

In Bone Trouble fa quindi il suo ingresso il burbero mastino Butch, che da questo momento in poi diventerà l'antagonista ufficiale di Pluto. Al momento è ancora privo delle folte sopracciglia nere che lo caratterizzeranno in seguito, ma le dinamiche tra i due sono già definite. Il corto si suddivide in due sequenze principali. Nella prima Pluto si introduce di soppiatto nel territorio di Butch per sgraffignargli un osso, approfittando del fatto che al momento il legittimo proprietario sta dormendo. Sebbene si tratti di una sequenza che uno spettatore moderno potrebbe dar per scontata, è bene sottolineare la grande cura riversata dagli animatori nella recitazione di Pluto. La tradizionale pantomima, sviluppata da Norman Ferguson per compensare la sua impossibilità di parlare, viene qui accentuata, dato che il cucciolone si ritrova a doversi muovere di soppiatto per non svegliare Butch. Nella sua mimica traspare tutta la tensione e la comicità del momento, costituendo per la serie un manifesto minimalista e nel contempo raffinato.

Specchi Deformanti

La regia dello short è di Jack Kinney, che cura anche la sceneggiatura insieme al geniale Carl Barks. I due autori diventeranno famosi poco tempo dopo per lo splendido lavoro fatto rispettivamente sui corti di Pippo e sui fumetti di Paperino, ma nel frattempo riescono a infondere la loro comicissima verve anche in quest'ambito, apparentemente lontano dalle loro corde. Bone Trouble si fa infatti ricordare soprattutto per la seconda parte, in cui Butch insegue Pluto fin dentro un luna park, spingendolo a rifugiarsi in un labirinto degli specchi. È a questo punto che l'umorismo del cortometraggio esplode in una serie di gag surreali, legate proprio agli specchi deformanti. Vedremo infatti Pluto spassarsela a più non posso, mentre si vede trasformare nei modi più impensabili. Le deformazioni cui andrà incontro sono tutte deliziosamente impossibili: un coccodrillo, un cammello, un canguro, una foca, un cane di razza diversa, in un crescendo demenziale e perfettamente capace di tenere desta l'attenzione dello spettatore. Molto valido anche il finale, in cui Pluto riuscirà a sfruttare proprio queste deformazioni per avere la meglio su Butch, chiudendo la vicenda con una certa soddisfazione.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Bone Trouble
  • Anno: 1940
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Kinney
  • Storia: ,
  • Cast: James MacDonald, Lee Millar, Clarence Nash, Hal Rees
  • Musica: Frank Churchill, Paul Smith
  • Animazione: Norman Ferguson, Bill Justice, Fred Madison, Lee Morehouse, Charles A. Nichols, Ray Patterson, Grant Simmons, Nick de Tolly

Credits

Nome Ruolo
Carl Barks Supervisione Storia
Jack Boyd Effetti Speciali
Frank Churchill Musica
Walt Disney Produttore
Andrew Engman Effetti Speciali
Norman Ferguson Animazione
Art Fritzpatrick Effetti Speciali
Joseph Gayek Effetti Speciali
Don Griffith Layout
Jack Huber Effetti Speciali
Earl Hurd Storia
Bill Justice Animazione
Jack Kinney Regista
James MacDonald Cast
Fred Madison Animazione
Lee Millar Cast
Lee Morehouse Animazione
Clarence Nash Cast
Charles A. Nichols Animazione
Ed Parks Effetti Speciali
Ray Patterson Animazione
Miles E. Pike Effetti Speciali
Hal Rees Cast
Grant Simmons Animazione
Paul Smith Musica
Reuben Timmens Effetti Speciali
Nick de Tolly Animazione