Paperino e la Fortuna Sott'Olio

L'Improbabile Gastone

In questa quinta tenpage donrosiana ritorna il tema della rivalità con Gastone, seppur in questo caso lui agisca il meno possibile, lasciando che sia la dea bendata a “sporcarsi le mani”. Questa volta i due partecipano a una gara indetta dalla Sgombruzzi Sott'Olio (Oolated Squiggs) per aggiudicarsi una crociera. E sebbene si tratti di una semplice storia breve, Don Rosa non resiste a inserire, con pochi ed aggraziati passaggi, anche le sue care teorie scientifiche, usate per piegare la trama ai suoi fini.

Ad aiutare Paperino è il concetto stesso di probabilità, tirato in mezzo come sorprendente deus ex machina dai saggi nipotini, i quali cercano di “imbrogliare” la sorte. La tesi dei paperotti è che la fortuna di Gastone non sia un semplice bonus, ma abbia natura principalmente matematica, e che basti invertire le probabilità per privare il dandy dei suoi vantaggi. L’intuizione sembrerebbe essere esatta, sebbene per ragioni di continuity alla fine la teoria venga smentita.

Sgombruzzi Sott’Olio

Anche da una breve storia come questa si vede l'approccio scientifico e rigoroso di Don Rosa, qualità che secondo i suoi detrattori lo rende fin troppo freddo e impersonale. Ma in questa buffa vicenda, pur senza che molto accada, troviamo un solerte Paperino che fluttua nell'aria attorniato da comici palloncini a forma di pesce, e un Paperone magnificamente agitato nel difendere il suo denaro da attacchi esterni o da indesiderati aumenti di aliquota fiscale. A dispetto del suo approccio rigido al mondo Disney, nell’opera di Rosa non mancano mai idee divertenti e intuizioni visive.

Don introduce un suo piccolo leit-motiv, i fin troppo saporiti Sgombruzzi Sott'olio, dando un aspetto “ittico” anche ai due proprietari della ditta in questione. Anche da questi piccoli dettagli si evince la cura maniacale riposta da Don Rosa nella costruzione del suo personale universo: gli Sgombruzzi vengono infatti ripresi da una storia di Barks, Paperino Tiratore Perfetto (1946) in cui apparivano solamente di sfuggita. Una delle tante gag o easter eggs con cui l’Uomo dei Paperi si divertiva ad arricchire con leggerezza le sue vignette, ignaro che un giorno l’artista del Kentucky le avrebbe prese sul serio.

di Amedeo Badini Confalonieri - Il fumetto è sempre stato la sua grande passione, sotto forma prima di un rassicurante Topolino a cadenza settimanale, per poi inoltrarsi nel terreno filologico-collezionistico. Questo aspetto critico gli ha permesso di apprezzare altri autori, da Alan Moore a Jeff Smith, e soprattutto di affinare la curiosità verso tutta la nona arte del fumetto. Disney è il suo primo campo, ma non disdegna sortite e passeggiate in territori vicini. Scrive di fumetto e di cinema anche per il settimanale Tempi, per Lo Spazio Bianco e per il Papersera.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Donald Duck - Oolated Luck
  • Anno: 1988
  • Durata:
  • Storia:

Credits

Nome Ruolo
Don Rosa Disegni; Storia