Pippo e la Partita di Basket

All'Altezza delle Aspettative

Dopo i fasti dello strepitoso Hockey Homicide (1945), continua la serie delle folli partite disputate da squadre di pippidi. È la pallacanestro il successivo sport ad esser preso in esame dopo baseball, football e hockey, il tutto sotto la direzione di Jack Hannah che già aveva sostituito Jack Kinney nel precedente A Knight for a Day. Se in quel cortometraggio avvertivamo una mano diversa dal solito, in questo si rientra perfettamente nei binari, confezionando l'ennesimo gioiello nel classico stile di Pippo. Dopo Hockey Homicide era sicuramente difficile riuscire a dire ancora qualcosa di nuovo con questo filone, eppure Double Dribble riesce comunque a essere valido. Viene presa in giro l'altezza spropositata dei giocatori di basket, raffigurandoli come enormi montagne umane, e contrapponendoli ad un Pippo in miniatura, che diventerà il vero protagonista del corto. Questo mini-giocatore sarà costretto per buona parte della partita a stare in panchina, salvo entrare in campo come ultima scelta diventando in maniera del tutto fortuita l'eroe della situazione.

Il Basso, il Coach e il Tifoso

La scelta di focalizzarsi su un singolo personaggio ben caratterizzato e di raccontare la sua storia si rivela azzeccata e in grado di arricchire lo short. Tutto ciò ricorda per certi versi proprio A Knight for a Day, dello stesso Hannah, in cui veniva a sua volta reso protagonista un pippide specifico, lo scudiero Cedric. Non è l'unico personaggio a spiccare: si ricordano volentieri l'allenatore della squadra, ritratto ancora una volta come una figura ansiogena e aggressiva, così com'era stato per il coach di How to Play Football (1944), e il tifoso della squadra ospite, che vediamo sventolare da solo la sua misera bandierina in una tribuna vuota. Va segnalata infine la simpatica tradizione del tutto autoreferenziale di chiamare i giocatori come gli addetti ai lavori degli studios Disney, cosa che avveniva in maniera evidente in Hockey Homicide e che ritroviamo qui, sia pur con maggior discrezione. Double Dribble è l'ultimo cortometraggio a replicare perfettamente la struttura del filone a cui si riferisce, dato che il successivo Tennis Racquet (1949), a causa dello sport preso in esame, sarà costretto a portare in scena un limitato numero di pippidi.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Double Dribble
  • Anno: 1946
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia: ,
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Andy Engman, Hugh Fraser, Bill Justice, John Sibley

Credits

Nome Ruolo
Milt Banta Storia
Bill Berg Storia
Walt Disney Produttore
Andy Engman Animazione
Hugh Fraser Animazione
Yale Gracey Layout
Maurice Greenberg Fondali
Jack Hannah Regista
Bill Justice Animazione
John Sibley Animazione
Oliver Wallace Musica