Lambert, the Sheepish Lion

L'Ultima Favola Zoologica

Con Lambert the Sheepish Lion riprende sistematicamente la produzione di special cartoon, ovvero i cortometraggi fuoriserie che raccontano storie scollegate dal mondo degli standard characters. Idealmente lo short chiude quella tripletta di favole sugli animali bizzarri, iniziata con Ferdinand the Bull (1938) e proseguita con Morris the Midget Moose (1950). Per la prima volta i credits del cortometraggio vengono ripartiti su due schermate, segno che al lavoro sulla storia di Lambert troviamo un numeroso staff di artisti di prima scelta. Il regista è il collaudato Jack Hannah, mentre nel team di sceneggiatori è presente Bill Peet che in futuro diventerà uno dei più apprezzati storymen dello studio. Nel reparto animazione troviamo inoltre due dei nine old men, Eric Larson e John Lounsbery. Si può dire che, all'interno di questo filone produttivo, Lambert costituisca un ultimo afflato di quello stile ricco e ricercato che l'animazione Disney è riuscita a costruirsi nel tempo. Il mercato dei cortometraggi è infatti ad un passo dal tracollo, e ben presto ad affermarsi saranno altre correnti artistiche, basate sulla stilizzazione estrema o sull'animazione ridotta.

Figlio per Sbaglio

La vicenda viene ancora una volta raccontata dalla “soffice” voce di Sterling Holloway, che in questa fase produttiva sta diventando oramai il narratore ufficiale degli special cartoon. Holloway inoltre riprende il ruolo che già aveva ricoperto in Dumbo (1941), ovvero Mr. Stork, la cicogna che, come da tradizione, consegna i bambini appena nati. Ancora una volta questo “mito” viene reinterpretato con umorismo, identificando il volatile come un simpatico fattorino addetto alle consegne, perennemente confuso dalla burocrazia. Per un disguido Mr. Stork consegna un cucciolo di leone in un gregge di pecore, innescando dunque l'ennesima parabola sul diverso che cerca di farsi accettare in un gruppo a lui ostile. Lambert viene infatti canzonato dagli altri agnellini, proprio a causa della sua scarsa ferocia, paradossalmente ben presente nel resto del gregge. Unico suo appiglio è il rapporto con la madre, che viene qui descritto con delicatezza e trasporto. Joseph Dubin compone la colonna sonora, che include l'orecchiabile canzoncina usata dagli agnelli per umiliare Lambert e che costituisce il tema principale dello short.

Il Montone Interiore

Se la prima parte ha dei toni teneri, nella seconda emerge tutto lo spirito dissacrante che stiamo vedendo “esplodere” in questa fase dell'animazione disneyana. Merito della bravura degli artisti, in grado di infondere personalità e umorismo nel personaggio di Lambert adulto, enorme e mammone. Nella sequenza finale infatti il gregge viene attaccato da un lupo, graficamente identico a quello del segmento Pierino e il Lupo di Musica, Maestro! (1946), e Lambert è costretto a riscoprire la sua ferinità per salvare la madre dalle sue grinfie. La scena è condotta magistralmente e gioca con le aspettative dello spettatore, facendogli credere fino all'ultimo che Lambert ora si senta in tutto e per tutto un leone... quando invece deciderà di mettere fuori combattimento l'avversario con una semplice testata, alla maniera degli ovini. Lambert the Sheepish Lion si conferma un corto delizioso: tenero e arguto, con una padronanza dei tempi comici magistrale e un'animazione incredibilmente espressiva. Merita di essere ricordato lo splendido adattamento a fumetti del corto, firmato da Floyd Gottfredson e uscito nel 1956 per nove settimane nell'ambito della serie di tavole domenicali Treasury of Classic Tales.

Nota: L'imperatore del Giappone Hirohito lo considerava il suo corto Disney preferito, motivo per cui gli venne donata la copia originale della pellicola.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Lambert, the Sheepish Lion
  • Anno: 1952
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia: , ,
  • Cast: Sterling Holloway
  • Musica: Joseph S. Dubin
  • Animazione: Eric Larson, John Lounsbery, Don Lusk

Credits

Nome Ruolo
Milt Banta Storia
Walt Disney Produttore
Joseph S. Dubin Musica
Yale Gracey Layout
Jack Hannah Regista
Sterling Holloway Cast (Narrator)
Ray Huffine Fondali
Eric Larson Animazione
John Lounsbery Animazione
Don Lusk Animazione
Bill Peet Storia
Ralph Wright Storia