Let's Stick Together

In Memoria di Bootle Beetle

Nel 1952 giunge al termine la carriera cinematografica dell'ape Buzz-Buzz, che diventa protagonista di un ultimo cortometraggio. Curiosamente il nome che qui gli viene - tardivamente - attribuito è Spike, e sarà così che il personaggio verrà chiamato in seguito in alcuni testi critici. La particolarità di Let's Stick Together è che prende in prestito la stessa struttura narrativa dei cortometraggi con protagonista Bootle Beetle, replicandola fedelmente. Il saggio insetto è ormai stato accantonato, ma l'idea di raccontare la vicenda come se si trattasse del ricordo di un anziano viene ritenuta ancora valida e degna di essere ripresa e applicata ad un personaggio differente. In apertura troviamo un Paperino ormai invecchiato che raccoglie i rifiuti in un parco, mentre l'anziana ape lo guarda con un misto di malinconia e fastidio. Spike si rivolge quindi al pubblico per raccontare di come un tempo lui e Paperino avessero fatto amicizia, finendo addirittura per mettersi in affari. La storia raccontata è fra le più succose di questo filone, rivelandosi ben più strutturata rispetto a quelle vissute in genere da Bootle Beetle. Fra i due personaggi infatti nasce un legame che si suppone sia durato per diversi anni, e questo conferisce alla loro storia un certo spessore.

Donna Porta Danno

Spike mette il suo pungiglione a disposizione di Paperino, cimentandosi con lui in svariate attività: li vediamo iniziare come netturbini, diventando poi venditori di palloncini e persino tatuatori. Infine li troviamo a capo di un'industria tessile nel loro momento di massima realizzazione professionale. L'idillio è però destinato tristemente a spezzarsi con l'entrata in scena di un'ape femmina per la quale Spike prenderà una sbandata, portando la sua amicizia con Paperino ad una brusca conclusione. Lo short tuttavia riuscirà ad offrire allo spettatore una chiusura dolceamara, una volta tornati al tempo presente: Spike viene infatti maltrattato da quella che oggi è diventata sua moglie, e si ricongiunge così al suo compagno di un tempo per un ultimo momento di virile cameratismo. Let's Stick Together è un cortometraggio ricco di contenuto, la cui trama di base verrà in un certo senso ripresa e sviluppata nel mediometraggio in uscita l'anno successivo, Ben and Me (1953), in cui ci verrà invece raccontata la singolare collaborazione fra un topo e... Benjamin Franklin. Uno spunto molto simile verrà nuovamente portato in scena dagli artisti Pixar in occasione del capolavoro Ratatouille (2007), dove sarà di scena invece la singolare amicizia a sfondo culinario nata fra un topo e uno sguattero.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Let's Stick Together
  • Anno: 1952
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia:
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Volus Jones, Bill Justice, George Kreisl, Marvin Woodward

Credits

Nome Ruolo
Al Bertino Storia
Walt Disney Produttore
Blaine Gibson Effetti d'Animazione
Yale Gracey Layout
Jack Hannah Regista
Volus Jones Animazione
Bill Justice Animazione
George Kreisl Animazione
Oliver Wallace Musica
Thelma Witmer Fondali
Marvin Woodward Animazione