Il Leone Goloso

Louie, the Mountain Lion

Lion Around è il primo dei sei cortometraggi di Paperino usciti nel 1950. Con l'ingresso nel nuovo decennio, fa il suo esordio nel mondo Disney un nuovo personaggio: si chiama Louie ed è un puma, ovvero un leone di montagna. In ben tre short Paperino avrà a che fare con lui, ma in un paio di occasioni lo ritroveremo ospite della serie di Pippo. A dire il vero, un prototipo di Louie era già apparso nel bellissimo Tiger Trouble (1945), in cui seguivamo proprio lo spilungone in una battuta di caccia alla tigre. Sia nella grafica, sia nella caratterizzazione, la belva in questione era già in tutto e per tutto identica a Louie, fatta eccezione chiaramente per il colore del manto. La decisione di introdurre un animale feroce nella schiera di comprimari animali che in questo momento stanno ripopolando il panorama dei corti Disney, segna il superamento di un cliché. Se prima gli animatori si divertivano a contrapporre a Paperino o Pluto solo animaletti di piccola taglia, capaci di dar loro del filo da torcere, adesso viene aperta la strada anche ad animali di dimensioni ben maggiori. Il meccanismo comico dietro al personaggio di Louie (ma che si può riferire anche al coyote Bent-Tail o al futuro orso Humphrey) è interamente giocato sulla dissacrante messa in burletta di quelli che dovrebbero essere animali feroci, ma che ora non vengono più presi sul serio.

Nipoti e Altra Fauna

Lion Around è un corto ibrido. Non appartiene infatti solo al ben noto filone “faunistico”, ma anche a quello delle schermaglie domestiche con i nipotini. All'inizio vediamo il terzetto giocare con un costume da leone, dando a Paperino ragione di fraintendere la successiva entrata in scena del vero puma, in maniera analoga a quanto era avvenuto in Donald Duck and the Gorilla (1944). Il successivo inseguimento tra Paperino e Louie non è certo meno divertente, e riesce a inquadrare perfettamente questo nuovo personaggio: rilassato, sornione e a tratti vulnerabile, ma sempre in grado di tener desta l'attenzione con atteggiamenti sopra le righe. Ancora una volta la diatriba avviene nei pressi di uno scenario boscoso, e infatti la dimora di Paperino è lo stesso cottage immerso nella natura che avevamo già visto in Soup's On (1948). Da notare inoltre la presenza in apertura della canzoncina popolare Shortnin' Bread, già sentita in Musica Maestro (1946), e ripresa dallo stesso Paperino in Three for Breakfast (1948). Brillante, variegato e ricco di atmosfera, Lion Around apre l'annata di Paperino in modo davvero ottimo. Ritroveremo Louie pochi mesi dopo in Hook, Lion and Sinker (1950), in cui verrà momentaneamente affiancato ad un cucciolo, pronto a fargli da spalla in modo analogo a quanto nel frattempo succedeva con Bent-Tail.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Lion Around
  • Anno: 1950
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia:
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Bob Carlson, Volus Jones, Bill Justice, Judge Whitaker

Credits

Nome Ruolo
Bill Berg Storia
Bob Carlson Animazione
Walt Disney Produttore
Yale Gracey Layout
Jack Hannah Regista
Volus Jones Animazione
Bill Justice Animazione
George Rowley Effetti d'Animazione
Oliver Wallace Musica
Judge Whitaker Animazione
Thelma Witmer Fondali