Gli Scacciafantasmi

Le Strade Non Si Dividono

Sebbene nei primi anni i due ambiti procedessero di pari passo, col passare del tempo le contaminazioni tra Disney animato e cartaceo iniziano a farsi meno frequenti. A questo proposito, non si può fare a meno di citare Mickey Mouse and the Seven Ghosts (Topolino nella Casa dei Fantasmi), la magnifica storia a strisce firmata da Floyd Gottfredson e Ted Osborne, che nel 1936 aveva portato Topolino, Paperino e Pippo a indagare su una misteriosa magione, popolata da presunti fantasmi. Sarà questa l'ultima volta in cui vedremo Donald Duck partecipare ad un'avventura a strisce di Topolino: il papero è infatti in procinto di intraprendere la carriera di solista, inaugurando ben presto un suo microcosmo personale, portato avanti sui quotidiani da Al Taliaferro, e successivamente sui comic book dal grandissimo Carl Barks. Sul grande schermo però il trio gode ancora di ottima salute, e si prepara a vivere ancora molte avventure, tentando la fortuna con i lavori più improbabili.

Siamo dell'Ajax!

Dopo essersi cimentati come pulitori di orologi, ritroviamo Paperino, Topolino e Pippo nel ruolo di acchiappafantasmi in Lonesome Ghosts, short in lavorazione già dall'estate dell'anno precedente, e ispiratore quindi del capolavoro di Gottfredson. Per l'occasione la ditta costituita dai tre amici verrà dotata di un nome: Ajax. Sarà questo il marchio a cui negli anni successivi ci si riferirà per convenzione, al momento di indicare aziende e società fittizie, apparse in cortometraggi quali Frank Duck Brings 'Em Back Alive (1946) o Little House (1952). Corrispettivo disneyano del marchio ACME, adottato nell'animazione targata Warner Bros, la dicitura Ajax verrà usata assai di rado durante la golden age dei cortometraggi, salvo poi venir tardivamente riscoperta e impiegata sistematicamente nell'ambito della serie televisiva Mickey Mouse Works (1999). In tale occasione il marchio Ajax tornerà a identificare le svariate attività nelle quali si imbarcheranno Topolino, Paperino e Pippo.

I Fantasmi Mattacchioni

Il cortometraggio prende le mosse da una vecchia magione infestata da quattro fantasmi burloni, i quali telefonano all'Ajax con l'obiettivo di prendersi gioco dei suoi inviati e vincere in questo modo la noia. Il fatto stesso che Topolino e soci vengano adescati con l'inganno, rappresenta un interessante e apprezzabile tentativo di inserire una trama più articolata del solito. Dopo l'ingresso nella casa, il terzetto come di consueto si divide, e lo spettatore segue le gesta dei personaggi tramite i soliti sketch individuali. Questa volta le scenette saranno piuttosto simili: i fantasmi prendono in giro il trio, sfruttando la propria natura incorporea per giocare tiri birboni ad ognuno di loro. Sono le loro diverse reazioni a rendere interessante l'azione: Topolino si ritrova disorientato, Paperino spaventato e frustrato, mentre Pippo si fa abbindolare da uno spettro nascosto in uno specchio, credendo di trovarsi di fronte al proprio riflesso. È chiaramente questo lo sketch più divertente, quello che porterà la vicenda verso il suo esito: a causa di un incidente infatti i tre rimarranno invischiati nella melassa, finendo per assomigliare a loro volta a dei fantasmi. Paradossalmente il loro aspetto minaccioso finirà per mettere in fuga il quartetto di spettri bonaccioni, portando così la missione a compimento.

Lo Spettro del Futuro

Lonesome Ghosts è l'ennesimo gioiello della serie. La sua meravigliosa atmosfera e il pungente umorismo contribuirono a scolpirlo nella memoria di molte persone. Non è un caso che nella cultura popolare si ritrovino svariati riferimenti a quest'avventura: il più celebre è senz'altro il ciclo dei Ghostbusters (1984) composto dai due film diretti da Ivan Reitman, ispirati tra le altre cose proprio al cortometraggio di Mickey Mouse. Anche in campo disneyano Lonesome Ghosts sarà citato più volte: nella storia a strisce del 1940 Bellhop Detective (Topolino e i Topi d'Albergo), firmata da Floyd Gottfredson e Merril de Maris, i fantasmi olografici avranno infatti avuto le stesse fattezze dei buffi spettri del corto. Questi stessi simpatici ectoplasmi avrebbero fatto inoltre capolino in svariati videogiochi disneyani come The Great Circus Mystery (Capcom, 1994), Mickey Mania (Traveller's Tales, 1996) e Epic Mickey (Junction Point, 2010). Infine, non si può fare a meno di ricordare che nel 2010 il corto verrà inserito all'interno dell'operazione celebrativa Topolino Che Risate!. In quell'occasione sulle pagine del settimanale sarebbe apparso un liberissimo adattamento della vicenda, Topolino e gli Scacciafantasmi, sceneggiato da Stefano Ambrosio e disegnato da Claudio Sciarrone.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Lonesome Ghosts
  • Anno: 1937
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Burt Gillet
  • Storia:
  • Cast: Billy Bletcher, Don Brodie, Pinto Colvig, Walt Disney, Clarence Nash
  • Musica: Albert Hay Malotte
  • Animazione: Art Babbit, Clyde Geronimi, Jack Hannah, Dick Huemer, Izzy Klein, Edward Love, Ray Patterson, Robert Wickersham, Dick Williams, Marvin Woodward

Credits

Nome Ruolo
Art Babbit Animazione
Billy Bletcher Cast
Don Brodie Cast
Pinto Colvig Cast
Walt Disney Cast; Produttore
Clyde Geronimi Animazione
Burt Gillet Regista
Jack Hannah Animazione
Albert Hay Malotte Musica
T. Hee Layout
Dick Huemer Animazione
Izzy Klein Animazione
Edward Love Animazione
Clarence Nash Cast
Ray Patterson Animazione
Ted Sears Storia
Robert Wickersham Animazione
Dick Williams Animazione
Marvin Woodward Animazione