L'Incubo di Topolino

Preghiera d'Atmosfera

A partire da Mickey's Nightmare una nuova series card accompagnerà i credits dei corti di Topolino, a cui verrà aggiunto il tradizionale logo con il volto del protagonista tra i raggi di sole. Il tema musicale ufficiale, il Minnie's Yoo Hoo, continuerà invece ad essere impiegato ancora per qualche tempo. Al di là di questo, l'apertura di Mickey's Nighmare è una vera festa per gli occhi. Un suggestivo quadretto a lume di candela ci introduce nella camera da letto di Topolino, dove troviamo il protagonista inginocchiato al fianco di Pluto e intento a pronunciare una deliziosa preghiera in rima. Un incipit insolito ma realizzato con maestria, e in cui musica, dialogo e immagine si fondono alla perfezione, dimostrando ancora una volta la capacità degli artisti dello studio di colpire gli occhi e il cuore dello spettatore. L'uso del bianco e nero è qui ai massimi livelli e le gradazioni di grigio vengono valorizzate da un sapiente uso dei giochi di luce. L'incubo del titolo inizia non appena Mickey si addormenta: la sequenza lo vede condurre all'altare Minni e costruire con lei un nido d'amore, salvo poi ritrovarsi padre di un esercito di pestiferi topolini.

Futuri Orfani

Il resto del cortometraggio è assai più convenzionale e non si differenzia molto da quanto già visto nel pilot di Oswald, Poor Papa, e nello stesso Mickey's Orphans, prodotto l'anno prima. I topini prenderanno possesso della casa di Topolino, mettendola a soqquadro con grande preoccupazione del loro papà, totalmente incapace di arginarne la potenza distruttiva. Le gag sono valide, tuttavia un po' si rimpiange la perdita di quell'atmosfera avvolgente dell'inizio, che tornerà in minima parte solo in chiusura, dopo il risveglio di Topolino. Nei due corti già citati, i monelli avevano le fattezze di coniglietti e gattini, ma è qui la prima volta che assumono l'aspetto di topolini che conserveranno in seguito, quando avranno modo di tornare a dar filo da torcere a Paperino e Topolino nei cortometraggi futuri. In tali occasioni non si tratterà più di un sogno, ma della realtà, e i monelli riceveranno il generico appellativo di “orfani”.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Mickey's Nightmare
  • Anno: 1932
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Burt Gillet
  • Cast: Walt Disney
  • Musica: Bert Lewis
  • Animazione: Johnny Cannon, Les Clark, Gilles "Frenchy" De Trémaudan, Norman Ferguson, David Hand, Tom Palmer, Ben Sharpsteen

Credits

Nome Ruolo
Johnny Cannon Animazione
Les Clark Animazione
Gilles "Frenchy" De Trémaudan Animazione
Walt Disney Cast (Mickey Mouse); Produttore
Norman Ferguson Animazione
Burt Gillet Regista
David Hand Animazione
Bert Lewis Musica
Tom Palmer Animazione
Ben Sharpsteen Animazione