Invenzioni Moderne

Da Solo al Museo

Modern Inventions è il terzo e ultimo cortometraggio di Paperino ad essere ascritto forzatamente alla filmografia dei Mickey Mouse Shorts, dopo Donald and Pluto e Don Donald. A partire dal successivo, il contratto di distribuzione dei cortometraggi disneyani passerà dalla United Artists alla RKO, e questo darà una maggior libertà a Walt, permettendogli di varare un gran numero di serie parallele. Tuttavia, nelle successive riedizioni, al cortometraggio verranno sostituiti i titoli di testa, cambiando il logo d'apertura e uniformandolo alla serie dei Donald Duck Shorts. Modern Inventions ricorda moltissimo il capolavoro di Charlie Chaplin Tempi Moderni, uscito l'anno precedente e a cui evidentemente si ispira. Il setting del cortometraggio è il “museo delle meraviglie moderne”, un salone in cui troviamo esposti automi, macchinari e quant'altro all'epoca si immaginava potesse simboleggiare il futuro. Il personaggio qui è per la prima volta completamente da solo, privo di comprimari come Topolino, Pluto o Donna Duck che nei precedenti cortometraggi si dividevano con lui la scena.

Le Gag di Carl Barks

La struttura di Modern Inventions è molto semplice e consiste in una serie di simpatici sketch che vedranno Paperino entrare in conflitto con diversi macchinari esposti nel museo. A far da collante tra le scenette è il divertente tormentone del robot maggiordomo che puntualmente priva Paperino del suo cappello, costringendolo a sfoderare nuovi copricapi sempre più bizzarri, mediante giochetti di prestigio (come avveniva con il flauto di The Band Concert, 1935). Tra i macchinari più memorabili si ricordano il robot autostoppista, la culla automatizzata in cui Paperino giocherà a fare il neonato, e soprattutto il barbiere artificiale, a cui spetta la sequenza conclusiva. Nello sketch del barbiere Paperino verrà accidentalmente capovolto, ritrovandosi così un nuovo taglio... sulle piume del sedere, e il volto completamente dipinto con del lucido da scarpe. Il responsabile di questa divertente trovata è Carl Barks, il futuro “Uomo dei Paperi”, che l'anno precedente aveva partecipato all'intercalazione di Thru the Mirror, e che adesso passa ad occuparsi delle storie dei cortometraggi di Paperino. Il suo lavoro come gagman per Donald Duck precorre quella che sarà la sua attività per tutta la vita: regalare all'amato papero le avventure a fumetti più importanti della sua carriera.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Modern Inventions
  • Anno: 1937
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack King
  • Storia:
  • Cast: Billy Bletcher, Don Brodie, Clarence Nash, Sarah Selby
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Paul Allen, Johnny Cannon, Jack Hannah, John McManus, Milt Shaffer, Roy Williams, Berny Wolf

Credits

Nome Ruolo
Paul Allen Animazione
Carl Barks Storia
Billy Bletcher Cast
Don Brodie Cast
Johnny Cannon Animazione
Walt Disney Produttore
Jack Hannah Animazione
Jack King Regista
John McManus Animazione
Clarence Nash Cast
Sarah Selby Cast
Milt Shaffer Animazione
Oliver Wallace Musica
Roy Williams Animazione
Berny Wolf Animazione