Paperino e la Sequoia

Aspettando Cip e Ciop

Sebbene nel corso del 1945 a far la parte del leone siano stati i cortometraggi più psicologici e dalla trama articolata, non viene certo dimenticato il classico filone che vede Paperino alle prese con animaletti dispettosi. Old Sequoia chiude l'annata sotto la direzione di Jack King e vede Donald nei panni di un ranger, incaricato di sorvegliare quella che è considerata l'orgoglio del parco naturale: un'antica e gigantesca sequoia. Il meccanismo comico alla base dello short prevede che Paperino faccia la spola tra la torre di vedetta, in cui ad attenderlo ci sono le insistenti telefonate del suo collerico superiore, e la sequoia stessa, minacciata da due castori. Gli animaletti in questione sono due pestiferi roditori che parlano tra loro fitto fitto, con delle vocette evidentemente velocizzate alla moviola: siamo sicuramente di fronte agli archetipi dei due noti chipmunk che, a partire da Chip an' Dale (1947), inizieranno a dare del filo da torcere a Paperino, diventando i suoi avversari preferenziali.

Umorismo Catastrofico

La cosa curiosa è che i veri Cip e Ciop nel frattempo erano già apparsi in Private Pluto (1943) e l'anno successivo si sarebbero rivisti sempre al fianco del cucciolone in Squatter's Rights (1946), sia pur in una versione non definitiva. È sicuramente bizzarro perciò imbattersi in questi due loro “antenati”... fuori tempo massimo. Sebbene il ritorno a questa tipologia di slapstick possa essere visto come un passo indietro, è impossibile non notare come nel frattempo anche questo filone si sia evoluto, lasciando da parte certe dinamiche noiose dei primi tempi. La diatriba tra Paperino e i castori non è fine a sé stessa, c'è infatti in gioco la sopravvivenza stessa della sequoia e del posto di lavoro di Donald. Inoltre non mancano le ingegnose gag visive, fra cui si ricorda Paperino che cerca disperatamente di ricostruire l'albero rimpolpandolo di segatura. L'umorismo dunque è tutt'altro che blando ma ricco di trovate estreme, capaci di catturare l'attenzione dello spettatore, specialmente nella sequenza finale, che punta verso un climax surreale e catastrofico.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Old Sequoia
  • Anno: 1945
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack King
  • Storia:
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Paul Allen, Bill Justice, Josh Meador, Don Towsley

Credits

Nome Ruolo
Paul Allen Animazione
Homer Brightman Storia
Merle Cox Fondali
Walt Disney Produttore
Bill Justice Animazione
Jack King Regista
Josh Meador Animazione
Ernest Nordli Layout
Don Towsley Animazione
Oliver Wallace Musica