Plutopia

Il Bravo Padrone

Con lo straordinario Plutopia la serie del cucciolone, ormai prossima alla chiusura, tocca uno dei suoi picchi più alti. Anche questa volta è di scena Topolino, che già era stato ospite del ciclo in Pluto's Purchase (1948) e Pueblo Pluto (1949). Al cortometraggio lavorano alcuni pezzi da novanta come il collaudato Norman Ferguson, il veterano Les Clark o il grandissimo Fred Moore, a pochi mesi di distanza dall'incidente stradale in cui avrebbe perso la vita. Il Topolino che ne esce è sicuramente un personaggio di sfondo, ma conserva ancora parte di quella spensieratezza che aveva reso grande il personaggio nei suoi anni ruggenti. Lo vediamo infatti recarsi in un camping immerso nella natura, per prendere possesso di un pittoresco cottage in cui passare le vacanze con il suo amato cagnolone. Sarà il primo a dispiacersi nel notare il divieto che impedisce a Pluto di vagare liberamente per la struttura, obbligandolo a usare la museruola e rimanere legato. Il Mickey che invece vedremo di lì a poco, in quella manciata di corti che ne chioseranno la carriera, sarà ben diverso: ottuso, severo e del tutto incapace di comunicare col suo cane.

Un Mondo Ideale

Un altro personaggio che in Plutopia ha un ruolo importante è il gatto Milton, qui giunto alla seconda delle sue tre apparizioni. Avevamo già incontrato questo felino l'anno precedente in Puss Café (1950), in cui aveva mostrato i suoi tratti più allegri e spensierati. Qui lo vediamo comportarsi in modo irritante, allo scopo di provocare e frustrare il povero Pluto, impossibilitato a muoversi a causa delle fastidiose restrizioni. Sarà proprio l'atteggiamento di Milton a innescare in Pluto il desiderio di ritrovarsi in un mondo finalmente a misura di cane, dando vita alla stupenda sequenza onirica che occupa l'intera seconda parte. L'utopistico mondo sognato da Pluto, che con un intelligente gioco di parole porta proprio il nome “Plutopia”, viene portato sullo schermo con uno stile molto particolare: gli sfondi sono volutamente vuoti e stilizzati, inoltre ogni elemento sembra essere descritto da linee colorate che ricordano molto i neon, dando all'intero scenario un'aria surreale e psichedelica.

Milton, il Masochista

A spiccare è però senza alcun dubbio il maggiordomo pazzoide che Pluto trova ad attenderlo, un corrispettivo antropomorfo del gatto Milton, il cui più grande piacere sembra essere subire violenze da parte del suo padrone. Chiaramente sul fronte umoristico si ha una clamorosa impennata qualitativa: la situazione è paradossale e le animazioni di Milton sono decisamente sopra le righe. Lo vediamo piangere, supplicare Pluto di fargli del male, salvo poi urlare vittorioso ogni volta che succede, premiando il cane in ogni modo possibile. Siamo ormai entrati negli anni 50, l'epoca del disincanto per l'animazione Disney, ed è del tutto normale che l'umorismo più ingenuo in voga un decennio prima venga ora rimpiazzato da nuovi modelli a noi più congeniali, come la satira, il nonsense o lo slapstick sfrenato. Plutopia rappresenta quindi uno dei cortometraggi più riusciti di sempre, e l'ultimo grande capolavoro con protagonista Pluto. La serie del cucciolone avrebbe però trovato la sua conclusione solo con il corto successivo, quel Cold Turkey in cui ritroveremo per l'ultima volta il gatto Milton.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di fumetto e animazione disneyana. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, spazio web incentrato sulle arti mediatiche, all’interno del quale scriverà recensioni per molti anni. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con Disney, che lo porterà a scrivere per Topolino e Paperinik Appgrade, oltre che a realizzare la Topopedia, l’enciclopedia online dei personaggi Disney.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Plutopia
  • Anno: 1951
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Charles Nichols
  • Storia:
  • Musica: Joseph S. Dubin
  • Animazione: Les Clark, Norman Ferguson, Fred Moore, George Nicholas

Credits

Nome Ruolo
Al Bertino Storia
Les Clark Animazione
Walt Disney Produttore
Joseph S. Dubin Musica
Norman Ferguson Animazione
Ray Huffine Fondali
Fred Moore Animazione
George Nicholas Animazione
Charles Nichols Regista
Lance Nolley Layout