Pluto Trova un Amico

La Tartaruga e il Sommelier

A partire dal 1947 la serie di Pluto vede un incremento del ritmo di uscita degli short a lui dedicati. Da questo momento in poi non ne verranno prodotti meno di quattro all'anno, raggiungendo il record di otto nel 1950. La relativa semplicità dei corti con il cucciolone sembra funzionare molto bene: il pubblico lo ama e gli artisti non trovano grosse difficoltà ad utilizzarlo, riciclando spesso e volentieri formule e comprimari. Fra questi si ricorda la tenera tartarughina dalla camminata impacciata che avevamo visto nascere in Canine Patrol (1945), e che ritorna qui per il secondo dei tre short che la vedono protagonista. In Pluto's Housewarming l'ambientazione è nuovamente una spiaggia, sulla quale sorge la nuova lussuosa casetta di Pluto. È interessante il modo in cui si è scelto di caratterizzare la cuccia: una vera e propria reggia a misura di cane, dotata di dispensa con le ossa archiviate per tipologia. Questa incarnazione “nerd” di Pluto, in cui lo vediamo riordinare i suoi tesori, giocando al sommelier, è qualcosa di sorprendentemente inedito.

Butch all'Improvviso!

Anche questo cortometraggio si può idealmente suddividere in due parti. Nella prima Pluto inizia a bisticciare con la tartarughina, rea di essersi infilata nella casetta, col proposito di portargli via gli ossi. Il personaggio appare invariato rispetto a Canine Patrol, con lo stesso tema musicale ad accompagnarne i movimenti. Sarà quando Pluto crederà di aver avuto la meglio che nella sua cuccia piomberà Butch, protagonista “a sorpresa” della seconda sequenza. Pluto infatti se lo ritrova improvvisamente spaparanzato all'interno e intento a razziargli la dispensa, atteggiandosi da bullo. Pluto's Housewarming non si sottrae alla regola d'oro osservata da buona parte dei corti della serie: anche questa volta sarà la tartaruga a salvare la situazione, salvando Pluto dallo scontro con il bulldog, e guadagnandosi così la sua gratitudine. Benché qualche buona idea ci sia, il corto non si può certo definire originale. Il personaggio di Pluto tuttavia appare come sempre molto tenero e vulnerabile, connettendosi emotivamente allo spettatore. La tartarughina tornerà per una terza e ultima volta due anni dopo in Pluto's Surprise Package (1949).

Nota: nei credis di Pluto's Housewarming si può ascoltare per l'ultima volta il primo tema musicale di Pluto, che verrà rimpiazzato con il secondo a partire da Rescue Dog.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di fumetto e animazione disneyana. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, spazio web incentrato sulle arti mediatiche, all’interno del quale scriverà recensioni per molti anni. Nel 2011 inizia la sua collaborazione con Disney, che lo porterà a scrivere per Topolino e Paperinik Appgrade, oltre che a realizzare la Topopedia, l’enciclopedia online dei personaggi Disney.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Pluto's Housewarming
  • Anno: 1947
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Charles Nichols
  • Storia: ,
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Blaine Gibson, Jerry Hathcock, George Nicholas, Marvin Woodward

Credits

Nome Ruolo
Bill De La Torre Storia
Walt Disney Produttore
Blaine Gibson Animazione
Maurice Greenberg Fondali
Eric Gurney Storia
Jerry Hathcock Animazione
Karl Karpe Layout
George Nicholas Animazione
Charles Nichols Regista
Oliver Wallace Musica
Marvin Woodward Animazione