Lanny & Wayne - Missione Natale

La Rinascita dei Venti Minuti

Erano vent'anni che in Disney non si producevano nuove featurette, mediometraggi lunghi una ventina di minuti. L'ultimo era stato Il Principe e il Povero, distribuito nei cinema assieme a Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri, poi il nulla. Occasionalmente venivano prodotti nuovi corti, ma niente che superasse il quarto d'ora. Non essendo né carne né pesce, questo formato cadde quindi in disuso. Ma nel mondo dell'intrattenimento le cose possono cambiare all'improvviso. E cambiano trovando nuovi spazi, nuove collocazioni: nello specifico le reti televisive, che da sempre sotto le feste ospitano speciali dal formato più svariato. Questi speciali fuori programmazione spesso e volentieri sono vere e proprie strenne natalizie, regali che i più blasonati studios d'animazione fanno al pubblico per farsi un po' di pubblicità, in accordo con le reti. È una prassi che la stessa Dreamworks segue da alcuni anni, realizzando mediometraggi festivi tratti dai suoi più celebri franchise, il primo dei quali, Shrekkati dalle Feste (diretto da Gary Trousdale!), era stato addirittura trasmesso dalle reti ABC di proprietà Disney. Non c'era motivo per cui non dovessero scendere in campo pure i Walt Disney Animation Studios, specie da quando Lasseter aveva varato il nuovo short program: uno dei corti in lavorazione in quel periodo, originariamente destinato alle sale, venne notevolmente allungato e adattato a questo formato, senza per questo perdere nulla in termini qualitativi.

Il Tocco Disney

Diretto da Stevie Wermer e Kevin Deters, animato in CGI dai Walt Disney Animation Studios e graziato da una colonna sonora natalizia firmata dal grandissimo Michael Giacchino, questo mediometraggio della durata di 25 minuti ci cala nel mondo di Babbo Natale e descrive in maniera arguta le dinamiche aziendali degli elfi che da sempre lo aiutano a fare il suo giro di consegne. L'idea alla base ricorda per certi versi il cinema Pixar e Dreamworks, incentrati sulla prosaica e ironica rivisitazione di alcuni universi iconici, tuttavia il tocco Disney si sente moltissimo. Visivamente parlando ci troviamo infatti di fronte ad un mondo fiabesco, coloratissimo, in cui gli elementi tecnologici non stonano affatto. I WDAS portano avanti anche qui le loro idee sulla CGI, intesa non come fredda rappresentazione del reale, ma votata all'astrazione, alla trasposizione tridimensionale di quell'estetica tipica di Mary Blair, di cui è intriso ogni angolino del paese degli elfi. La cifra stilistica Disney permea anche altri aspetti: lo humor è sottile e senza cadute di stile, i personaggi sono ritratti con classe, e non mancano finezze narrative.

Ogni Elemento al Posto Giusto

La storia riguarda Wayne, un elfo ormai stanco del suo ruolo che si vede negare la promozione e in preda alla disillusione slitta temporaneamente nella lista dei cattivi. Ci vorrà Lanny, recluta entusiasta, per ricordargli il vero valore del suo lavoro. Nulla di particolarmente elaborato, ma efficace nella sua garbata semplicità, e per niente stucchevole, rischio che gli special natalizi spesso corrono. La cosa più interessante che emerge da questi venti minuti è una certa padronanza espressiva, come da tempo non si vedeva nelle opere degli studios: la direzione artistica lasseteriana fa sì che ogni artista dia il suo meglio, e non c'è un solo elemento fuoriposto, una gag di cattivo gusto o un personaggio malriuscito. Un mediometraggio di classe sottolineato dal commento musicale assolutamente prezioso firmato Giacchino (Lost, Ratatouille, Up) che rende questa piccola produzione uno dei migliori esempi di computer grafica targata WDAS. Il cartone animato in questione è uscito nel Natale 2009 sulle reti americane, e subito dopo nel resto del mondo, dove le televisioni delle varie nazioni l'hanno trasmesso ripetutamente. Questo avrebbe dato inizio ad un franchise, una serie che, in varie forme, sarebbe divenuta un appuntamento fisso per alcuni anni, regalando ai WDAS un microcosmo cortometraggistico tutto da esplorare.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Prep and Landing
  • Anno: 2009
  • Durata:
  • Produzione: Jenni Magee-Cook, Dorothy McKim, Chris Williams
  • Regia: Kevin Deters, Stevie Wermers Skelton
  • Soggetto:
  • Sceneggiatura: ,
  • Storia: , , , , , , ,
  • Musica: Michael Giacchino
  • Supervisione dell'Animazione: Lino Di Salvo, Mark Mitchell, Rebecca Wilson Bresee

Credits

Nome Ruolo
Robert L. Baird Storia
Scott Beattie Layout
Doug Bennet Animazione
Allen Blaisdell Layout
Lorelay Bové Sviluppo Visivo
Joe Bowers Animazione
Darrin Butters Animazione
Katie Cheang Rice Animazione
Youngjae Choi Animazione
Ian J. Coony Supervisione agli Effetti d'Animazione
Christopher Cordingley Animazione
Bob Davies Animazione
Kevin Deters Regista; Sceneggiatura
Lino Di Salvo Animatore principale
Rob Dressel Supervisione Layout
Chadd Ferron Animazione
James D. Finn Sviluppo Visivo
Cory Rocco Florimonte Layout
Mac George Production Design
Daniel Gerson Storia
Michael Giacchino Musica
David Gottlieb Animazione
Andy Harkness Direzione Artistica
Reid Harrison Storia
Brent E. Homman Animazione
David Hutchins Effetti d'Animazione
Scott Kersavage Supervisione Effetti Speciali
Brian Kesinger Layout
Shyoon Kim Sviluppo Visivo
Mike King Supervisione Tecnica
Andrew Kinney Supervisione Look Development
Dave Komorowski Supervisione TD Modeling
Michael LaBash Storia
Amy Lawson Smeed Animazione
Kevin Lee Effetti d'Animazione
Jenni Magee-Cook Produttore Associato
Alexander Mark Animazione
Joe Mateo Storia
Dorothy McKim Produttore
Mark Mitchell Animatore principale
Nicole Mitchell Storia
Timothy Molinder Effetti d'Animazione
Rick Moore Layout
Marlon Nowe Animazione
Patrick Osborne Animazione
Hyrum Virl Osmond Animazione
Bill Perkins Sviluppo Visivo
Aurian Redson Storia
Ryan Roberts Supervisione TD Rigging
Joe Sandstrom Animazione
Bill Schwab Sviluppo Visivo
Tony Smeed Animazione
Jeremy Spears Storia
Kee Nam Suong Effetti d'Animazione
Jeffrey D. Turkley Sviluppo Visivo
Wayne Unten Animazione
David Wainstain Layout
Stevie Wermers Skelton Regista; Sceneggiatura
Chris Williams Produttore Esecutivo; Soggetto
Rebecca Wilson Bresee Supervisore all'Animazione
John Wong Animazione
Bruce Wright Effetti d'Animazione
Hidetaka Yosumi Supervisione TD Rigging