Sky Scrappers

Grattacieli in Costruzione

Ritratto di un'America desiderosa di costruirsi sempre di più, Sky Scrappers ci porta nella dura realtà dei cantieri edili degli anni 20, dove gli operai si spezzavano la schiena in attesa della tanto agognata pausa pranzo e le ragazze si ingegnavano vendendo loro i cosiddetti “box lunch”. Siamo nuovamente di fronte ad un gioiello di umorismo, in cui le trovate geniali si sprecano. La trama è molto semplice, e vede Oswald salvare Sadie/Ortensia dall'ennesimo rapimento di Pietro, destreggiandosi tra funi, travi e passerelle sospese nel vuoto, non rinunciando alle immancabili gag tridimensionali, che daranno modo al pubblico di sperimentare l'ebbrezza di un bel pugno in faccia da parte di Pietro. Va inoltre segnalato il ritorno dell'organo nell’accompagnamento musicale realizzato da Israel per i Disney Treasures.

L'insolito Remake

In precedenza abbiamo già visto come Walt abbia attinto dai corti di Oswald per riciclare gag, idee e situazioni da utilizzare anche in seguito. Ma il caso di Sky Scrappers è diverso e più simile ad un remake. Nel 1933 il bellissimo Building a Building ne riproporrà infatti ogni singola scena, con i dovuti aggiustamenti e estendendolo dove possibile. L'apertura con la ruspa in primo piano, Minni che vende i “box lunch” e Pietro che la rapisce tirandola su con una carrucola erano infatti idee troppo belle perché non potessero essere impiegate anche per Topolino. La gag finale nel quale i pantaloni di Pietro si trasformano in un paracadute sarebbe stata invece riciclata poco dopo in Plane Crazy, in cui questo stratagemma sarebbe stato utile a Sadie/Ortensia per salvarsi.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Sky Scrappers
  • Anno: 1928
  • Durata:
  • Produzione: Winkler Productions

Credits

Nome Ruolo
Mike Marcus Fotografia (Animation)
Winkler Productions Produttore