Eroe Pubblico n.1

Archiviare un Look

Il 1939 è un anno di svolta per la produzione di cortometraggi Disney. Le Silly Symphony giungono per sempre al capolinea, Pippo inizia la propria carriera solista e la serie di Paperino assume definitivamente il ruolo di ammiraglia, che manterrà per tutto il decennio successivo. Sono solo due i corti intitolati a Mickey Mouse, il quale per mano di Fred Moore subisce un totale restyling. Society Dog Show è infatti l'ultimo short prodotto in cui Topolino conserva il suo vecchio look. A partire dal successivo The Pointer i suoi occhi si arricchiranno di un settore bianco e non saranno più disegnati come due semplici pupille nere. Si tratta dell'ultimo tentativo di ridare all'antico mattatore una certa rilevanza, in vista della sua partecipazione all'immortale Fantasia (1940). Da questo momento in poi Mickey si limiterà ad apparire in una manciata di splendidi cortometraggi, salvo poi farsi nuovamente da parte e lasciare definitivamente le luci del palcoscenico ai suoi antichi comprimari Pluto, Pippo e Paperino. Il suo decennio ruggente infatti è da considerarsi purtroppo terminato.

Un Pesce Fuor D'Acqua

Society Dog Show è un modo perfetto per salutare il vecchio Topolino in stile anni 30. Si tratta infatti di un cortometraggio molto intelligente, che descrive alla perfezione la psicologia del buon vecchio Mickey Mouse e del suo cane Pluto. Sebbene in più occasioni il cucciolone abbia rubato la scena al padroncino, i due qui scrivono insieme una pagina molto importante della propria storia, inquadrando perfettamente il loro rapporto. Topolino porta Pluto ad un concorso di bellezza per cani a cui parteciperà l'alta società, senza rendersi conto di essere totalmente fuori posto. Sin dall'inizio vediamo Topolino “distinguersi”, arrivando a bordo di un auto di legno a pedali, e scandalizzando persino il valletto del parcheggio. Successivamente il contrasto tra l'ingenuità di Topolino, tipico ragazzino di campagna desideroso di far fare bella figura al suo cane, e lo snobismo dell'alta società emerge ancora di più. I cani che parteciperanno avranno infatti ben poco di canino nel loro venir agghindati da prime donne e coccolati come neonati, e lo stesso giudice si dimostrerà ostile a Pluto, infuriandosi per la sua inadeguatezza.

Quello che Fai con Quello che Hai

Il cortometraggio è chiaramente una storia di riscatto. Dopo che Topolino e Pluto verranno scacciati dalla manifestazione, scoppierà un incendio e il cucciolone dimostrerà il suo eroismo, mettendo in salvo una cagnetta, e facendo così cambiare idea al giudice. Onestà, buon senso e concretezza prevalgono così sulla vanagloria e l'etichetta, avvicinando i contenuti dello short a quella stessa ideologia tipicamente americana che Disney svilupperà e approfondirà nel 1949 con il lungometraggio a scrittura mista Tanto Caro al Mio Cuore. In quel film un ragazzino cercherà in ogni modo di far partecipare il suo agnello di lana nera e privo di qualsiasi pedigree ad un'esposizione, perdendo la competizione ma ricevendo una medaglia speciale che esalterà la superiorità morale dell'ottimo lavoro fatto sulla bestiola. È ciò che si fa con i pochi mezzi a disposizione a contare veramente, del resto. Il cortometraggio è importante anche perché rappresenta una delle ultime apparizioni di Fifì, la pechinese di Minni apparsa in cortometraggi quali Puppy Love (1933), The Dognapper (1934) e Pluto's Quin-puplets (1937). È lei la cagnolina che Pluto salverà dall'incendio, sebbene in questo cortometraggio non abbia alcun collegamento con Minni né il suo solito temperamento esplosivo. Fifì apparirà questo stesso anno nel filmato pubblicitario prodotto per la NABISCO, Mickey's Surprise Party, e avrà ancora un cameo nel 1947 in Pluto's Blue Note.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Society Dog Show
  • Anno: 1939
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: William "Bill" O. Roberts
  • Soggetto:
  • Cast: Walt Disney, Lee Millar, J. Donald Wilson
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Les Clark, James H. Culhane, Alfred Eugster, Norman Ferguson, Clyde Geronimi, Paul Hopkins, Richard Lundy, John McManus, Fred Moore, Lee Morehouse, Ray Patin, Leo Salkin, Milt Shaffer, Cornett Wood, Marvin Woodward

Credits

Nome Ruolo
Les Clark Animazione
James H. Culhane Animazione
Walt Disney Cast; Produttore
Alfred Eugster Animazione
Norman Ferguson Animazione
Clyde Geronimi Animazione
Paul Hopkins Animazione
Jack Kinney Soggetto
Richard Lundy Animazione
John McManus Animazione
Lee Millar Cast
Fred Moore Animazione
Lee Morehouse Animazione
Ray Patin Animazione
William "Bill" O. Roberts Regista
George Rowley Effetti Speciali
Leo Salkin Animazione
Milt Shaffer Animazione
Oliver Wallace Musica
J. Donald Wilson Cast
Cornett Wood Animazione
Marvin Woodward Animazione
Cy Young Effetti Speciali