L'Arte dell'Autodifesa

La Macchina del Tempo

Con The Art of Self-Defense la qualità degli How To di Pippo sale ulteriormente, producendo un cortometraggio ancora più divertente dei suoi predecessori. Anche questa volta si prende in esame uno sport, il pugilato, tuttavia l'excursus storico che apre il cortometraggio parla in generale dell'autodifesa e di come si sia sviluppata di pari passo con il progredire della razza umana. Si tratta della prima di queste singolari retrospettive che arricchiranno la filmografia di Pippo anche successivamente, in corti come How to Be a Sailor (1944) e No Smoking (1951). L'ironia con cui vengono passate in rassegna le varie epoche porta subito il cortometraggio su un registro più maturo, rispetto a quanto prodotto nel frattempo nelle serie di Paperino e Pluto. È inoltre la prima volta in cui possiamo vedere dei cloni di Pippo interpretare vari ruoli, preludendo quindi al concetto di “pippide” che verrà esplorato negli anni a venire.

Il Moviolone

La seconda parte del cortometraggio è ambientata in una moderna palestra, dove vediamo Pippo prendere ancora una volta qualche lezione dalla voce del narratore. In un primo momento vengono illustrati alcuni importanti concetti come la corretta respirazione, il salto con la corda e il punching ball, ma ben presto si passa ad uno sketch più lungo in cui vediamo Pippo fronteggiare... la sua ombra. Si tratta chiaramente di una versione senziente e “ribelle” dell'ombra di Pippo, che viene utilizzata solo a scopo dimostrativo. È in questo contesto che abbiamo però il primo assaggio di un'altro meccanismo umoristico che in questi cortometraggi verrà utilizzato più volte: il ralenti. I movimenti di Pippo vengono rallentati e analizzati attentamente in quello che è un ulteriore esempio di metanarrazione e rottura della quarta parete, che attesta una volta di più l'incredibile modernità di questi straordinari cortometraggi.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Art of Self-Defense
  • Anno: 1941
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Kinney

Credits

Nome Ruolo
Walt Disney Produttore
Jack Kinney Regista