Il Piccolo Tifone

Il Restyling... nel Restyling

Nel 1939, in occasione del grande rilancio del personaggio, culminato con l'uscita di Fantasia, Fred Moore aveva sottoposto Mickey Mouse ad un corposo restyling, ridisegnandogli completamente la forma degli occhi. Due anni dopo questa rivoluzione, il pubblico ha ormai preso confidenza con questo nuovo Topolino, e Moore pensa così di aggiornarne ulteriormente l'aspetto, piegandolo totalmente ai suoi personali canoni estetici. In The Little Whirlwind spunta quindi un Topolino del tutto nuovo: le sue orecchie adesso vengono disegnate in prospettiva, appaiono concave e colorate diversamente nella zona interna. Dalla sua bocca talvolta spunta un dentone centrale da roditore, mentre il busto si riduce ad un tubicino gommoso e flessibile, in grado di aumentare la dinamicità della figura. Anche la sua personalità si trasforma: Mickey riprende a danzare e a fare il monello come nei suoi anni di gioventù, ma con una verve ancora maggiore e un atteggiamento dandy che in precedenza non aveva. Minni rimane più mite, e in alcuni casi intimerà al fidanzato di non fare troppo il pagliaccio, ma graficamente verrà anche lei adeguata a questo nuovo modello.

Quel Pagliaccio di Topolino

Questo primo short del nuovo corso è davvero notevole: cercando di accattivarsi le attenzioni di Minni, il “nuovo Topolino” decide di rastrellare le foglie secche del suo giardino, ma si ritroverà alle prese con un piccolo tornado, dotato di vita propria. È presente una dose notevole di humor slapstick, ma siamo ben lontani dai ritmi lenti tipici dello stile di Norman Ferguson, la cui pantomima aveva reso Pluto più “umano”. Il comportamento di Topolino qui è costantemente sopra le righe: lo vediamo infatti ballare, giocare e fare le smorfie, credendosi padrone della situazione ma finendo puntualmente in balia degli eventi. Il paradossale climax del cortometraggio è costituito dall'entrata in scena della madre del piccolo ciclone, una tromba d'aria enorme che metterà a soqquadro l'intero quartiere, dando vita ad una sequenza folle e dal sapore vagamente onirico. L'esperimento stilistico di Fred Moore si rivelerà un fuoco di paglia, una parentesi che non durerà più di due anni, ma nel frattempo Topolino avrà modo di vivere una seconda giovinezza, apparendo in una manciata di indimenticabili cortometraggi, caratterizzati da uno stile di animazione a dir poco virtuoso.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Little Whirlwind
  • Anno: 1941
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Riley Thomson

Credits

Nome Ruolo
Walt Disney Produttore
Riley Thomson Regista