The Shindig

Entra in Scena Clarabella!

È solo in The Shindig che Orazio perde definitivamente la sua natura di quadrupede per abbracciare in toto l'antropomorfismo. Sin dalle prime scene del corto lo vediamo infatti guidare un sidecar per andare a prendere la sua fidanzata, quella figura bovina ormai da tempo nell'aria, che acquisisce qui finalmente l'identità di Clarabelle Cow. Infatti, dopo un gran numero di corti in cui la sua figura appariva indistintamente nella folla, ecco che la mucca, con tanto di nome scritto a chiare lettere sulla casa, si presenta al pubblico indossando un coprimammelle, che in futuro si trasformerà in una gonna lunga. Il personaggio di Clarabella verrà da subito utilizzato dagli animatori per fare una pungente e affettuosa caricatura della femminilità. Goffa e civettuola, la vediamo all'inizio immersa nella lettura di un romanzo scabroso, Three Weeks di Eleanor Glyn, dimostrando subito dopo di vergognarsene. Il riferimento a questo controverso testo creò problemi con la censura dell'Ohio che scrisse lettere di lamentela agli studi Disney. Sarà solo nelle strisce a fumetti, in arrivo già questo stesso anno, che Clarabella mostrerà i lati più chiacchieroni e pettegoli della sua personalità, arrivando a far esclamare a Topolino “Devono averla vaccinata con una puntina di grammofono!”.

Il Secondo Ballo del Granaio

Seguire l'evoluzione dei cortometraggi di Mickey Mouse di questo periodo è come fare un viaggio nel tempo, esplorando l'America della Grande Depressione. The Shindig ripropone infatti la stessa situazione di The Barn Dance, con la festicciola organizzata nel granaio, ma in questi due anni alcune cose sono cambiate. Topolino è leggermente meno scapestrato di prima, Minni non flirta con nessuno se non con lui, e il tessuto sociale intorno a loro sta iniziando ad arricchirsi. Oltre ai già citati Orazio e Clarabella, nel gruppetto iniziano a distinguersi altre figure ricorrenti, come la maialona Patrizia, già vista in Mickey's Follies, che qui riappare al fianco della sua controparte maschile, chiamato Percy nelle strisce a fumetti. I motivetti che risuoneranno nel granaio sono quelli già sentiti nei cortometraggi del periodo: Pop Goes the Weasle, A-Haunting We Will Go, Turkey in the Straw e molti altri. Dopo una prima parte in cui Topolino si esibisce insieme a Minni, lo vedremo scendere in pista e ballare con tutte le ragazze del gruppo, comprese Clarabella e Patrizia. The Shindig è quindi un ottimo ritratto di come ci si divertiva nelle campagne americane ai tempi della crisi. Non sarà però l'ultimo corto festaiolo del periodo: anche The Birthday Party e The Whoopee Party torneranno su questo tema, spostando però il tutto in un'ambientazione domestica.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Shindig
  • Anno: 1930
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Burt Gillet
  • Cast: Walt Disney, Marcellite Garner

Credits

Nome Ruolo
Walt Disney Cast (Mickey Mouse); Produttore
Marcellite Garner Cast (Minnie Mouse)
Burt Gillet Regista