The Spider and the Fly

La Guerra degli Insetti

Con The Spider and the Fly assistiamo ad un ulteriore allontanamento dalla classica formula utilizzata nelle prime Silly Symphony. Il cortometraggio si apre in maniera molto originale, con una stanza inquadrata “alla rovescia”, per replicare il punto di vista tipico delle mosche. Invece di ripiegare sulle consuete coreografie di insetti, ci si concentra quasi subito sulla trama che vede come protagoniste una coppia di mosche innamorate, replicando quanto già visto in Monkey Melodies. Il predatore di turno, un ragno, questa volta entra in scena immediatamente, rapendo la ragazza e scatenando la reazione della colonia, che partirà al salvataggio. Il valore del cortometraggio sta tutto nella guerra che le mosche ingaggiano contro il ragno, utilizzando come armi offensive alcuni oggetti presi in prestito dal mondo degli umani. In The Spider and the Fly troviamo quindi libellule usate come aerei da guerra, mosche cavalline riadattate a cavalcature, spaghetti crudi trasformati in cerbottane e via dicendo.

L'Arte di Arrangiarsi

Non sarà l'unica volta che gli animatori Disney dimostreranno un certo interesse verso questo tipo di trovate che prevedono utilizzi alternativi e imprevedibili di oggetti ben noti, e del resto il fascino verso tutto ciò che si costruisce manualmente o ha una natura meccanica, accompagnerà i lavori dello staff di Walt ancora a lungo. Ma del resto quelli erano gli anni del New Deal di Roosevelt e della filosofia che promuoveva, quella dell'arte di arrangiarsi, riciclando e riciclandosi nei modi più impensabili, per far fronte alla crisi economica che aveva colpito il mondo nel 1929. L'anno successivo un altro cortometraggio con protagonisti insetti, Bugs in Love, chiuderà l'epoca delle Silly Symphony in bianco e nero, ispirandosi al personaggio di Buci, sviluppato in modo autonomo nelle tavole domenicali apparse sui quotidiani. Buci accompagnerà il pubblico a visitare un microcosmo interamente costruito su questa stessa filosofia del riciclo: la cittadina di Junkville.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Spider and the Fly
  • Anno: 1931
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Wilfred Jackson
  • Musica: Frank Churchill, Bert Lewis
  • Animazione: Charles Byrne, Johnny Cannon, Les Clark, Chuck Couch, Jack Cutting, Joe D'Igalo, Hardie Gramatky, George Grandpre, Albert Hurter, Charles Hutchinson, Dick Lundy, Bill Mason, Harry Reeves, Ben Sharpsteen, Tat, Frank Tipper, Dick Williams, Marvin Woodward, Rudy Zamora

Credits

Nome Ruolo
Charles Byrne Animazione (Rudy Zamora's Crew, Ben Sharpsteen's Crew)
Johnny Cannon Animazione
Frank Churchill Musica
Les Clark Animazione
Chuck Couch Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Jack Cutting Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Joe D'Igalo Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Walt Disney Produttore
Emil Flohri Fondali
Hardie Gramatky Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
George Grandpre Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Albert Hurter Animazione
Charles Hutchinson Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Wilfred Jackson Regista
Bert Lewis Musica
Dick Lundy Animazione
Carlos Manriquez Fondali
Bill Mason Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Mique Nelson Fondali
Charles Philippi Layout
Harry Reeves Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Ben Sharpsteen Animazione
Tat Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Frank Tipper Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Dick Williams Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Marvin Woodward Animazione (Ben Sharpsteen's Crew)
Rudy Zamora Animazione