La Gallinella Saggia

L'Esordio di Paperino

The Wise Little Hen è senza dubbio una delle Silly Symphony più famose. Il motivo di tanta fama prescinde però dai suoi effettivi e indubbi meriti perché è proprio questo cortometraggio a segnare l'esordio di Paperino (Donald Duck). Il personaggio è oggi considerato il più amato della banda Disney, tanto da aver scalzato da anni il povero Topolino dai cuori del pubblico, eppure in origine non era stato pensato per una carriera così lunga. I personaggi delle Silly Symphony infatti venivano concepiti come one shot, senza possibilità di recupero. C'erano ovviamente state delle eccezioni, come Santa Claus o il ragnetto di Midnight in a Toy Shop ed Egyptian Melodies, ma si trattava di casi isolati. Three Little Pigs aveva però cambiato tutto, dimostrando che anche lavorando con personaggi a breve scadenza era possibile creare delle figure memorabili, in grado di attecchire nell'immaginario popolare. Non c'è da stupirsi quindi che il papero Donald sia stato considerato dallo staff di Walt degno di essere recuperato due mesi dopo per tornare al fianco di Topolino già in Orphan's Benefit, ed essere così incluso nell'elite dei cosiddetti “standard characters”.

La Gallinella Rossa

A prescindere dall'esordio di un personaggio tanto importante, The Wise Little Hen è un cortometraggio veramente prezioso, che porta avanti fedelmente la nuova filosofia favolistica delle Silly Symphony adattando una celebre storiella popolare, intitolata The Little Red Hen. Questo racconto, probabilmente di origine russa, vede una gallinella chiedere a tutto il vicinato un aiuto per coltivare il suo giardino. L'aiuto le verrà negato, e così, quando si tratterà di raccogliere i frutti del suo duro lavoro, toccherà a lei negarne un assaggio agli interessati. La moraleggiante favoletta era già stata citata da Walt nell'ironico Alice's Egg Plant (1925), ma in quell'occasione il titolo era stato storpiato in Little Red Hensky, giocando sul fatto che la gallina “rossa” non fosse altro che il pennuto sovversivo venuto da Mosca per portare scompiglio nella fattoria di Alice e Julius. Di tutt'altro tenore è l'adattamento della fiaba realizzato per le Silly Symphony, capace di attenersi alla fonte, arricchendola con numerose trovate. L'intero cortometraggio è percorso da una vincente colonna sonora, con la tenera e allegra canzoncina Would You Help Me Plant My Corn, scritta da Leigh Harline e Larry Morey, che interviene nei momenti più importanti accompagnando la narrazione.

Il Mal di Pancia di Clarence Nash

La gallinella del titolo ha un look molto simile a quello che in questo periodo gli artisti stanno sviluppando per Chiquita (Clara Cluck), mentre nel ruolo del riluttante vicino troviamo il già citato Paperino al fianco di un terzo personaggio principale: l'irresponsabile Meo Porcello (Peter Pig). Uno degli elementi forti di The Wise Little Hen è senza dubbio la sua natura di operetta da fattoria, in cui ogni animale trasforma il suo verso in frasi compiute: Florence Gill si occupa infatti di modulare in parole il chiocciare della gallinella, preparandosi a dare in futuro questa stessa voce anche a Chiquita. Lo stesso avviene per Meo Porcello e soprattutto per Paperino, di cui si occupa il bravissimo Clarence “Ducky” Nash, che uniformandosi alla performance della Gill, crea così quella caratteristica parlata che lo accompagna ancora oggi, causandogli non pochi problemi di comprensibilità. Le prime parole pronunciate da Paperino e dal suo degno compare sono “Chi, io? Oh no, io ho il mal di pancia!”, fingendo di stare male pur di scansare il lavoro richiesto loro. In questa prima battuta c'è già il personaggio di Paperino, per come verrà caratterizzato da qui in poi: un simpatico sfaccendato, irresistibile nel suo essere pieno di difetti. Da notare che il finale in cui Paperino e Meo Porcello si puniscono a vicenda dandosi calcioni sul sedere è ripreso pari pari dal cortometraggio di Oswald Rival Romeos (1928).

Marinaio per Gioco

È qui che nasce anche un altro tormentone che Paperino si porterà dietro per moltissimi anni, quell'“Oh boy!” che spesso ripeterà sull'onda dell'entusiasmo. Siamo quindi di fronte ad una versione giovanile del character disneyano che oggi conosciamo, e che col passare degli anni verrà reso leggermente più adulto: graficamente il becco e il collo sono molto più lunghi, e gli arti assomigliano ancora moltissimo a delle ali. Gli vediamo inoltre indossare di già la classicissima casacca alla marinara, mentre danza al ritmo della canzoncina The Sailor's Hornpipe sul ponte della sua barchetta, ormeggiata in uno stagno. Questo tipo di abbigliamento all'epoca era infatti molto usato dai ragazzini, e veniva spesso utilizzato per indicare i più vivaci, come si è visto anche in Three Little Pigs con il personaggio di Tommi (Fiddler). Non si tratta tuttavia di un vero marinaio, ma di un ragazzo a cui piace giocare in modo non troppo diverso da Topolino, che ai suoi esordi sognava invece di vivere avventure nei cieli. Ci sarebbero voluti ben cinquant'anni perché Donald, nel serial televisivo DuckTales, decidesse di arruolarsi finalmente in marina, per rendere giustizia al suo sogno adolescenziale.

Il Futuro del Club dei Fannulloni

In una simpatica sequenza del cortometraggio vediamo Paperino e Meo Porcello spassarsela nel loro circolo privato, The Idle Hour Club, che comprende... solo loro due. Il legame di amicizia tra i due simpatici fannulloni sarebbe stato al centro anche dell'adattamento in tavole domenicali del corto, apparso alla fine del 1934 all'interno del quarto ciclo delle Silly Symphony cartacee (che seguiva quello dedicato a Peculiar Penguins, non ancora uscito nelle sale). Per quattordici settimane Paperino e Meo avrebbero occupato con le loro vicende l'inserto domenicale dei quotidiani, prima che lo staff di Walt decidesse di lasciar perdere il porcello per concentrarsi sul papero. La tavola delle Silly Symphony avrebbe così nuovamente ospitato le vicende di Paperino anche nel 1936 e 1937, come prova generale prima di regalare a Donald una striscia tutta sua nel 1938. Non ci volle molto perché il papero vestito da marinaio conquistasse il pubblico, mettendo in ombra Topolino sia sul grande schermo che sulle pagine a fumetti, al punto che fu lo stesso Walt a definirlo “il Clark Gable dello studio”. Il grandissimo Carl Barks cucí intorno a lui un microcosmo famigliare per arricchirne le vicende narrate sui comic book, mentre la scuola fumettistica italiana raccolse tale eredità, creando per Paperino numerosi alter ego come Paperino Paperotto, Paperinik o Doubleduck. Meo Porcello non fu così fortunato. L'italiano Federico Pedrocchi alla fine degli anni 30 realizzò alcune storie a fumetti in cui Paperino agiva al suo fianco, ma poi il personaggio fu dimenticato, almeno fino al 2008 quando lo sceneggiatore Riccardo Pesce lo recuperò ribattezzandolo Pigeon Pig e trasformandolo nel pigro nipote del sindaco di Paperopoli.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Wise Little Hen
  • Anno: 1934
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Wilfred Jackson
  • Basato su: The Little Red Hen and the Grain of Wheat di Jessie Willcox Smith
  • Cast: Florence Gill, Clarence Nash
  • Musica: Leigh Harline, Larry Morey
  • Animazione: Art Babbit, Gilles "Frenchy" De Trémaudan, Clyde Geronimi, Dick Huemer, Ben Sharpsteen

Credits

Nome Ruolo
Art Babbit Animazione
Gilles "Frenchy" De Trémaudan Animazione
Walt Disney Produttore
Clyde Geronimi Animazione
Florence Gill Cast (Hen)
Leigh Harline Canzoni (Would You Help Me Plant My Corn); Musica
Dick Huemer Animazione
Wilfred Jackson Regista
Larry Morey Canzoni (Would You Help Me Plant My Corn)
Clarence Nash Cast (Donald Duck, Peter Pig)
Ben Sharpsteen Animazione
Jessie Willcox Smith Storia Originale (The Little Red Hen and the Grain of Wheat)