Paperino Ancora nei Guai

Natale con Cip e Ciop

Toy Tinkers chiude il 1949 di Paperino, e con esso il decennio che più di ogni altro l'ha visto diventare il mattatore assoluto della banda Disney. È indicativo ritrovare al suo fianco nuovamente Cip e Ciop, già apparsi altre due volte nella stessa annata. La loro importanza sta crescendo sempre di più, al punto che nel decennio successivo si affrancheranno dal papero, per intraprendere una carriera autonoma. Lo short in questione è a tema natalizio, e ci mostra i due chipmunk introdursi in casa di Paperino per godere di decorazioni, giocattoli e ovviamente cibo in quantità. Sebbene il pretesto di base sia inconsistente, sono molte le sequenze che regalano al cortometraggio dei motivi d'interesse. Il comparto grafico è infatti molto valido: le atmosfere natalizie sono davvero straordinarie, e l'animazione di Cip e Ciop presenta un numero sempre minore di sbavature, orientandosi verso il raffinato stile che ritroveremo negli anni 50. Ancora una volta viene dato molto spazio a Ciop, i cui comportamenti da vivace ragazzino animano notevolmente la routine del duo.

Paperino Scende in Guerra

A Ciop viene dedicata infatti una sequenza del tutto autonoma, nella quale lo vediamo esplorare compiaciuto la casa di Paperino, gingillandosi con i giocattoli sparsi sul pavimento, un po' come aveva fatto il Grillo Parlante nel lungometraggio Fun and Fancy Free (1947). A stonare leggermente questa volta è la reazione di Paperino allo “sconfinamento” dei chipmunk: lo vediamo infatti perdere momentaneamente quella bonarietà con la quale aveva affrontato le precedenti dispute, arrivando anche a minacciarli con una pistola. Si tratta però di semplici sfumature, che non preludono ad alcun significativo cambiamento nella personalità di Donald. La sequenza in cui, travestito da Babbo Natale, inizia a seminare zizzania fra i due chipmunk, fingendo di regalare a Cip una noce molto più grossa di quella di Ciop, è davvero arguta. Si ricorda infine la gustosa battaglia finale combattuta a suon di telefonate dinamitarde, con i pacchi regalo disposti in modo da formare delle trincee, sequenza sicuramente più affine alle dispute firmate Warner Bros fra Daffy Duck e Speedy Gonzales, ma sempre molto godibile. Cip e Ciop vivranno tre anni dopo un'altra avventura natalizia, Pluto's Christmas Tree (1952), intrufolandosi questa volta in casa di Topolino.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Toy Tinkers
  • Anno: 1949
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia: ,
  • Musica: Paul Smith
  • Animazione: Bob Carlson, Volus Jones, Bill Justice

Credits

Nome Ruolo
Milt Banta Storia
Jack Boyd Effetti d'Animazione
Bob Carlson Animazione
Walt Disney Produttore
Yale Gracey Layout
Jack Hannah Regista
Volus Jones Animazione
Bill Justice Animazione
Harry Reeves Storia
Paul Smith Musica
Thelma Witmer Fondali