You and Your Five Senses

Introduzione ai Cinque Sensi

Il secondo cortometraggio del ciclo You and Your viene trasmesso nel corso della prima stagione del Mickey Mouse Club e, insieme al precedente You, the Human Animal, costituisce una sorta di introduzione per l'intera serie. Il tema questa volta sono i cinque sensi, che nella prima sequenza il Grillo elenca al pubblico. Subito dopo si torna ad esplorare gli scaffali della libreria per estrarre il volume che verrà utilizzato come base per la lezione. I titoli che possiamo leggere sul dorso dei diversi libri sono gli stessi del corto precedente, ma questa volta si scorgono anche alcuni riferimenti ai coevi documentari disneyani del ciclo delle True Life Adventures. La dissertazione che segue riguarderà a turno tutti e cinque i sensi, facendo un discorso sommario, che tuttavia verrà approfondito negli episodi prodotti l'anno successivo. Paradossalmente, i sensi dell'uomo non vengono realmente analizzati nel dettaglio, ma si preferisce confrontarli con quelli di vari animali per capire in quali di essi l'essere umano è più dotato. Il corto fornisce quindi una simpatica galleria di scenette, in cui possiamo vedere differenti animali reinterpretati con quel delizioso stile sintetico, tanto in voga in quegli anni.

Competere con gli Animali

Passando in rassegna ogni senso, scopriamo che l'uomo ha un udito inferiore a quello del cane e del pipistrello, e un olfatto meno sviluppato di quello del coniglio. Per quanto riguarda la vista e il gusto, usciamo rispettivamente vincenti dal confronto con il rinoceronte e la capra. Da notare che la sequenza dedicata al gusto viene riciclata dal segmento All the Cats Join In presente in Musica, Maestro! (1946). Infine tocca al tatto, il cui confronto viene fatto con il gatto, in quanto le vibrisse costituiscono il suo ricettore principale. L'anno successivo ogni senso verrà nuovamente preso in esame e reso protagonista di cortometraggi specifici, andando così ad arricchire e completare la trattazione. In You and Your Five Senses non mancano alcune situazioni paradossali, come quando il Grillo nel parlare di esseri umani e animali è costretto ad ammettere di essere soltanto un grillo, oppure quando ci rivela di avere le orecchie incastonate negli arti. Ma dopotutto il personaggio tende a non prendersi troppo sul serio, poiché, come dice nel finale, non bisogna dimenticarsi di un altro importante senso: quello dell'umorismo.

Nota: in chiusura vediamo il grillo giocare con lo yo-yo, altra gag che ricorrerà più volte nel corso della serie.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: You and Your Five Senses
  • Anno: 1955
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Cast: Cliff Edwards

Credits

Nome Ruolo
Walt Disney Produttore
Cliff Edwards Cast (Jiminy Cricket)