Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[WDAS #12] Cenerentola

E' lo studio d'animazione più antico ma anche il più vitale. Tutto comincia da qui, e continua ancora oggi portando l'arte dell'animazione verso nuove frontiere. La mancanza di un nome riconoscibile ha portato per anni il grande pubblico a confonderne le opere con quelle delle altre filiali Disney, ma adesso tutto è cambiato. Benvenuti nel Canone Disney.

[WDAS #12] Cenerentola

Messaggioda Valerio » domenica 15 gennaio 2006, 17:06

Immagine Immagine
Nel 1950 si ritorna agli antichi splendori. Con una svolta di importanza inferiore solo a quella che quarant'anni più tardi verrà portata da Ariel, Cenerentola riporta gli studios ai fasti di Biancaneve, inaugurando un decennio dorato dopo otto anni di lungometraggi episodici. La serie dei film "a piena lunghezza" si era interrotta infatti nel 1942 con Bambi, per lasciare il posto ai sei deliziosi package films, prodotti durante gli anni della guerra, per ovviare al problema della chiusura del mercato extraamericano. I film ad episodi erano a loro volta suddivisi in generi, due di essi erano documentaristici e auspicavano, per conto del governo, un rapporto di amicizia con i governi latinoamericani, altri due erano fantasie musciali mentre i restanti due proponevano ciascuno una coppia di storie assai diverse da loro. Maggiormente conosciuti in Italia come spezzoni piuttosto che nella loro interezza, questi film giunsero da noi a spizzichi e bocconi solo dopo la fine della seconda guerra mondiale.
Per gli studios era il momento giusto per riguadagnarsi quell'immagine che durante la guerra era andata progressivamente offuscandosi, riprendendo l'opera dal punto in cui era stata brutalmente interrotta e ripescando i progetti più ambiziosi nel cassetto di Walt. Tra le fiabe disponibili c'erano La Bella e la Bestia e La Sirenetta, che però si decise di rimandare, partendo da una fiaba assai più facile da realizzare.
Non si può dire infatti che Cenerentola abbia una trama complessa. L'intreccio si potrebbe raccontare tranquillamente in un mediometraggio senza omettere nessun fatto importante. Si apprezza ancora di più dunque lo sforzo degli studios per "allungare il brodo" senza farlo minimamente pesare allo spettatore o apparire forzato. Viene così introdotto un sottobosco narrativo, atto a riempire la dimensione domestica di trame e sottotrame, che spesso si intrecciano con la storia principale, oliandone gli ingranaggi narrativi. Abbiamo quindi le schermaglie tra i topi e il gatto Lucifero, le liti tra Lucifero e Tobia, le gag con gli uccellini e la presenza di un cavallo. Tutti personaggi che un ruolo nella storia poi l'avranno, come dimostrano le sequenze musicali The Work Song e la celebre Bibbidi-Bobbidi-Boo in cui prima volontariamente e poi involontariamente i comprimari finiscono per essere funzionali allo svolgimento dei fatti. Il secondo espediente narrativo atto a rendere la storia adatta ad essere raccontata in un film di 72 minuti è la profondità aggiunta alla trama principale. Certi fatti che nelle varie versioni della storia avvengono automaticamente, vengono qui messi in discussione, o indagati senza mai dare niente per scontato. Ecco quindi i personaggi del Re e del duca Monocolao, i cui siparietti ci spiegano il vero motivo per cui il ballo è stato organizzato, venirci presentati come due figure estremamente complessate. Oppure la scena dei prodigi della fata Smemorina venire arricchita da dialoghi assolutamente all'altezza, mai scontati e banali che contribuiscono a rendere il pubblico partecipe dei sentimenti di Cenerentola, convinta in ogni momento di star per assistere alla trasformazione del suo vestito e fino all'ultimo spiazzata da altri prodigi. Infne si può dire che le aggiunte più intelligenti stiano alla fine del film quando, per far interessare lo spettatore allo svolgimento dei fatti in un climax che porterà a una vera e propria battaglia domestica, si ricorre all'espediente della chiave: la Matrigna chiude Cenerentola in una torre, dando modo al microcast domestico di reinserirsi all'interno della vicenda principale in una corsa contro il tempo che vedrà il contributo di tutti gli animali di casa per permettere a Cenerentola di partecipare al provino di Monocolao. Provino che con un colpo di scena rischia di non andare a buon fine, con l'assolutamente imprevista distruzione della scarpetta di cristallo a causa di un "incidente" orchestrato da Lady Tremaine, e l'ancor più imprevista risoluzione della vicenda grazie alla seconda scarpetta che Cenerentola teneva prontamente in tasca.
Sono tanti piccoli accorgimenti che rendono credibile una storia che in sè non dovrebbe esserlo affatto, e che rielaborano, in stile Disney, parecchi topos e stereotipi del patrimonio fiabesco europeo come quello della fata deus-ex-machina, qui estremamente umanizzata e resa "nonnina".
Ovviamente uno degli elementi su cui Walt era solito puntare era la colonna sonora, qui elevata ad autentico oggetto di merchandising quando divennero celebri all'uscita del film brani come So This is Love, il walzer d'amore ballato al ricevimento, e introdotto dalla disincatata parafrasi di Monocolao, e le melodiche Sing, Sweet Nightingale e Cinderella, la canzone dei titoli di testa. Ma la canzone più importante in assoluto è senza dubbio A Dream is a Wish Your Heart Makes, che insieme a When You Wish Upon a Star di Pinocchio e Feed the Birds di Mary Poppins avrebbe in seguito costituito il testamento "morale" che Walt avrebbe tramandato ai posteri.
Ultima modifica di Valerio il lunedì 30 gennaio 2006, 04:03, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Messaggioda Valerio » martedì 24 gennaio 2006, 12:24

Annuncio, con un certo fastidio, che la Buena Vista ha appena corretto l'errore compiuto un mese fa editando questo classico della serie Platinum in una misera edizione a un disco solo. E' infatti da poco uscita l'edizione doppiodisco di Cenerentola, assolutamente identica nella copertina alla precedente (forse sperano di smaltire le vecchie copie confidando nella sbadataggine dell'acquirente?). Non si sa se sia stata un'astuta manovra commerciale (e in tal caso è giusto aspettarsi una cosa analoga anche con Lilli e il Vagabondo) oppure un'ammissione di colpevolezza provocata dalle migliaia di lettere di protesta, fattostà che il prodotto c'è.

Immagine

Contenuti Speciali:

• L'arte di Mary Blair.
• Making of.
• Galleria d'immagini.
• Videoclip musicali.
• Programmi radiofonici.
• Giochi e attività.
• Cortometraggio animato.
• Pubblicità e trailers.
• Brani in versione demo.
• Scene eliminate e molto altro!

Dati Video:

Produzione: Buena Vista USA 1950
Formato: 1.33:1
Colore: Colore
Lingue e Audio: Italiano: Dolby Digital 5.1 - Inglese: Dolby Digital 5.1
Sottotitoli: Inglese, Italiano, Inglese per non udenti
Tipo disco: 9 - Singolo lato, doppio strato

Premetto che NON lo comprerò. Sebbene la cosa mi dispiaccia ormai mi sono già preso la monodisco.
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Messaggioda Francesco F » domenica 26 febbraio 2006, 14:49

io invece lo comprerò, per pentirmene repentinamente... a meno che da carrefour non ci sia una qualche svendita sotto i 20 euro, allora me ne pentirei poco. ma me ne pentirei cmq. E se Lilli e il vagabondo non esce a 2 dischi... cazz
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Messaggioda Valerio » domenica 26 febbraio 2006, 14:58

Lol Elik, stacci attento, che conoscendoti ti farai rifilare la monodisco che tanto ha la stessa copertina :P
Ma tanto vedrai che esce con Sorrisi...
Per Lilli non credere che io non mi stia suicidando. In fondo io non ho mai visto quel film come dovrebbe essere visto, ma solo un terzo di quanto è stato disegnato. Quindi sto messo peggio di te....
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda DeborohWalker » mercoledì 27 ottobre 2010, 01:04

Ho rivisto il film qualche giorno fa e devo dire che è molto più fresco di come me lo ricordavo: topini a parte, mi sembrava che gli altri personaggi fossero ad un livello di recitazione "formale" simile a Biancaneve, invece siamo un bel po' distanti da quella tipologia, grazie al cielo.

In compenso mi ha davvero sorpreso constatare che le sequenze coi topini siano molto più presenti di quanto ricordassi, occuperanno quasi la metà del film. In alcuni casi poi sono propri simil-cortometraggi inseriti nella trama senza troppi legami con quanto ci sia attorno, solo per far ridere un po' con le gag tra GasGas e Lucifero, un po' come poteva avvenire con Paperino e l'apetta, o Pluto e $animaletto-spalla.
Probabilmente questa frammentazione è uno strascico della struttura episodica dei film degli anni precedenti, oggi una struttura simile sarebbe inaccettabile (almeno da parte mia, qualcuno sembra adorare scoiattoli preistorici e ghiande ficcati a interrompere una vicenda).

Ah, proprio belli gli extra dell'edizione due dischi, e mi sembra un delitto che l'originale "The Work Song" con la Cenerentola che si moltiplica non sia poi stata realizzata, era un'idea meravigliosa che avrebbe aggiunto un tocco surreale al film, un po' come la parata degli elefanti rosa in Dumbo.
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda Francesco F » mercoledì 08 dicembre 2010, 10:09

Ieri sera è andato in onda su Rai 1, e gli ascolti sono schizzati alle stelle: 7 milioni di spettatori. Cioè tipo il programma più visto dell'anno dopo i mondiali e Vieni via con me.
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda avaraccio_92 » mercoledì 08 dicembre 2010, 10:53

E mio papà e mio fratello hanno voluto vedere El dorado( non il cartone) che andava in onda su Italia 1, invece di Cenerentola -_-
"Una lezione senza dolore non ha senso. Dal momento che non si può ottenere nulla senza sacrifico. Ma quando si può fermare il dolore e superarlo, la gente ottiene un cuore forte che non perderà mai.
Sì, un cuore d'acciaio" Edward Elric, Full Metal Alchemist Brotherhood, Episodio 64
avaraccio_92
da X-Mickey
da X-Mickey
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 24 dicembre 2009, 11:20
Località: Mogliano Veneto
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda Donald Duck » mercoledì 08 dicembre 2010, 12:13

Franz ha scritto:Ieri sera è andato in onda su Rai 1, e gli ascolti sono schizzati alle stelle: 7 milioni di spettatori. Cioè tipo il programma più visto dell'anno dopo i mondiali e Vieni via con me.

Sono queste le cose che mi rendono felici! :D Battuta di gran lunga Mediaset con Striscia la notizia e I Cesaroni!
Sicuramente è merito della puntata dei "Soliti ignoti", che è stato un vero e proprio traino. Addirittura c'era la Brancucci, la voce cantata di Cenerentola!
Complimenti alla Rai quindi, che è andata oltre una semplice pubblicità.

Io non l'ho potuto vedere a causa di rogne tecnologiche, ma ho letto che la qualità audio e video era ottima, e che il doppiaggio era completo di tutti quei piccoli pezzetti assenti nel DVD.

Mi auguro che anche gli altri due lungometraggi abbiano la stessa fortuna, che potenzialmente possono fare anche più ascolti (penso a Biancaneve)!
Timido postatore e finto nerd.

Pure su YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4Y ... LjrjN8JvEQ.
Avatar utente
Donald Duck
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 319
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 19:55
Località: Baricella (Bo)
Has thanked: 0 time
Been thanked: 4 times

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda Vito » lunedì 21 marzo 2011, 00:57

Oh, rivisto. Si riconferma la bellezza dei miei ricordi, è sempre stato uno dei Classici che amo di più. Ottimi anche tutti i personaggi, tranne il principe che rimane la classica fintissima figura di sfondo di cui non si sa nulla che mi è sempre stata un po' sulle scatole. :P

Rivedendolo non ho notato, a differenza di altri, questo massiccio uso dei topini vs Lucifero. Certo, quelle sequenze sono chiaramente create per allungare il brodo, vista la semplice trama, ma quante saranno? Poco più che un paio, e pure divertenti da seguire, anche se lunghettine.
C'è da dire che però, al giorno d'oggi, forse il film risente un po' troppo di qualche smielatezza zuccherosa che ha finito - almeno nel mio caso - col diventare stucchevole. Non che il film avesse morali da quattro soldi, ma tutto quel fischiettare con gli uccellini e sognare in attesa del principe da favola mi risulta ormai un po' sdolcinatamente finto, ma si perdona trattandosi di fiaba. Certo preferisco i toni di Rapunzel, ma sono io che ragiono in termini moderni. D'altronde il vero e proprio boom di ascolti fatto qualche tempo fa in Rai dimostra che alla gente piace sempre questo tipo di narrazione.

Non ricordavo che la protagonista fosse così bella, è una meraviglia totale. Ah, comunque io sono sempre stato un fedele sostenitore della Cenerella stracciona (o col modesto vestito rosa fatto dai topini), più che la trasformazione pomposa della Fata Smemorina che non mi ha mai colpito più di tanto. :D

Mi ci voleva proprio dopo tutti quei film episodici. :P
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

Re: Classico Disney #12: Cenerentola

Messaggioda Valerio » lunedì 21 marzo 2011, 01:14

Oh, non ti ci voglio più a vedere criticare i corti con Pluto e Figaro, eh.
Per quanto riguarda certe melensaggini malinvecchiate concordo, specialmente nella colonna sonora (madonna, la canzone dei titoli di testa è nata vecchia). Biancaneve si difende molto meglio.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: [WDAS #12] Cenerentola

Messaggioda Valerio » martedì 18 settembre 2012, 14:38

Immagine Immagine
Ed è uscita pure questa "Diamond", anche se ormai tale dicitura ha sempre meno senso. Specie da quando hanno visto che il BD non attecchisce e quindi ne stanno buttando fuori sempre di più. Addirittura il catalogo delle previste Diamond si assottiglia sempre più con La Carica dei 101 fatto uscire quest'estate e Peter Pan imminente senza più alcuna dicitura e con cover riciclate. Eppure c'è poco da lamentarsi perché quello che deve esserci c'è, cioè il restauro digitale e tutti gli extra delle precedenti edizioni.
Cenerentola è una buona edizione tutto sommato. Specie per chi ai tempi del dvd era rimasto truffato dalla svolta monodisco ed era rimasto privo di alcuni fondamentali contenuti speciali. Adesso ci sono tutti i contenuti della doppiodisco del 2005 più qualcosa di nuovo, e direi che basta e avanza. Anzi, le cose nuove sono davvero inutili, e si vede troppo che quello che c'era da dire sul film era stato detto nel 2005.
Tra le cose nuove abbiamo il corto Rapunzel - Le Incredibili Nozze che è davvero una mossa vincente aver inserito qui, poi uno speciale un po' dispersivo sulla figura che ispirò agli animatori il personaggio della fata Smemorina e uno piuttosto caruccio sul restyling di Fantasyland in atto a Walt Disney World. Nulla che c'entri troppo col film, in realtà. Ah, c'è anche un presunto inizio alternativo, un monologhetto di Cenerentola in forma di storyboard assolutamente risibile e che puzza tanto di fondo del barile.
Ma quando si entra nella sezione dei contenuti storici si capisce quanto di buono ci sia. Senza neanche soffermarsi troppo su canzoni e scene eliminate e trailer di repertorio bisogna assolutamente citare il making of monumentale di circa 40 minuti che sviscera il film nel dettaglio, il documentarietto condotto da Don Hahn sulle prime stesure del film, e poi due perle assolutamente imperdibili come lo speciale su Mary Blair e la tavola rotonda in cui i nuovi animatori ricordano e raccontano i loro maestri ispiratori , i Nine Old Men. Sbav all'ennesima potenza.
Il master video è lo stesso del 2005, solo in hd. Essendo parte della serie Platinum il film fu uno dei primissimi restauri digitali fatti dalla Lowry a partire dai negativi originali al nitrato. Ma si leggono in rete varie polemiche sul fatto che alcuni particolari visti nei restauri analogici delle vhs siano stati eliminati dalla colorazione. La polemica è ancora in atto per cui non si capisce bene se il rimaneggiamento traditore sia avvenuto nei restauri analogici o in quello digitale. Tuttavia non era stata sollevata nessuna polemica all'epoca e neanche in occasione dell'uscita al cinema qualche mese fa, per cui potrebbe benissimo essere un allarmismo ingiustificato.
Un'ultima nota riguarda il packaging. Nella versione dvd è possibile acquistare separamente sia il classico che i cheapquel, mentre in quella blu ray o si compra il classico da solo con slip o il cofanetto con i sequel, che non sono venduti a parte. Stavolta però non hanno fatto la porcata fatta coi 101 accorpando classico e sequel in un unica amaray, ma una cosa molto più intelligente. Il cofano infatti contene l'amaray del classico e poi un unica amaray per i due cheapquel. E la cosa è deliziosa perché li riduce veramente a quel che dovrebbero essere, un extra per completisti. Insomma non viene riconosciuta dignità autonoma ad una robaccia come Cenerentola 2 ma si è preferito accorparlo al 3. La stessa cosa spero che avvenga per altre future "trilogie" come Aladdin o La Sirenetta in cui cheapquel se proprio devono essere messi sul mercato in blu dovrebbero appunto venir accorpati.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: [WDAS #12] Cenerentola

Messaggioda FaGian » martedì 18 settembre 2012, 17:33

Direi che i problemi di restauro (oltre a quelli di lacune nel doppiaggio italiano), sono evidenti

Brutte notizie riguardo al restauro video che è lo stesso del vecchio DVD e della trasmissione Rai, eppure solo ora (forse per merito dell'alta definizione) i grossolanissimi difetti vengono notati e giustamente incriminati. Guardate un po' qua:

Immagine

http://i12.photobucket.com/albums/a217/enigmawing/cindycomp1.jpg

http://i1228.photobucket.com/albums/ee452/KasparJones1990/vlcsnap-001g19.png
(i ciottoli sulla strada sono spariti)

Evidentemente il restauro del 2005 usato anche per il Blu-Ray è stato eseguito in larga parte in maniera automatica da un software che elimina le imperfezioni: nel DVD de "Il mago di Oz" fanno vedere come l'eventuale uso di programmi del genere avrebbe portato all'eliminazione dello sbrilluccichio delle scarpette rosse di Dorothy, proprio perché il computer interpretava tutta quell'alternanza di piccoli bagliori bianchi come un difetto della pellicola... È evidente che si tratta esattamente di quant'è successo con Cenerentola :cry:

Sono molto pentito d'aver comprato questo BD, ma con Peter Pan -che avrei comprato all'estero se in Italia avesse contenuto di nuovo il ridoppiaggio- non ci cascherò, tanto è scontato che useranno quello schifo di master sbiadito che ci propinarono con la platinum:

Primo DVD:
http://img.photobucket.com/albums/v96/albygoot/peterpan14a.jpg

Platinum:
http://img.photobucket.com/albums/v96/albygoot/peterpan14.jpg

Se il BD avrà l'audio storico mi prenderò pure il DVD, altrimenti lascerò perdere volentieri tutto!

Pare che l'unico pregio di questa edizione, sia la presenza dei cartelli italiani storici
La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessi =^__^=)
Avatar utente
FaGian
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 447
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2011, 10:06
Has thanked: 6 times
Been thanked: 10 times

Re: [WDAS #12] Cenerentola

Messaggioda Valerio » martedì 18 settembre 2012, 17:53

Tieni conto che Nunziante Valoroso sosteneva che molti sbrilluccichii degli abiti potessero essere stati aggiunti nel master della vhs, cosa che era successa anche in Peter Pan del tempo che fu. Non sarei troppo scettico riguardo a questo restauro, salvo alcune casistiche, perché qualitativamente parlando è pur sempre un restauro digitale della Lowry come gli altri.

EDIT: inoltre bisognerebbe accertarsi su quali siano i settaggi delle tv da cui gli screeshot del restauro digitale postati qua sopra sono stati presi, visto che basta smanettare un po' con contrasti, colori, luminosità e retroilluminazione per trovarsi davanti effetti radicalmente opposti e perdita di particolari.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10356
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: [WDAS #12] Cenerentola

Messaggioda Don Homer » mercoledì 01 gennaio 2014, 12:58

Il mio parere su questo film è lo stesso di Biancaneve: una favola senza tempo e sempre piacevole da guardare. Rispetto al lungometraggio sopracitato però c'è una maggiore attenzione ai personaggi e alle situazioni (vedi il retroscena per il ballo): i topini sono delle ottime spalle, Lucifero è sinceramente detestabile per non parlare delle sorellastre e di Lady Tremaine, praticamente una Malefica senza poteri.

Il Re e il Granduca fanno spanciare e persino Cenerentola è un bel personaggio, sognatrice ma che si sforza di trovare il bello nel suo quotidiano. Ovviamente il principe fa da tappezzeria, ma per gli anni è una cosa accettabile.
Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1258
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times


Torna a Walt Disney Animation Studios

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Cookie Policy