Pagina 1 di 2

[N. EAD] The Legend of Zelda: Ocarina of Time (e Remake)

MessaggioInviato: domenica 12 febbraio 2006, 01:44
da DeborohWalker
Immagine Immagine
Da molti giocatori ed esperti del settore, "Zelda: Ocarina of Time" è ritenuto il miglior videogioco di sempre.
Quindi mettetevi comodi, perchè ora si va a parlare di una pietra miliare del mondo videoludico.
Siamo nel 1998, e sono passati due anni dall'uscita del Nintendo 64; la console ha portato molte innovazioni tecniche, introducendo il 3D nei videogiochi. Ma questa idea non consente alla console di avere il successo che si meriterebbe, dato che le manine pacioccose della maggior parte dei videogiocatori sono attirate dalla Playstation, e da giochi che però sfruttano molte delle idee introdotte dalla Nintendo attraverso la sua console a 64-bit.
Ci vuole quindi una killer application in grado di far capire al mondo intero le potenzialità del Nintendo64 che, dopo l'exploit iniziale di Super Mario 64, aveva perso l'interesse dei non-Nintendomani. Ed è qui che arriva Ocarina Of Time.
Dopo anni di lavorazione, la Nintendo fa uscire il nuovo capitolo della saga che tanto successo aveva riscosso sulle console precedenti (soprattutto con "A Link to the past" per Super Nintendo) ma che solo con Ocarina Of Time verrà consacrata universalmente come saga-capolavoro in grado di rappresentare la Grande N, come fino a quel momento aveva fatto solo l'idraulico baffuto.
Link è un giovane Kokiri, ma a differenza di tutti gli altri ragazzi del suo villaggio lui non ha una fatina. Il gioco comincia con l'arrivo di Navi, una fatina che lo accompagnerà per tutta l'avventura, che lo convoca davanti al Deku Tree, un vecchio albero saggio che lo vuole incontrare. Dopo essersi equipaggiato con spada e scudo, Link incontrerà il Deku Tree che gli assegnerà la missione di andare in cerca di tre pietre in grado di liberare il mondo dalle forze malvagie che lo stanno infestando.
Questo è il semplice (come sempre nei diversi titoli di Zelda) spunto da cui prende il via il gioco.
Immagine Immagine
La trama col proseguire dell'avventura si svilupperà notevolmente, andando a costruire la storia più intrigante dell'intera saga. Link porterà le pietre nel Tempio del Tempo e qui estrarrà la Master Sword, ma così facendo complicherà un bel po' le cose: questo suo gesto libererà Ganondorf, oscuro Signore del Male, con tante altre bestie brutte e cattive al suo seguito. Link cadrà in un sonno profondo dal quale si risveglierà sette anni dopo; si ritroverà cresciuto, con un'aspetto adulto. Ma in questi 7 anni il suo corpo non è l'unica cosa ad essere cambiata: appena uscirà dal Tempio scoprirà che il mondo è stato completamente soggiogato da Ganondorf. Per potere rimediare, Link dovrà esplorare Hyrule in cerca dei sette saggi, grazie al potere dei quali potrà fronteggiare il cattivone e gustarsi tranquillamente i titoli di coda.
Nel fare ciò incontrerà diverse popolazioni presenti nel mondo, come gli Zora, uomini-pesce che vivono sott'acqua, i Goron, uomini-pietra che alloggiano tra le montagne, o i Gerudo, tribù di amazzoni che vivono di furti.
In ogni terra di Hyrule farà la conoscenza di personaggi caratterizati a dovere che rimarranno impressi nella memoria di ogni giocatore.
Le novità strutturali portate da questo titolo sono numerosissime. Il primo è il sistema di combattimento "Z-Target": appena un nemico è nelle vicinanze del nostro personaggio, basterà premere il pulsante Z del pad, e un bersaglio inquadrerà il nemico tenendolo sempre di fronte a sè, così che Link gli giri attorno automaticamente, permettendo al giocatore di limitare i suoi comandi solamente alle tecniche di attacco e difesa.
Il "Z-targeting" può essere utilizzato in ogni fase di gioco; nei momenti in cui non si sta combattendo consente di selezionare un oggetto o un personaggio permettendo di avvicinarvisi con estrema facilità.
La telecamera segue sempre Link e non necessita di essere manovrata come nei precedenti videogiochi in 3D; nel caso questa si trovi ad inquadrare il nostro eroe di verde vestito da una posizione scomoda per il giocatore, basterà premere Z e la telecamera andrà a posizionarsi automaticamente alle spalle di Link.
Un altra scelta azzeccatissima del sistema di controllo è l'interfaccia: il tasto A è riservato all'utilizzo della spada nei combattimenti, mentre il tasto B cambia la sua funzione a seconda dell'occasione: può servire per aprire una porta, parlare con un personaggio, raccogliere oggetti, e così via. Oggi questo utilizzo dei tasti ci sembra una scelta banalissima, ma all'uscita di OoT era tutto tranne che qualcosa di scontato.
Tre tasti C sono riservati all'uso di tre oggetti, che il giocatore può scegliere dall'inventario e selezionare così che siano utilizzabili nel corso dell'azione.
Ma molte ottime idee risiedono nell'utilizzo di oggetti o elementi di gioco, molti di questi presi dai giochi precedenti e portati nel mondo tridimensionale, magari guadagnando nuove modalità di utilizzo.
Immagine Immagine
Ma non mancano le novità: in primis l'ocarina che dà il titolo al gioco che permette di essere suonata, premendo una sequenza di tasti corrispondenti alle note, fino a comporre una delle diverse melodie indispensabili per proseguire nel gioco. Ogni melodia ha un effetto differente, che può intervenire sugli agenti metereologici, viaggiare nel tempo, permettere di teltrasportarsi, svelare elementi nascosti e molto altro ancora.
Un'altra novità presente nel gioco, che è stata particolarmente apprezzata dai fan è Epona, una cavalla che può essere cavalcata, consentendo così di galoppare in giro per Hyrule, infondendo una grande sensazione di libertà.
Il mondo di Hyrule è vivo, e lo scorrere del tempo avviene realmente, con il sole che sorge e tramonta in tempo reale, e gli eventi vengono influenzati dal momento della giornata: ad esempio alcuni negozi saranno aperti solo di giorno, mentre alcuni personaggi "loschi" compariranno solo di notte. Questa innovazione verrà ulteriormente sviluppata in Majora's Mask, il successivo gioco della saga che comparirà su N64.
A tutti questi elementi si può aggiungere l'ottimo utilizzo che è stato fatto del Rumble Pack, la periferica che può essere collegata al joypad e che emette vibrazioni: nei combattimenti è stato sfruttato a dovere dando al giocatore l'impressione di essere scosso dai colpi più potenti, e in alcuni momenti di gioco vibrerà per indicare la vicinanza di qualche oggetto nascosto.
La grafica è quanto di meglio si fosse visto all'epoca sul Nintendo 64, spremendo fino all'osso ogni singola briciola di potenza della console e della memoria della cartuccia (che per l'occasione fu fatta molto più grande rispetto alle normali cartucce del N64)
La realizzazione grafica e le animazioni di Link, degli altri protagonisti, dei nemici e dei personaggi non giocanti sono ottime e tutte le ambientazioni sono incantevoli, ognuna contraddistinta da elementi che la rendono unica. Non si può non rimanere incantati davanti a trasparenze realizzate ad opera d'arte, un'acqua come mai si era vista nei videogiochi, e un sacco di altri piccoli dettagli disseminati in ogni ambiente, come possono essere le lucciole che compaiono di notte, gli insetti che vivono tra le piante, pesci nel lago...
La musica è anch'essa meravigliosa, con brani nuovi e rivisitazioni delle melodie classiche già ascoltate nei capitoli precedenti. Ma anche nel sonoro Ocarina Of Time effettua una rivoluzione: per la prima volta nella storia dei videogiochi troviamo delle musiche che cambiano non solo ogni volta che entriamo in un quadro o in una stanza diversa, ma c'è un cambiamento anche al variare dell'atmosfera. Se per esempio stiamo camminando in un dungeon con una musica cupa e monotona e ci viene incontro un nemico, improvvisamente la muscia diventerà incalzanta, per trasmettere al meglio la sensazione di gioco che sta vivendo il protagonista. E non è poco.
A questo punto dovrei parlare della longevità del gioco, fattore difficilmente affrontabile in questo gioco che è semplicemente immenso.
Immagine Immagine
Il mondo è vastissimo, i nemici e i personaggi che incontrerete non si contano. Alla trama principale si legano un sacco di missioni secondarie che incontrerete tra un dungeon e l'altro, serie di oggetti nascosti da ritrovare, decine di sottogiochi da affrontare... E se vi lasciate scappare tutto ciò vi perdete una buona parte del gioco, che consente di apprezzare al meglio il mondo e la vita di Hyrule. Se volete giocare tutto a fondo, scoprendo ogni singolo segreto, sedetevi e armatevi di pazienza perchè vi ci vorrà mooolto tempo. E comunque anche finire il gioco in media si rivela un'impresa mastodontica, portando via in media un centinaio di ore. Ma tutto ciò non scade mai nella frustazione del giocatore, dato che sia gli enigmi che i combattimenti sono calibrati a dovere. Inoltre il gioco non segue un binario unico secondo il quale si può procedere per portarlo a termine, ma potete affrontare a vostro piacimento diversi enigmi o parti del mondo, per poi andare a riprendere in un secondo momento una sezione di gioco che avevate tralasciato.
In conclusione: un capolavoro che chiunque non ha ancora giocato, farebbe bene a recuperarsi al più presto.
Ocarina Of Time è stato distribuito in 2 dischi Bonus per GameCube. Il primo veniva dato in omaggio con la prima tiratura limitata di "The Wind Waker" e conteneva sia il gioco originale che "Master Quest", una versione di ocarina Of Time con la medesima storia e struttura di gioco, ma con alcuni enigmi e combattimenti modificati.
Il secondo Disco bonus è stato distribuito all'interno di un Pacco che conteneva la Console e il Gioco "Mario Kart: Double Dash", oppure era richiedibile sul sito Nintendo pagando un ammontare di stelle. Questo disco è una vera chicca che nessun Zelda-fan dovrebbe farsi scappare, dato che contiene tutti giochi di Zelda comparsi su NES, SNES e N64 (e ovviamente tra questi c'è Ocarina Of Time)
Immagine

MessaggioInviato: domenica 12 febbraio 2006, 03:52
da Valerio
A dire il vero in quel dischetto manca proprio a Link to the Past. Ad ogni modo, un inchino per Deboroh, che ha scritto la recensione del mio gioco preferito. Prima o poi commenterò anch'io per benino, nel frattempo invito tutti coloro che hanno giocato, iniziato, finito o lasciato a metà questa meraviglia a postare le proprie impressioni.

MessaggioInviato: domenica 12 febbraio 2006, 13:11
da DeborohWalker
Grrodon ha scritto:A dire il vero in quel dischetto manca proprio a Link to the Past.


Ops. E' vero.
Comunque A Link to the Past era uscito poco prima per GBA, e lo scopo di questo Bonus Disc era fare in modo che tutti i videogiocatori, possedendo il GameCube e il GameBoyAdvance, potessero giocare a tutti i capitoli della saga, in particolar modo quelli comparsi sulle "vecchie" console.

MessaggioInviato: sabato 09 giugno 2007, 11:53
da Rebo
Non sono mai stato un grande videogiocatore, e quello che ho giocato è sempre stato su PC (mai avuta una console, al massimo i videogiochi LCD Gig Tiger e simili...)

Però questo Zelda mi era stato caldamente consigliato (da Grrodon), e così un paio d'anni fa me lo procurai (su pc: lo so, sacrilegio!)

Andai avanti per un bel po', poi un virus mi azzerò l'hard disk, e tanti saluti a Zelda.

Bene: ora ho ritrovato un cd-r risalente al 2005, in cui avevo salvato Ocarina. E così, sono ripartito in questi giorni.

Commenterò più avanti, per ora lo trovo... rilassante. Tenete conto che faccio circa 10 minuti di gioco per volta, quindi prima che possa recensire ne passerà di tempo...

MessaggioInviato: sabato 09 giugno 2007, 12:01
da Valerio
E' tornato il figliuol prodigo. Bè, ora se vai a vedere anc he i Robinson è perfetto.

MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2007, 18:22
da Rebo
Tra l'altro ho la possibilità di scegliere se giocare la versione normale o la Master Quest. Qual è meglio? Per ora sono partito con Ocarina "standard", ma visto che non sono andato molto avanti, potrei ricominciare senza problemi...

MessaggioInviato: lunedì 11 giugno 2007, 18:27
da Valerio
Normale, scherzi? La Master Quest è solo una versione alternativa e poco utile...

MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2007, 11:07
da Rebo
Un'altra cosa: ma è normale che tutte le volte che ricomincio mi trovo Link in casa sua? Solo quando ero dentro il Deku Tree potevo partire da dove avevo salvato... Adesso sono al Kakariko village e insomma, dalla casa di Link un po' ce ne vuole prima di arrivarci ogni volta... O forse è proprio questa la filosofia del gioco?

MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2007, 11:12
da Valerio
Allora, il mondo si divide in overworld e dungeon. Il gioco è pensato perchè l'overworld sia facilmente raggiungibile in ogni suo posto, mentre appunto per i dungeon serva un po' più di impegno. Per questo mentre ne fai uno ripartirai sempre dal suo ingresso. Le fasi overworld in questa prima fase ti fanno ripartire da casa di link, cosa che più che scomoda è poco atmosferica. Ma superata la metà succederà qualcosa per cui il luogo di partenza cambierà.

MessaggioInviato: martedì 12 giugno 2007, 11:18
da Rebo
Ok, grazie.

Notavo che la musica del Kakariko village, nella sua sezione "centrale", cita pari pari l'inizio del valzer di Kiki's Delivery Service, pure nella stessa tonalità...

Sarà un'altra delle numerose connessioni ghibliano-zeldiane.

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: venerdì 30 novembre 2012, 12:21
da Valerio
Immagine Immagine
Tralasciando il fatto che una vera e propria recensione di questo titolo la farò un giorno, quando deciderò di realizzare una bella retrospettivona su tutta la serie, visto che il titolo in questione è davvero troppo importante, mi limiterò a spendere due parole sul porting 3D che abbiamo su 3DS. Meraviglia delle meraviglie. Sono sempre stato un po' contrario al rinunciare alla carica suggestiva che certi giochi possono avere nelle nostre menti, quando giocati su schermo grande, e di certo non è un'idea che mi rimangio, tantomeno se si tratta di Ocarina of Time, gioco che se non il migliore del mondo, è comunque il gioco che ai tempi produsse la più grande fascinazione di sempre. E la produsse perché il Nintendo 64 fu la prima console a regalarci veramente la possibilità di esplorare scenari tridimensionali, possibilità che ci venne offerta con lo straordinario Mario 64. Questa trasposizione poligonale della serie Zelda oltre che rivoluzionare il concept di base, rimanendogli piuttosto fedele, costituì il vero e proprio step successivo all'esperienza fornita da Mario 64. Ci si immergeva in scenari ludici fantastici che in più avevano l'atmosfera fascinosa del fantasy, e in più una componente narrativa mica da poco. Immersione pura, e rinunciarci in virtù della portatilità mi ha sempre fatto accapponare la pelle. Ma del resto gli anni passano e non si può pretendere che tre console dopo la gente ricordi ancora Ocarina come il loro sverginamento con un certo tipo di 3D, non dopo che se ne sono prodotti altri, molto validi anche se privi dell'armonia tra le parti che aveva questo titolo. E per aiutare la diffusione di certi capolavori ben venga il 3DS, sperando che il 3D possa in qualche modo supplire alle minori dimensioni. E direi che, almeno in parte, ci riesce pure! Il 3D di questo remake è fra i migliori mai visti, l'immersione c'è, e la stupenda scenografia fa il resto regalandoci un'esperienza ancora una volta unica. Alcuni potrebbero obiettare che in questo remake avrebbero potuto inserire quegli elementi che ai tempi vennero tagliati dal gioco, come il Tempio della Luce, o quel pertugio sopra il mulino con il pollo, che non si è mai capito bene a cosa servisse. E invece qui gli sviluppatori hanno mostrato un rispetto quasi sacro per l'originale. I cambiamenti sono pochi, pochissimi tra cui una modalità che permette di riaffrontare i boss, e una leggerissima facilitazione del Tempio dell'Acqua che era da sempre considerato il punto più ostico. Facilitazione che avviene mettendo qua e là un paio di cartelli e delle strisce sui muri che conducono alle stanze in cui poter alzare e abbassare il livello dell'acqua, per cui niente che vada a toccare il gameplay in sé, quando la sua intuitività. Inoltre c'è una modalità guida, chiaramente ignorabile. La rielaborazione del sistema di controllo adattato ai due schermi inoltre funziona, mentre per quanto riguarda la grafica il lavoro di mimesi è notevole. E' tutto più chiaro, definito, ripulito, eppure senza che sembri che sia cambiato nulla. Si potrebbe dire che più che un remake il lato grafico abbia subito un restauro. E' come se avessero rinfrescato le pareti con una mano di vernice, attenendosi però in tutto e per tutto al modello.
In definitiva rigiocarlo fa capire che per un capolavoro del genere non c'è stato invecchiamento. In questa versione il titolo è appetibilissimo, ed è ancora il migliore Zelda in circolazione.
Immagine Immagine

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: domenica 27 gennaio 2013, 01:24
da Andrea87
allora, ci sto giocando per colmare una lacuna grossa così, invogliato, oltre che dalla traduzione in italiano, anche dal fatto che ho trovato in rete un pacchetto con la grafica modificata che a 1920x1080 con tutti i filtri attivati è letteralmente da rasponi a 2 mani... Mi sta anche prendendo un botto quindi sono contento (sono arrivato a quando Link viaggia nel futuro)

Però chi ha progettato questo gioco deve essere un sadico maniaco! Innanzitutto non c'è il pulsante del salto obbligandomi a quei saltellini automatici fatti a cazzo e allora lì aivoglia a girare per vedere se c'è un cucco in giro (cioè con 5 pulsanti azione non hanno inserito il salto!).
Inoltre molte cose si sbloccano in maniera alogica, tipo non basta avere la lettera di Zelda nell'inventario, ma devo selezionarla e mostrarla alla guardia(!) oppure trovo un messaggio in bottiglia con scritto "non dirlo a mio padre" e che devo fare io? devo consultare proprio il re delle creature marine (!!!). Come se a Pokemon devo selezionare il "pacco per oak" per ricevere il pokedex (quando invece se ce l'hai nello zaino se lo prende da solo) oppure a smeraldopoli devo andare dal vecchio a dirci "scusasse vecchiaccio di merda come vede ho un cazzo di pokedex, ho 10 anni e non scassasse la minghia: mi facesse passare"!!! Davvero fosse stato così il 99% di chi ci ha giocato gli dava fuoco nei primi 10 minuti!

Anche parlando con tutti, di quasi nessuna quest viene suggerita la soluzione (sempre rifacendomi a Pokemon, quante volte ti suggerisce di saltare da un punto cieco per atterrare in piani altrimenti irraggiungibili? Oppure quando ti dicono che senza spettroscopio proprio non puoi andare nella torre di Lavandonia?). E questo è male perchè mi obbliga a procedere passo passo con la guida scaricata che rovina la sorpresa (ma d'altra parte...).


Ecco da quanto visto finora, sembra un bellissimo gioco da rigiocare, mentre è quasi impossibile finirlo da soli da niubbi...

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: domenica 27 gennaio 2013, 02:02
da Valerio
Non ho mai letto così tante cazzate eterogenee nello stesso post. Artista, proprio.
Giocatelo su console e poi torna in ginocchio piangendo.

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: domenica 27 gennaio 2013, 17:22
da Andrea87
Valerio ha scritto:Giocatelo su console e poi torna in ginocchio piangendo.


grandissima stronzata questa!

cioè io adesso ho questo graficamente:



con l'originale c'entra 'na sega eh...


per il resto davvero, non so voi come avete fatto all'epoca, ma io lo trovo cervellotico a dir poco! Passaggi poco chiari e tutto il resto meccanico nell'anima (ripeto: se ho la lettera della principessa nell'inventario, perchè devo mostrarla alla guardia? perchè non parte lo script in automatico quando gli parli se ce l'hai nello zaino? perchè ogni volta devo suonare io stesso la melodia se nel menu pausa vedi le note dell'ocarina e, selezionandola, la fai anche partire???), e questo mi rende davvero difficile il proseguio visto che è tutto molto accennato. Ci sono giochi free roaming in cui puoi gironzolare allegramente per svago, ma quando procedi nella storia invece sono molto espliciti sul da farsi!

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: lunedì 28 gennaio 2013, 01:04
da DeborohWalker
Andrea87 ha scritto:(ripeto: se ho la lettera della principessa nell'inventario, perchè devo mostrarla alla guardia? perchè non parte lo script in automatico quando gli parli se ce l'hai nello zaino? perchè ogni volta devo suonare io stesso la melodia se nel menu pausa vedi le note dell'ocarina e, selezionandola, la fai anche partire???)


Per lo stesso motivo per cui devi attraversare camminando, decine di volte (centinaia)?, la prateria di Hyrule, invece che selezionare una zona dalla mappa ed esservi teletrasportato.
Sono piccole cose che mi fanno immedesimare di più col protagonista, mi fanno agire, devo fare quello che deve fare lui, non semplicemente selezionare voci da un menu o assistere agli automatismi di un videogioco. Sono elementi che a me hanno fatto coinvolgere di più con l'avventura, quello che poi sarebbe avvenuto ancor di più con il controller Wii che mi ha addirittura portato a fare gli stessi gesti del personaggio interpretato. Sì, ecco, interpretato, non solo guidato.

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: lunedì 28 gennaio 2013, 01:31
da LBreda
Andrea87 ha scritto:per il resto davvero, non so voi come avete fatto all'epoca, ma io lo trovo cervellotico a dir poco! Passaggi poco chiari e tutto il resto meccanico nell'anima (ripeto: se ho la lettera della principessa nell'inventario, perchè devo mostrarla alla guardia? perchè non parte lo script in automatico quando gli parli se ce l'hai nello zaino? perchè ogni volta devo suonare io stesso la melodia se nel menu pausa vedi le note dell'ocarina e, selezionandola, la fai anche partire???

Se vuoi un gioco che giochi da solo, guardati un film.

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2013, 00:19
da Andrea87
LBreda ha scritto:Se vuoi un gioco che giochi da solo, guardati un film.


seh vabbè mica è quello, è che tutti i videogiochi fanno così, questo è il primo che incontro ad essere così meccanico (ripeto l'esempio: pokemon, della stessa compagnia e quindi soggetto alla stessa filosofia, si comporta come dico io, non devi continuare a sbattere in faccia alle persone l'oggetto che pensi sia utile fino a quando lo è davvero!) e le lamentele, al netto delle trollate da rosikone che aveva passato 4 ore a sbattere la testa contro il muro perchè non aveva capito un passaggio, ci stavano. D'altra parte da piccino lo "Zelda" equivalente messicano non iscritto all'albo su gamegear mi è rimasto non-finito un lustro perchè davvero c'era una soluzione di un punto fuori di testa quindi è che non sono più abituato

però preferisco la risposta accomodante di deboroh (che effettivamente è la migliore che potessi avere) a quella tua e di grr da nessunotocchinintendotuttoquellochefaèoro!

comunque alla fine, con un pizzichino di aiuto, ce l'ho fatta a finirlo! Ci sono stato un sacco di tempo, incredibile per i miei standard, però molto ma molto soddisfacente! I vari boss erano difficili al punto giusto, anzi li ho trovati anche piuttosto facili dopo tutto il casino che c'è voluto per raggiungerli però i combattimenti sono stati epici e sempre vari, Ganondorf su tutti.



e adesso sotto con Majora's Mask prima di dedicarmi a quelli 2D!

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2013, 01:50
da DeborohWalker
Andrea87 ha scritto:(ripeto l'esempio: pokemon, della stessa compagnia e quindi soggetto alla stessa filosofia, si comporta come dico io, non devi continuare a sbattere in faccia alle persone l'oggetto che pensi sia utile fino a quando lo è davvero!)


Stiamo parlando dello stesso Pokèmon dove se c'è una porta chiusa e hai la chiave devi andare a selezionarla dal menu, dove se c'è un arbusto che blocca il passaggio e tra i 6 Pokèmon in squadra uno ha Taglio non lo attiva automaticamente, dove al Centro Pokèmon ti chiedono ogni volta conferma Sì/No per curare i tuoi Pokèmon (ma no infermiera Joy, ho parlato con te per sapere cosa fai questa sera!), dove per attraversare un corso d'acqua quando hai un Pokèmon con Surf devi andare nel menu e pescare la sua abilità...
Io trovo questi non-automatismi uguali a quelli che hai citato in Zelda, e ricordo che in Pokèmon mi hanno infastidito (come evidentemente a te è successo in Zelda) e non il contrario...

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2013, 02:10
da Valerio
Quoto Deb. Tenendo anche conto che gli oggetti di cui parliamo sono quelli della cosiddetta trade quest, che consiste proprio nel capire a chi portarli, e le cui regole valgono solo per loro.

Re: Nintendo: The Legend of Zelda - Ocarina of Time (N64, GC

MessaggioInviato: giovedì 31 gennaio 2013, 21:47
da Andrea87
DeborohWalker ha scritto:
Andrea87 ha scritto:(ripeto l'esempio: pokemon, della stessa compagnia e quindi soggetto alla stessa filosofia, si comporta come dico io, non devi continuare a sbattere in faccia alle persone l'oggetto che pensi sia utile fino a quando lo è davvero!)


Stiamo parlando dello stesso Pokèmon dove se c'è una porta chiusa e hai la chiave devi andare a selezionarla dal menu, dove se c'è un arbusto che blocca il passaggio e tra i 6 Pokèmon in squadra uno ha Taglio non lo attiva automaticamente, dove al Centro Pokèmon ti chiedono ogni volta conferma Sì/No per curare i tuoi Pokèmon (ma no infermiera Joy, ho parlato con te per sapere cosa fai questa sera!), dove per attraversare un corso d'acqua quando hai un Pokèmon con Surf devi andare nel menu e pescare la sua abilità...
Io trovo questi non-automatismi uguali a quelli che hai citato in Zelda, e ricordo che in Pokèmon mi hanno infastidito (come evidentemente a te è successo in Zelda) e non il contrario...


beh dalla seconda generazione in poi hanno accorciato molti passaggi :asd:

vabbè dai ridiamoci su!