Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Capcom] Street Fighter Alpha 2

Qui si discute di cari vecchi ricordi da sala giochi, della gloriosa Sega, di Atari, Amiga e di tutte le altre console storiche. Per i nostalgici della concorrenza estinta.

[Capcom] Street Fighter Alpha 2

Messaggioda Mike Haggar » mercoledì 04 giugno 2008, 21:01

Immagine Immagine
Immagine

Nel corso dei primi anni '90, la Capcom dominava le sale giochi con il suo Street Fighter 2.
Dal 1991 al 1994, la software house di Osaka si dedicò a migliorare la grafica e il gameplay e ad approfondire il mondo del suo capolavoro, sfornandone ben quattro versioni aggiornate anno per anno, atte anche a combattere l'incessante fenomeno della pirateria e la progressiva comparsa di varie versioni hackate del gioco nelle sale di tutto il mondo.
Fu un anno magico, il 1994, per Street Fighter 2. Mentre l'ultima versione del gioco, Super Street Fighter 2 X/Super Street Fighter 2 Turbo faceva furore nelle sale, e introduceva l'ancora primitivo elemento della barra delle supermosse, che avrebbe spopolato in tutti i picchiaduro successivi al 1994, e cinque nuovi personaggi (il misterioso Akuma, di cui avremo modo di parlare in seguito, la sexy soldatessa inglese dal passato misterioso Cammy, il gigante nativo-americano Thunder Hawk, il sosia di Bruce Lee, attore, marzialista e amico d'infanzia di Chun LI, Fei Long, e il lottatore-ballerino giamaicano DJ, quest'ultimo abbastanza trascurabile e opera della divisione americana della Capcom), uscirono anche un fortunatissimo film d'animazione e una bellissima serie animata di 29 episodi, Street Fighter 2 Victory (che ispirò nello stesso anno anche un manga abbastanza scarsetto), basati sulle vicende di Ryu e soci ed entrambi diretti magistralmente dal mostro sacro Gisaburo Sugii.

Sia il film sia la serie animata, pur restando molto fedeli alla trama e alla caratterizzazione dei personaggi del gioco originale, osarono un pochetto, approfondendone per forza di cose le vicende, mostrando anche qualche scena del passato dei nostri e svelandocene qualche retroscena, come ad esempio il motivo per cui Ryu porta la caratteristica fascia rossa, il perchè Guile ce l'abbia così tanto con Bison e così via.
Entrambe le produzioni andarono a incrementare il grandissimo successo di Street Fighter 2, che però in quegli anni cominciava ad essere minacciato da una serie di cloni e di giochi dello stesso genere realizzati dalle maggiori software house del Giappone e del mondo, siano essi i Mortal Kombat della statunitense Midway, i Fighter's History della Data East, i Fatal Fury, gli Art of Fighting, i Samurai Spirits, i World Heroes della storica rivale con analoga sede ad Osaka, la SNK.
Alla Capcom ci si rese conto che era giunto il tempo di progettare qualcosa di totalmente nuovo. Non più un semplice update del gioco originale, ma un episodio completamente differente.
Il grande successo delle produzioni animate legate ai suoi personaggi aprì gli occhi alla casa di Osaka, fornendogli la fonte d'ispirazione di cui aveva bisogno.
Usciva quindi nel 1995, stupendo tutti quanti, non Street Fighter 3, ma Street Fighter Alpha.
Come il titolo giapponese (Street Fighter Zero) lascia intendere, si tratta di un prequel, ambientato tra le vicende di Street Fighter e Street Fighter 2, che ci mostra i personaggi notevolmente ringiovaniti.
Con la sua grafica colorata e in stile manga, Street Fighter Alpha tentò di svecchiare un pò la formula di Street Fighter 2 e di lanciare la saga in un'altra direzione. Tuttavia, trattandosi di un azzardo, di un esperimento, la grafica non era ancora perfezionata, gli sfondi scarni e riciclati per più personaggi, le meccaniche di gioco non ancora perfette, e il gioco non catturò la dovuta attenzione.
Ma alla Capcom non si persero d'animo, e l'anno successivo, nel 1996, eccoli risolvere la situazione presentando sul mercato un titolo che aveva preso quanto di buono Street Fighter Alpha aveva, lo aveva ulteriormente migliorato, e ne aveva corretto i difetti.
Dopo una lunga e tediosa introduzione eccoci finalmente qui a parlare del titolo in esame, Street Fighter Alpha 2.

La trama, fondamentalmente, è la stessa dell'episodio precedente. Il nostro baldo Ryu gira sempre per il mondo allo scopo di migliorarsi e di trovare, già che c'è, qualche risposta alla morte per assassinio del maestro che gli ha fatto da padre, Gouken. Il nostro cattivone, Bison, invece, continua con le sue losche trame ed è ancora sulle tracce del ragazzo.
Attorno a loro abbiamo sempre tutta una numerosa schiera di personaggi:

(presenti già da Street Fighter Alpha)

- Ken, lo storico rivale di Ryu, qui ringiovanito, con una folta chioma bionda raccolta da una fascia rossa... e non è una fascia qualsiasi... :D
- Chun Li, che qui indossa una tuta sportiva, sempre sulle tracce del dittatore per vendicare la morte del padre.
- Sagat, qui molto più massiccio (come anche Bison stesso, del resto!) e temibile, sempre in cerca di vendetta nei confronti del karateka.
- Charlie, migliore amico e commilitone di Guile di Street Fighter 2, impegnato in una campagna militare ai danni del dittatore. La sua morte ad opera di quest'ultimo, come ben sappiamo, sarà il motivo che spingerà Guile a lottare contro la Shadowlaw.
- Adon, spocchioso kickboxer thailandese allievo di Sagat, che vuole vendicare l'onta subita dal maestro. Questo personaggio è stato ripescato dallo Street Fighter del 1987, dove era il sub-boss.
- Birdie, massiccio e tonto hooligan inglese al soldo di Bison. Anche lui, pesantemente rimaneggiato sul lato grafico, viene da Street Fighter.
- Guy, moderno e agile ninja giapponese, nonchè, come ben sappiamo, uno dei tre protagonisti di Final Fight.
- Sodom, teppista dall'animo semplice come quello di un bambino che, da amante in toto della cultura nipponica, vive come un peso il fatto di essere americano e non giapponese, e cerca di mascherare questa cosa vestendosi come un bizzarro samurai e parlando un giapponese molto stentato e pieno di errori. Il suo desiderio è quello di riformare la sua gang criminale, la Mad Gear. Essì, perchè Sodom era il secondo boss di Final Fight! :D
- Rose, misteriosa cartomante dai poteri extrasensoriali, unita da un misterioso legame sentimentale con Bison. Intuendo il suo animo malvagio, cerca in ogni modo di fermarlo.
- Dan Hibiki, strampalato allievo del maestro di Ryu e Ken, che è stato buttato fuori a calci dal dojo! :D Con il suo kimono rosa di pessimo gusto e le sue tecniche incomplete e spassosissime, cerca di vendicare il padre ucciso da Sagat. E' una parodia dei personaggi della serie Art of Fighting della SNK.
- Akuma, imperturbabile fratello del maestro di Ryu e Ken, il cui animo è stato corrotto avendo egli ceduto al lato oscuro dell'energia spirituale, che lo ha posseduto completamente.
Colpo di scena! Non è stato Bison, come sembrerebbe, ad uccidere maestro Gouken, bensì Akuma stesso, per aver ragione su di lui, che riteneva troppo debole e sentimentale. E' attratto da Ryu, perchè avverte dentro di lui la sua stessa energia oscura. Dopo aver fatto una piccola comparsata in Super Street Fighter 2 Turbo e nella serie tv Street Fighter 2 Victory, dopo essere stato un personaggio segreto in Street Fighter Alpha, Akuma è qui alla sua prima apparizione giocabile e ufficiale, ed è pronto a far parlare ancora moltissimo di sè!

(introdotti in Street Fighter Alpha 2)

- Dhalsim, il nostro vecchio amico proveniente dall'India, opportunamente ridisegnato a dovere.
- Zangief, che ritorna qui per la grande gioia del sottoscritto, completamente ridisegnato e reso ancora più grosso e simpatico. Curiosità: da questo episodio in poi, in tutti gli episodi della serie Alpha, negli episodi crossover e nelle produzioni animate e cartacee che verranno, Zangief indosserà un bel mantellone color cremisi, che si toglierà prima di combattere. Questa usanza era stata introdotta per la prima volta proprio nel film animato del 1994, da cui molti elementi sono stati ripresi nel realizzare questo gioco.
- Gen, anziano e misterioso assassino e maestro di arti marziali cinesi. Gen, che è anche lui una vecchia conoscenza del primo Street Fighter, è il maestro di Chun Li, e sta per morire perchè malato di leucemia, ergo questi saranno i suoi ultimi combattimenti.
- Rolento, ex membro dei Berretti Rossi ed ex teppista della Mad Gear, il cui sogno è di creare una nazione utopica in cui conti solo la forza e in cui lui sia il dominatore incontrastato, ed è pronto a difenderlo a suon di granate. Era il quarto boss di Final Fight, l' unico presente come boss anche in Final Fight 2 del 1993.
- Sakura Kasugano, frizzante studentessa di liceo appassionata di arti marziali. E' una grandissima fan di Edmond Honda ed è infatuata di Ryu e disposta a seguirlo in capo al mondo per chiedergli di diventare sua allieva. Riuscendoci, tra l'altro. Personaggio azzeccatissimo, che troverà enorme fortuna tra i fans, Sakura è uno dei miei grandi amori "animati" fin dall'infanzia! :gh:

Rispetto al primo, sperimentale, episodio, la Capcom ha fatto passi da gigante, e si vede. La grafica è dettagliatissima, coloratissima, fluidissima.
L'esperienza con la saga di Darkstalkers (un picchiaduro surreale e coloratissimo con protagonisti mostri e vampiri che la Capcom cura in quegli anni) ha davvero giovato alla saga di Osaka. Sembra davvero di guardare un anime in cui è possibile controllare i personaggi personalmente.
Naturalmente, la grafica fumettosa del tutto smorza un pò il realismo duro e crudo di Street Fighter 2. Gli sfondi sono un pò più statici e più colorati, ma sempre ricostruiti fin nei minimi dettagli, e più di una volta continueremo a distrarci dal combattimento per osservarli un pò meglio, così come facevamo ai tempi del secondo episodio.
C'è però qualcos'altro pronto a distogliere la nostra attenzione dagli avversari, durante i match di Street Fighter Alpha 2, e parlo ovviamente della colonna sonora.
Pur non raggiungendo gli eccessi dell'episodio del 1991, Street Fighter Alpha 2 ha una colonna sonora di tutto rispetto: i nuovi brani, come quello simil-dance di Sakura, sono orecchiabilissimi, mentre invece Ryu, Zangief, Bison, Chun Li e gli altri personaggi presenti anche nei precedenti episodi hanno recuperato i loro storici e bellissimi temi personali, remixati però in una versione più moderna che gli dona nuova linfa vitale. Adddirittura Guy e Rolento hanno riottenuto come tema personale due brani provenienti dal loro gioco d'origine: il primo il tema principale, il secondo il tema del quinto livello, che non è quello in cui Rolento appare, ma che offre, a detta di tutti i fans (me compreso), il più bel pezzo della colonna sonora di Final Fight.

I nuovi personaggi (ispirati tra l'altro dai manga più popolari del periodo, come Le bizzarre avventure di Jojo o Sailor Moon) riuscirono ad entrare nel cuore dei giocatori, e naturalmente la presenza di parecchie vecchie glorie ha accontentato gli hardcore fans, perciò Street Fighter Alpha 2 passò l'esame e ottenne il meritato successo, finendo convertito per svariate console, per Pc e persino per Super Nintendo.
Secondo il mio modesto parere di fan, è uno degli episodi più riusciti, nonchè il mio preferito, dietro soltanto al mitico Street Fighter 2.
A livello di giocabilità è meno tecnico e più frenetico, grazie alle supermosse che qui sono perfezionate e sono davvero spettacolari, ma rimane sempre veramente divertente.
Si lascia giocare che è un piacere con una facilità impressionante, non rinunciando comunque ad una certa profondità e alla mano esperta dei suoi creatori.
La trama si fa più articolata rispetto al capostipite, grazie al maggior numero di personaggi, sottotrame e riferimenti ad altri giochi della Capcom.
E' infatti, croce e delizia di ogni appassionato come me, l'episodio con il maggior numero di rimandi e citazioni musicali e grafiche ad altri giochi della Capcom e alle produzioni animate su Street Fighter (basti pensare allo stage di Ken, dove compaiono personaggi di svariati giochi Capcom: Darkstalkers, Slam Masters, Captain Commando, Strider. O a quello di Guy, che è una strada di Metro City in cui è riunito TUTTO il cast di Final Fight, Mike Haggar, Cody, Jessica e TUTTI i tipi di nemici compresi! O ancora a quello di Rolento, che ripropone pari pari il livello in cui lo si affrontava nel suo gioco di provenienza!).
Ogni personaggio ha una sua storia e un suo rivale personale, che fungerà da boss finale, diverso per ogni giocatore in base alle sottotrame. I combattimenti, poi, vengono inframezzati da brevi botta e risposta e commenti dei personaggi, che ci sveleranno qualcosina in più del loro carattere e delle loro vicende (ad esempio scopriremo che Zangief, malgrado la sua aria da buzzurro tutto muscoli, è un profondo estimatore di Tolstoj! :D).
Purtroppo, al giorno d'oggi, la fama di questo episodio è stata un pò oscurata da quelli successivi, e non lo si è più convertito su sistemi di ultima generazione, tuttavia in qualche saletta è ancora possibile trovarne un cabinato, e io continuo a giocarci, quando mi capita, esaltandomi come un bambino al luna park.
Originale, fresco e divertente come non mai, ma allo stesso tempo ricercato e frutto di una decennale esperienza nel campo dell'industria videoludica, Street Fighter Alpha 2 è un gioco che tutti gli appassionati di picchiaduro e di giochi d'annata dovrebbero provare, almeno una volta nella vita.
Perchè pirati si nasce, e all'arrembaggio si va, con la bandiera che sventola, per dire "siamo qua!".
Avatar utente
Mike Haggar
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 324
Iscritto il: domenica 06 gennaio 2008, 23:04
Località: Palermo
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Capcom: Street Fighter Alpha 2 (Arcade, SNES, SS, PSX, P

Messaggioda Mason » martedì 10 settembre 2013, 21:41

l'ultima versione del gioco, Super Street Fighter 2 X/Super Street Fighter 2 Turbo faceva furore nelle sale,


... e faceva pure incavolare, perché la AI della modalità 1P di questo gioco è tra quella più bastarde che abbia mai visto.

uscirono anche un fortunatissimo film d'animazione e una bellissima serie animata di 29 episodi


Certamente migliori dei corrispettivi americani

- Charlie, migliore amico e commilitone di Guile di Street Fighter 2, impegnato in una campagna militare ai danni del dittatore. La sua morte ad opera di quest'ultimo, come ben sappiamo, sarà il motivo che spingerà Guile a lottare contro la Shadowlaw.


Tra l'altro, gli sviluppatori non erano molto sicuri su come e quando far morire Charlie. Per risolvere la cosa, Charlie muore nel finale personale di qualsiasi videogioco in cui appaia, persino X-Men vs. Street Fighter, dove diventa un cyborg e riapparirà in tale forma nei due successivi episodi di Marvel vs. Capcom.

- Birdie, massiccio e tonto hooligan inglese al soldo di Bison. Anche lui, pesantemente rimaneggiato sul lato grafico, viene da Street Fighter.


Non sarà un pozzo di scienza, ma di chiamarlo tonto non me la sento. Sprovveduto, più che altro :-P (Inoltre, in Street Fighter Alpha 3 cita il suo restyling grafico dicendo: "Sì, nell'altro torneo ero pallido perché stavo male")

- Dan Hibiki, strampalato allievo del maestro di Ryu e Ken, che è stato buttato fuori a calci dal dojo! :D Con il suo kimono rosa di pessimo gusto e le sue tecniche incomplete e spassosissime, cerca di vendicare il padre ucciso da Sagat. E' una parodia dei personaggi della serie Art of Fighting della SNK.


Per l'esattezza, è un misto, sia a livello di aspetto che di mosse, dei personaggi di Ryo Sakazaki e Robert Garcia, e nei suoi dialoghi cita in maniera spudorata Art of Fighting e King of Fighters (cavolo che nomi originali, tra l'altro)

- Gen, anziano e misterioso assassino e maestro di arti marziali cinesi. Gen, che è anche lui una vecchia conoscenza del primo Street Fighter, è il maestro di Chun Li, e sta per morire perchè malato di leucemia, ergo questi saranno i suoi ultimi combattimenti.


Neanche troppo ultimi, visto che è ritornato ultimamente in Street Fighter 4, anche se la malattia si fa sentire ancora (se subisce un Game Over in modalità 1P, muore letteralmente per la sua malattia, con tanto di tossiti e spasmi)
<Grrodon> Sì ma a 15 anni è troppo vecchia
Avatar utente
Mason
Monster Allergico
Monster Allergico
 
Messaggi: 605
Iscritto il: martedì 12 febbraio 2013, 02:15
Has thanked: 1 time
Been thanked: 26 times

Re: [Capcom] Street Fighter Alpha 2

Messaggioda Mirco » sabato 16 novembre 2013, 13:29

Ho preso la versione ingiocabile snes per mero piacere voyeuristico, visto che l'ho usata poco o nulla. Peccato perchè il gioco è molto, molto tecnico e già introduceva novità di gameplay dinamiche e performanti. Novità che si palesarono e rafforzarono nel third strike. Comunque ho preso su ebay l'alpha 3 per la dreamcast ad una miseria e dovrebbe arrivarmi in settimana.
Avatar utente
Mirco
da PkFrittole
da PkFrittole
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2013, 20:06
Has thanked: 10 times
Been thanked: 0 time

Re: [Capcom] Street Fighter Alpha 2

Messaggioda Zangief » sabato 16 novembre 2013, 19:52

La versione migliore è quella per Saturn, sia del 2 sia del 3. Quella del 3 per Saturn è addirittura migliore di quella per Dreamcast, visto che permette la Dramatic Battle con tutti i percorsi scegliendo due personaggi qualsiasi.
Immagine
Avatar utente
Zangief
Monster Allergico
Monster Allergico
 
Messaggi: 595
Iscritto il: lunedì 05 dicembre 2005, 18:47
Has thanked: 23 times
Been thanked: 18 times

Re: [Capcom] Street Fighter Alpha 2

Messaggioda Mirco » sabato 16 novembre 2013, 22:02

Zangief ha scritto:La versione migliore è quella per Saturn, sia del 2 sia del 3. Quella del 3 per Saturn è addirittura migliore di quella per Dreamcast, visto che permette la Dramatic Battle con tutti i percorsi scegliendo due personaggi qualsiasi.

Non ne ero al corrente.. Il saturn è una gran console.. Ha anche la versione Madonna di Castlevania symphony of the night che per me da sola vale l'acquisto della console.
Avatar utente
Mirco
da PkFrittole
da PkFrittole
 
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2013, 20:06
Has thanked: 10 times
Been thanked: 0 time


Torna a Retrogaming

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Cookie Policy