Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Lucasfilm] Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Amigos! Mi es tanto feliz di essere aqui por presentarve esta bombad cartella piena di big epopee e multo divertimiento per tutti! Yippiee!

[Lucasfilm] Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » martedì 11 marzo 2008, 12:58

Immagine Immagine
Già il fatto che George Lucas avesse deciso di raccontarci la storia invertendo l'ordine dei capitoli, era parso strano a tutti. In pochi erano disposti ad accettare che a distanza di sedici anni dall'ultima incursione di Star Wars al cinema, la storia ricominciasse da capo, e che ciò che era stato visto fin'ora altro non fosse che la parte conclusiva di una saga ben più grande. Per non parlare poi delle altre differenze: meno pupazzi e più cgi, una fotografia assai più chiara e quel piccolo ma significativo dettaglio che faceva sì che ben pochi personaggi della vecchia trilogia fossero a occhio riconoscibili dal grande pubblico. Giusto uno Yoda ancora pupazzoso, un 3PO completamente nudo e un R2-D2 tornato in possesso qui in Italia del suo nome originale, con tanti saluti a chi per vent'anni l'aveva imparato a conoscere come C1-P8. Il resto era ben diverso, sia come registro che come trama vera e propria, che rinunciava allle scorribande scanzonate a cui eravamo abituati per raccontare una storia ben diversa, fatta di complessi intrighi politici il cui significato sarà sfuggito ai più che il giorno della sua uscita nei cinema si aspettavano di veder rinascere la leggenda. Insomma, la delusione fu cocente per i fan più incalliti, insopportabile per i nerd che si erano accampati in tenda davanti ai cinema americani in attesa della prima, e il film venne bollato come il peggior sequel/prequel della storia del cinema.
Ma tralasciando certe prese di posizione alquanto viziate e puntando ad un'analisi più curata, sono altri i difetti (o i pregi) che saltano all'occhio in questo discusso primo episodio: tanto per cominciare il meccanismo politico alla base di tutto. Già a partire dai titoli ci si rende conto che non si ha a che fare con le solite guerricciole semplici semplici alle quali eravamo stati abituati dal bonario e giocondo giorgione: una tassazione sulle rotte mercantili ha spinto la federazione dei mercanti, capeggiata dal viceré Nute Gunray a prendere in ostaggio il piccolo pianeta di Naboo, per ricattare il senato. La manovra è in realtà orchestrata da Darth Sidious, identità Sith del senatore Palpatine, che nell'ombra cerca di creare uno scandalo, per far sfiduciare il cancelliere Valorum e prendere il suo posto. La repubblica in questo periodo è debole, e i burocrati corrotti la fanno da padroni, la narrazione di conseguenza si fa più complessa e i piani di lettura aumentano: se si ha voglia di vedere un film pieno di spari e zuffe senza preoccuparsi di capirne le motivazioni si potrà rimanere soddisfatti, ma capire ogni minima strategia di Palpatine, riuscire a distinguere i suoi fini da quelli del viceré Gunray, e infine anche solo realizzare che Sidious e Palpatine sono lo stesso personaggio (nella trilogia non viene apertamente detto fino al terzo episodio) richiede allo spettatore di far più volte mente locale. Un lavoro mentale che male non fa ma che poteva essere benissimo semplificato da una narrazione più fluida e meno arzigogolata. Tolte le implicazioni "segrete" alla base di questa guerra tra la Federazione dei Mercanti e Naboo, quel che si ha è una guerricciola di poco conto, il cui unico motivo per essere raccontata tanto nel dettaglio è farci conoscere alcuni volti più o meno noti che nella risoluzione di questa crisi vengono implicati: ovverosia i mai nominati prima Qui-Gon-Jinn e Padmé Amidala, le versioni giovani di Obi-Wan Kenobi e Anakin Skywalker e ovviamente il personaggio più odiato della storia del cinema: Jar Jar Binks. Primo attore realizzato completamente in computer grafica ad occupare lo schermo per più della metà della durata del lungometraggio, Jar Jar ha in sé due anime: quella più avanzata e futuristica che ne ha permesso la realizzazione e quella più retrograda e insopportabile dell'umorismo Lucasiano. Grossolano, goffo, ridicolo e per nulla divertente se non nel suo non essere affatto comico, il povero Gungan ha infiammato i nerd di mezzo mondo che subito dopo le proiezioni si sono catapultati sul web ad aprire petizioni per chiedere che negli episodi successivi venisse messo a morte. Non sono stati accontentati, e Jar Jar dopo una brillante carriera come senatore è tornato a Naboo vivo e vegeto, ma negli episodi successivi il suo ruolo è stato notevolmente ridotto dai pochi minuti in Episodio 2, fino ai pochi secondi di Episodio 3. Quella che è invece una particolarità davvero notevole della Minaccia Fantasma è la tappa su Tatooine, pianeta desertico ben noto ai fan di vecchia data, tappa lunga più di un'ora, nel corso della quale il film si prende una sorta di pausa. Non si parla più di politica bensì di schiavi, astronavi da riparare, mercanti maneggioni e di corse di Pod Racer (o Sgusci), ed è come se si trattasse di un film nel film. Necessaria per mostrare come sia Luke che suo padre siano stati accumunati dall'origine sul pianeta per eccellenza dell'universo di Star Wars, e per staccare un po' dal resto della trama, questa grossa parentesi ci permette di conoscere alcuni personaggi indimenticabili come il tenero Anakin (che interpretato da Jake LLoyd avrà la sua incarnazione più convincente), autentico protagonista della saga, il divertentissimo Watto o quel perfetto esempio di dignità nell'umiltà che è la drammatica e bravissima Shmi Skywalker. Una scorpacciata di nostalgia che trova il suo apice proprio durante la corsa degli Sgusci, in cui sembrano tornare le atmosfere scanzonate e un po' ingenue della trilogia originale, e in cui Lucas torna a giocare coi suoi mostriciattoli mostrandoci il caro vecchio Jabba, i predoni Tusken, i Java e una schiera di new entry realizzati adesso in CGI, capeggiata da Sebulba, la cui presenza è stata addirittura incrementata nell'edizione in dvd, che come sappiamo è oramai per Lucas il mezzo migliore per alterare all'infinito le sue opere.
La Minaccia Fantasma introduce nella saga degli elementi fondamentali che si riveleranno importantissimi poi, come ad esempio il concetto stesso di Sith, nemesi del Jedi, che pur facendola da padrone nella vecchia trilogia non veniva mai apertamente nominato, l'artistico pianeta Naboo, e soprattutto Coruscant, il pianeta capitale che si intravedeva nella versione estesa del finale del Ritorno dello Jedi e che qui in questa nuova trilogia diventa il setting predominante.
Si vedono poi finalmente gli Jedi riuniti in consiglio nel tempio, e il Parlamento della Repubblica con tanto di seggi fluttuanti, uno spettacolo assolutamente visionario. Alla mitologia starwarsiana viene poi aggiunto dal veterano John Williams un brano fondamentale che risulterà poi essere uno dei più amati dai fan e che ricorrerà in tutti e tre gli episodi della nuova trilogia, quel Duel of Fates che commenta in modo epico il combattimento finale tra Qui-Gon, Obi-Wan e il misterioso quanto sottoutilizzato Darth Maul. Ricorrono ovviamente anche molti dei vecchi brani, dall'indispensabile Main Theme alla marcia imperiale le cui note si insinuano subdolamente dapprima al termine del discorso che Yoda fa a Obi-Wan, per metterlo in guardia dal nebuloso futuro di Anakin, e poi alla fine dei titoli di coda quando la musica si incupisce e rallenta al punto di far sentire allo spettatore in lontananza l'affannoso respiro di Darth Vader, che incombe sul tragico destino del piccolo Anakin.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Lightning » mercoledì 12 marzo 2008, 02:00

Bel film, degno prequel della serie, e ingiustamente stra-criticato dalle masse. In pieno stile Lucasiano, compreso l'umorismo a volte fastidioso di Jar Jar.
Concordo quindi con l'ottima recensione di Grrodon al quale consiglierei solo di aggiungere la tag [spoiler] in un certo punto dove si parla di una certa identità segreta di un certo personaggio.
"L'umanità deve porre fine allo spoiler, o lo spoiler porrà fine all'umanità."

Facebook
Avatar utente
Lightning
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 139
Iscritto il: sabato 09 giugno 2007, 22:33
Località: Padova, Ministero dell'Antispoiler, terzo piano, ufficio 12.
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Messaggioda DeborohWalker » venerdì 19 settembre 2008, 00:24

Immagine Immagine
Primavera 1999.
Il giovane DeborohWalker, ancora digiuno di Star Wars ma appassionato videogiocatore, segue gli sviluppi del gioco di corse per Nintendo64 Star Wars - Episode 1 Racer, incentrato proprio sulla gara di sgusci presente nel primo prequel della saga ideata da George Lucas. Ormai incantato da tutte le immagini e le news sul titolo, decisi che non avrei potuto resistere al vedere al cinema il film con la podrace, ma non avevo mai visto nessun Guerre Stellari in vita mia.
Era il momento di recuperare questa mia grave carenza nerd: noleggiai tutti i tre film della vecchia trilogia e ne rimasi incantato, riguardandomeli 3-4 volte nel giro di un paio di mesi, diventando a tutti gli effetti uno StarWars-addicted, pronto a godermi al cinema La Minaccia Fantasma.

Il film ha ottenuto gli incassi sperati, ma i pareri di critica e pubblico sono stati abbastanza spietati, forse complice l'enorme hype che aveva preceduta l'uscita di Episodio 1 nelle sale, giudicandolo uno dei peggiori sequel di sempre, e addirittura una delle più grandi delusioni della storia del cinema (stando ad esempio a questa recensione, che trovo assolutamente spassosa).
Io non la penso così, ho apprezzato molto La Minaccia Fantasma e (qui lo dico conscio degli attacchi che mi attirerò) lo giudico il miglior film di Guerre Stellari.
E non sono mai riuscito a capire tutta l'avversione per questo capitolo, a mio parere imputabile unicamente all'enorme attesa che i fan di vecchia data hanno dovuto sopportare. A mio parere, gli aspetti positivi del film sono innumerevoli.
Ritengo che la podrace sia la scena d'azione più avvincente di tutta la saga.
Lo stesso dicasi per il combattimento tra Obi-Wan, Qui-Gon e Darth Maul, il miglior duello con le lightsaber.
La sequenza finale è la miglior orchestrata, con ben quattro piani che si alternano in un montaggio incrociato (la guerra tra Gungan e droidi, l'insediamento di Padmè a palazzo, lo scontro con Darth Maul, la battaglia nello spazio di Anakin) in cui ogni elemento della battaglia ha una diretta influenza sugli altri.
Il design barocco, con architetture, costumi e mezzi più "puliti" e lucidi può piacere o non piacere: io l'ho apprezzato.
Darth Maul penso sia il villain più affascinante dello SW-Universe, con i suoi tatuaggi, il ghigno e lo sguardo malefici, la corona di corna che gli incornicia il cranio, e la sua incredibile abilità acrobatica in battaglia; tutti fattori che lo rendono più minaccioso anche dello "storico" Darth Vader. E poi non perde tempo a fare rivelazioni inutili sul suo albero genealogico, non strangola suoi sottoposti, e non parla tanto: sono arrivati i Jedi, silenzio, e combatte.
E poi, vogliamo mettere la goduria che si prova nel vedere le lightsaber che deflettono i colpi di blaster per rimandarli al mittente, un droide scheltrino che cade a terra con un soffio?
Inoltre George Lucas si preoccupa di inserire riferimenti e omaggi alla vecchia saga: la parte centrale della storia ambientata su Tatooine (con comparsate di Jabba The Hutt, i Jawa, i Tusken) richiama alla mente il primo film, così come la morte in battaglia di Qui-Gon e il finale con la cerimonia in pompa magna. Alcuni momenti sono costruiti proprio sull'effetto nostalgia, come l'incontro tra R2-D2 e C3-PO, o la stretta di mano tra Anakin e Obi-Wan, presentazioni che sono il punto di partenza di legami che sappiamo benissimo essere importanti. Ma certamente, il colpo di scena più grande è la rivelazione che un personaggio che abbiamo sempre avuto sotto gli occhi come C3-PO è stato costruito proprio da quel cupo Darth Vader, villain della vecchia trilogia.
Il film fa il passo avanti di portare sullo schermo personaggi interamente in CGI di incredibile fattura, come il simpatico Boss Nass, Watto (ispirato al Fagin di Oliver Twist) o l'odiato Jar Jar Binks. Anche tutto l'astio nei confronti del personaggio non mi è mai stato chiaro: in fondo il goffo Gungan ha lo stesso ruolo che aveva C3-PO, un personaggio perennemente fuori posto che suscitava qualche risata per fare da contraltare ai momenti più epici. Tra l'altro i meccanismi comici che stanno alla base dell'umorismo di Jar Jar sono differenti da quello di C3-PO: le risate scaturiscono non dalle azioni dello stesso Jar Jar, ma la maggior parte delle volte dalla compassione/sopportazione/sarcasmo dei personaggi di status più alto che lo circondano, siano essi un Generale Gungan o un Jedi. Esemplare a riguardo è la scena in cui Qui-Gon Jin afferra la lingua di Jar Jar, ormai saturo dei gesti imbarazzanti che l'alieno anfibio continua a compiere dal loro primo incontro.
La profondità del film non si cela solo nei complessi complotti politici orditi da Palpatine, ma ci sono anche interessanti relazioni tra personaggi, che avrebbero addirittura meritato di essere approfonditi di più. La principale è il legame tra Obi-Wan e Qui-Gon, soprattutto dopo la proposta di quest'ultimo di prendere Anakin come padawan: la sensazione di abbandono e di sorpresa di Obi-Wan sono palesi, e il suo accettare in futuro Anakin come discepolo per rispetto nei confronti del maestro defunto, quando fino a pochi giorni prima il bambino era oggetto d'invidia, fa scaturire interessanti riflessioni sul rapporto tra i due.
Fantastica la lezione di umiltà politica che Lucas da' attraverso la scena tra Padmè e Boss Nass, pronta a inchinarsi al cospetto di un altro popolo per averne la partnership bellica.
Complimenti anche per la colonna sonora di John Williams, qui autore di Duel of the Fates, forse uno dei suoi brani più incalzanti dopo la Raider's March. Ho anche notato una certa somiglianza tra il brano che si sente durante l'invasione dei droidi su Naboo e il Nazi Theme di Indiana Jones e l'Ultima Crociata; chissà che non sia una coincidenza...

Immagine

Curiosità:
- Sabè è interpretata da Keira Knightley, che raggiungerà il successo interpretando poi Elizabeth Swann nella trilogia dei Pirati dei Caraibi
- tra le ancelle di Padmè, una è interpretata da Sofia Coppola, come omaggio di George Lucas al suo amico Francis Ford Coppola
- tra i bambini che parlano con Anakin mentre sta sistemando il suo pod c'è Katie Lucas, figlia del regista George
- tra i rottami presenti nel negozio di Watto si può vedere la nave con le braccia meccaniche di 2001 Odissea nello Spazio, e alcuni esemplari di droidi medici 21-B, che si rivedranno in Episodio V su Hoth
- Alla partenza della Boonta Eve, quando Watto ridacchia per la non-partenza di Anakin, di fianco a lui si vede l'attore Warwick Davis, interprete dell'Ewok Wicket
- Per omaggiare l'amico Steven Spielberg, tra gli alieni presenti nel parlamento della Repubblica si può notare un balcone con diversi esemplari di E.T.
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re:

Messaggioda Blonde » martedì 23 settembre 2008, 13:50

DeborohWalker ha scritto:, e addirittura una delle più grandi delusioni della storia del cinema (stando ad esempio a questa recensione, che trovo assolutamente spassosa).
.


Ma in generale nell'intero sito vi è una buona dose di recensioni che fanno molto cinefilo snob (del tipo film di grande qualità amati anche dal grande pubblico stroncati, o film meno amati osannati; insomma: andar controcorrente)
Avatar utente
Blonde
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 187
Iscritto il: venerdì 15 giugno 2007, 15:32
Località: Como
Has thanked: 2 times
Been thanked: 0 time

Messaggioda Bramo » giovedì 22 luglio 2010, 00:03

Grrodon ha scritto:tanto per cominciare il meccanismo politico alla base di tutto. Già a partire dai titoli ci si rende conto che non si ha a che fare con le solite guerricciole semplici semplici alle quali eravamo stati abituati dal bonario e giocondo giorgione

Quoto. E' forse una delle prime differenze che saltano all'occhio tra questo film e i 3 della trilogia originale. Una complessità di trama che gioca a livello di complotti politici, che si protrarrà poi anche nei 2 capitolo successivi e che imprezioscisce a mio parere la trama della saga intera. Questi sono i "tempi più nobili" a cui alludeva Obi-Wan all'inizio dell'Episodio IV.

Grrodon ha scritto:Quella che è invece una particolarità davvero notevole della Minaccia Fantasma è la tappa su Tatooine, pianeta desertico ben noto ai fan di vecchia data, tappa lunga più di un'ora, nel corso della quale il film si prende una sorta di pausa. Non si parla più di politica bensì di schiavi, astronavi da riparare, mercanti maneggioni e di corse di Pod Racer (o Sgusci), ed è come se si trattasse di un film nel film. Necessaria per mostrare come sia Luke che suo padre siano stati accumunati dall'origine sul pianeta per eccellenza dell'universo di Star Wars

Ecco, questo stop dalla macrotrama politica mi ha sempre sorpreso. Non me l'aspettavo, e davvero costituisce quasi parte a sè. Certo è importante sia a livelli di richiami ai film storici sia per l'introduzione del personaggio fondamentale di Anakin Skywalker, e sicuramente è visivamente interessante vedere la corsa degli Sgusci (per quanto mi ha ricordato troppo da vicino le corse automobilistiche di Formule 1, il che non è un bene), ma sembra davvero un'anomalia all'interno di un gioco più grande. Anomalia che comunque apprezzo sia per la bravura del bambino che interpreta l'infanzia di Anakin (per quanto bravo, per me non è il miglior Anakin comunque) sia per l'atmosfera più rilassata che ci sta anche.

DeborohWalker ha scritto:Io non la penso così, ho apprezzato molto La Minaccia Fantasma e (qui lo dico conscio degli attacchi che mi attirerò) lo giudico il miglior film di Guerre Stellari.
E non sono mai riuscito a capire tutta l'avversione per questo capitolo, a mio parere imputabile unicamente all'enorme attesa che i fan di vecchia data hanno dovuto sopportare. A mio parere, gli aspetti positivi del film sono innumerevoli.
Ritengo che la podrace sia la scena d'azione più avvincente di tutta la saga.
Lo stesso dicasi per il combattimento tra Obi-Wan, Qui-Gon e Darth Maul, il miglior duello con le lightsaber. [...] Darth Maul penso sia il villain più affascinante dello SW-Universe, con i suoi tatuaggi, il ghigno e lo sguardo malefici, la corona di corna che gli incornicia il cranio, e la sua incredibile abilità acrobatica in battaglia; tutti fattori che lo rendono più minaccioso anche dello "storico" Darth Vader. E poi non perde tempo a fare rivelazioni inutili sul suo albero genealogico, non strangola suoi sottoposti, e non parla tanto: sono arrivati i Jedi, silenzio, e combatte.

Mmm... non sono molto d'accordo: Darth Maul è sicuramente esteticamente accattivante come Sith, ma non ha la potenza evocativa del Darth Fener della trilogia classica, e gli preferisco addirittura il conte Dooku. Penso che il motivo è che non sia comparso abbastanza per rimanermi impresso, e anche il suo mutismo non mi ha convinto per niente, anzi. Il duello tra lui e i jedi è sicuramente esaltante, ma non lo eleggo a miglior duello con le spade laser, vertice che per me raggiungono il duello finale dell'Episodio VI e quello finale dell'Episodio III.
Sulla gara di Sgusci... come detto prima, interessante e poco più per i miei gusti.
Comunque sì, sono convinto anch'io che le aspre critiche che il film si porta dietro siano da imputare alla grande attesa che i fan di vecchia data si portavano dietro, con annesse aspettative di un certo tipo.

DeborohWalker ha scritto:La sequenza finale è la miglior orchestrata, con ben quattro piani che si alternano in un montaggio incrociato (la guerra tra Gungan e droidi, l'insediamento di Padmè a palazzo, lo scontro con Darth Maul, la battaglia nello spazio di Anakin) in cui ogni elemento della battaglia ha una diretta influenza sugli altri.

Qui sono d'accordissimo!

DeborohWalker ha scritto:Ma certamente, il colpo di scena più grande è la rivelazione che un personaggio che abbiamo sempre avuto sotto gli occhi come C3-PO è stato costruito proprio da quel cupo Darth Vader, villain della vecchia trilogia.

Quotone! E' la prima cosa che ho pensato anch'io, rimasi a bocca aperta.

DeborohWalker ha scritto:La profondità del film non si cela solo nei complessi complotti politici orditi da Palpatine, ma ci sono anche interessanti relazioni tra personaggi, che avrebbero addirittura meritato di essere approfonditi di più. La principale è il legame tra Obi-Wan e Qui-Gon, soprattutto dopo la proposta di quest'ultimo di prendere Anakin come padawan: la sensazione di abbandono e di sorpresa di Obi-Wan sono palesi, e il suo accettare in futuro Anakin come discepolo per rispetto nei confronti del maestro defunto, quando fino a pochi giorni prima il bambino era oggetto d'invidia, fa scaturire interessanti riflessioni sul rapporto tra i due.
Fantastica la lezione di umiltà politica che Lucas da' attraverso la scena tra Padmè e Boss Nass, pronta a inchinarsi al cospetto di un altro popolo per averne la partnership bellica.

Verissimo. Le relazioni tra i personaggi risultano importantissime e molto ben curate in questa nuova trilogia, fin da questo episodio. Il legame Maestro-Apprendista Jedi che vediamo tra Qui-Gon - a proposito, bel personaggio - e Obi-Wan è significativo, così come l'interesse che la regine Amidala inizia a provare per il giovane Anakin, fatto di sguardi e casti baci. Senza contare, come accennava Grrodon, alla figura della madre di Anakin, e il rapporto molto stretto che c'è tra i due e che vedremo essere quasi patologico nel ragazzo.
Se Qui-Gon e Amidala (convincente la Portman) mi sono piaciuti, mi metto nella schiera di chi non sopporta molto Jar Jar: forse non arrivo a odiarlo, mi è più indifferente, ma di certo non c'è paragone tra il suo tentativo di essere personaggio comico e quella figura di geniale divertimento che rappresentava C-3PO.

Un film che non schifo per niente, nella sua trama che inizia a mostrare allo spettatore gli intrighi che giravano tra gli alti vertici del potere galattico in quegli anni è affascinante. E' forse il film che apprezzo meno su tutta la saga, ma ha una sua importanza e molti pregi.
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » giovedì 22 luglio 2010, 10:06

Jar Jar è bellissimo.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Tyrrel » giovedì 22 luglio 2010, 11:42

Come definire altrimenti l'autore di perle di questo tipo?

Jar Jar Binks ha scritto:Mi comincia giurno maxi okeyday, con buena pappa a colassione, poi bum! Maxi parura, e addosso a me Jedi, e pah! Mi aqui. Ah, mi maxi, maxi parura, mmmh!
-- Imagine the impossibilities.
Avatar utente
Tyrrel
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 2872
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2005, 12:24
Località: Cagliari e dintorni
Has thanked: 16 times
Been thanked: 8 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Donald Duck » giovedì 22 luglio 2010, 12:36

Tyrrel ha scritto:Come definire altrimenti l'autore di perle di questo tipo?
Jar Jar Binks ha scritto:Mi comincia giurno maxi okeyday, con buena pappa a colassione, poi bum! Maxi parura, e addosso a me Jedi, e pah! Mi aqui. Ah, mi maxi, maxi parura, mmmh!

Lol :asd:
Jar Jar a me particolarmente sulle scatole non sta, però ovviamente non è da paragonare a D3BO per comicità: non era (quasi mai) invasivo e le sue battute erano sempre ben calibrate, piazzate al punto giusto e mai infantili (e soprattutto non pestava cacche :P ), mentre Jar Jar si sforza ma difficilmente scappa una risata.
La sua parlata poi non mi è mai piaciuta: è come se non si fossero voluti sforzare a creare qualcosa di originale, mischiando spagnolo francese e altre lingue, facendo uscire fuori qualcosa di molto inferiore alle fantasie a cui ci hanno abituati. Senza contare che poi è anche sgradevole a sentirsi.

Piuttosto, mi sono stupito che mai nessuno abbia criticato i concorrenti della corsa degli sgusci: compaiono poco, okay, ma sembravano davvero usciti da un cartone animato per come vengono presentati e caratterizzati. Non tanto Sebulba, ma gli altri appartengono alle Wacky Races! :D

Per finire il post, volevo dire due parole sull'adattamento: piuttosto malfatto. Il registro dei dialoghi mi sembra davvero troppo basso per questo film, per non parlare di alcune traduzioni fatte coi piedi. Mah, per un film così importante ci sarebbe voluta tantissima cura, soprattutto pensando ai tre capolavori di recitazione che avevano alle spalle.
Giusto per fare un esempio della leggerezza con cui hanno affrontato il lavoro: la frase "Solo money" di Watto andrebbe tradotta con "Solo denaro", perché se in originale dice "money" vuol dire che non sta parlando nessuna lingua aliena (e del resto l'inglese nemmeno dovrebbe esistere nello spazio) ma l'Americano più normale che esista, quello che parlano tutti gli altri nel film, e che quindi andrebbe normalmente tradotto.

Tyrrel ha scritto:Giusto un Yoda pupazzoso

Brutto davvero, secondo me.

Se devo dare un giudizio al film, lo trovo molto buono, forse ingiustamente troppo criticato. Lo considero pienamente nello spirito e nell'universo di Star Wars, ma devo dire che in alcuni momenti mi sembra di vedere un mega - iper costoso cartone animato spin - off con alla base alcuni elementi più cupi e da adulti, anche per il fatto di essere un capitolo un po' troppo fine a se stesso.
Ultima modifica di Donald Duck il giovedì 22 luglio 2010, 17:38, modificato 3 volte in totale.
Timido postatore e finto nerd.

Pure su YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCBsX4Y ... LjrjN8JvEQ.
Avatar utente
Donald Duck
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 319
Iscritto il: mercoledì 15 ottobre 2008, 19:55
Località: Baricella (Bo)
Has thanked: 0 time
Been thanked: 4 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » giovedì 22 luglio 2010, 14:37

No ma il punto è che Jar Jar è merda superiore.
Una merda che è il prodotto dell'ingenuità mista alla buona fede di quell'adorabile bambinone di George Lucas. E che è così merda che la prima volta lo detesti, poi inizi a ridere di lui, e poi alla fine finisci per ridere con lui. Supera il limite del paradosso, sembra esser stato creato per dare materiale di sfottò per Ortolani. E alla fine quando si dà una calmata ti dispiace che venga messo da parte, e finisci per desiderare i rari episodi di Clone Wars in cui lo ficcano.

Insomma nel concepirlo Lucas è stato così inferiore che ha creato il mito.
Rispetto, davvero.

:adore:
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Bramo » venerdì 23 luglio 2010, 13:03

Donald Duck ha scritto:
Tyrrel ha scritto:Come definire altrimenti l'autore di perle di questo tipo?
Jar Jar Binks ha scritto:Mi comincia giurno maxi okeyday, con buena pappa a colassione, poi bum! Maxi parura, e addosso a me Jedi, e pah! Mi aqui. Ah, mi maxi, maxi parura, mmmh!

Lol :asd:
Jar Jar a me particolarmente sulle scatole non sta, però ovviamente non è da paragonare a D3BO per comicità: non era (quasi mai) invasivo e le sue battute erano sempre ben calibrate, piazzate al punto giusto e mai infantili (e soprattutto non pestava cacche :P ), mentre Jar Jar si sforza ma difficilmente scappa una risata.
La sua parlata poi non mi è mai piaciuta: è come se non si fossero voluti sforzare a creare qualcosa di originale, mischiando spagnolo francese e altre lingue, facendo uscire fuori qualcosa di molto inferiore alle fantasie a cui ci hanno abituati. Senza contare che poi è anche sgradevole a sentirsi.

Concordo su tutto. D3BO è un personaggio divertentissimo e calzante nelle scene in cui compare, e le sue battute, rispostacce a C1P8 e gag contribuiscono davvero a smorzare la tensione di alcuni momenti in modo morbido e adeguato.
E anche a me dà fastidio la parlata di Jar Jar.

Donald Duck ha scritto:Piuttosto, mi sono stupito che mai nessuno abbia criticato i concorrenti della corsa degli sgusci: compaiono poco, okay, ma sembravano davvero usciti da un cartone animato

Naah, non mi hanno dato nessun fastidio, la loro presenza è puramente coreografica, sono poco più che comparse giusto per fornire avversari ad Anakin nella corsa, anonime e niente più.

Donald Duck ha scritto:Lo considero pienamente nello spirito e nell'universo di Star Wars, ma devo dire che in alcuni momenti mi sembra di vedere un mega-iper costoso cartone animato spin-off con alla base alcuni elementi più cupi e da adulti, anche per il fatto di essere un capitolo un po' troppo fine a se stesso.

No, be', quello no. Non lo vedo come un iper costoso cartone animato... la sensazione di spin off effettivamente si può avvertire per il fatto di essere un film ambientato nell'universo della prima trilogia ma con personaggi diversi come protagonisti, ok. Ma gli elementi cupi e adulti sono proprio quelli che innalzano il livello qualitativo della pellicola, allontanandola dalla figura di mero giocattolone rumoroso e acchiappa-soldi e assurgendola a vera genesi dell'universo starwarsiano. Ed è vero, può sembrare un po' fine a se stesso (visto che l'Episodio II sarà ambientato 10 anno dopo con un Anakin cresciuto e adolescente) ma in fondo come ha scritto Grrodon da qualche parte è una cosa comune a molti primi episodi di una trilogia.

Lol per l'analisi di Grrò. Interessante come punto di vista, anche se non mi rispecchio (ancora).
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda max brody » mercoledì 08 febbraio 2012, 19:33

Ho letto rapidamente i topic relativi e mi pare di poter dire che il Sollazzo sia uno dei rari luoghi (non ne conosco altri, ma non voglio sboronare) in cui si è capito SW e si giudicato i sei film con lucidità.

Eppure dopo 7 anni ca. dall'ultimo film uscito ci sono ancora le guerre pro-contro, Jar Jar Binks qui, Jar Jar Binks là.

Ora che se n'é accorto anche Recchioni, magari qualcosa cambierà :P
Immagine
Ottimo lavoro.
Avatar utente
max brody
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1393
Iscritto il: martedì 19 aprile 2011, 10:13
Has thanked: 17 times
Been thanked: 23 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » venerdì 10 febbraio 2012, 19:28

Tredici anni fa fu un giorno fra i più esaltanti della mia vita. Adesso l'esperienza sta per ripetersi.
E non me ne frega un cazzo di tutto l'haterismo lucasiano che tanto va di moda nel mondo, di tutti i flammoni, delle incomprensioni registiche, degli edit, dell'ordine di visione, del giudizio storico negativo, dei trailer brutti e della gara a chi ce l'ha più lungo. Io ricordo che mi ero divertito un mondo. E ho tutta l'intenzione di ripetere la goduria. E di farmi raccontare da Lucas nuovamente la sua fiaba.

:solly:
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda LBreda » venerdì 10 febbraio 2012, 22:48

Grrodon ha scritto:dei trailer brutti

"Brutti" è un complimentone, eh. Lo ho visto oggi e ho ancora mal di stomaco.
Lorenzo Breda
Website | Google+ | DisneyStats | deviantART

If you couldn't find any weirdness, maybe we'll just have to make some!
Hobbes, Calvin&Hobbes

[No bit was mistreated or killed to send this message]
Avatar utente
LBreda
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 3296
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 19:46
Località: Roma
Has thanked: 15 times
Been thanked: 49 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » sabato 11 febbraio 2012, 01:34

Visto. E dopo 13 anni quella CGI non è invecchiata e il film si mantiene molto spettacolare. E pur essendo sicuramente dei sei il capitolo più introduttivo, col senno di poi si coglie di tutto di più. I perché e i percome l'ha fatto così, in altre parole, si capisce l'opera.
Un consiglio per chi non ha mai potuto vedere la Saga al cinema: quest'occasione potrebbe non ripetersi tanto presto per cui non perdetevela e correte a mettere nel vostro bagaglio questa esperienza.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Vii » sabato 18 febbraio 2012, 12:27

Grrodon, com'è il 3d di questa riconversione? Merita?
Avatar utente
Vii
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 301
Iscritto il: domenica 12 giugno 2011, 15:49
Has thanked: 63 times
Been thanked: 4 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » sabato 18 febbraio 2012, 13:05

Non so proprio cosa dire. Il fatto è che al 3d mi abituo dopo due secondi e quindi non me lo godo troppo, a prescindere dalla sua resa. Trovo però che 3d + ritorno su grande schermo messi insieme valgano parecchio il prezzo del biglietto.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda UomoCheSapevaTroppo » martedì 13 marzo 2012, 03:13

UomoCheSapevaTroppo
da PkFrittole
da PkFrittole
 
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 20 settembre 2011, 19:32
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » martedì 13 marzo 2012, 13:36

Roba obiettiva.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda UomoCheSapevaTroppo » martedì 13 marzo 2012, 17:11

Grrodon ha scritto:Roba obiettiva.


Come I Licaoni hanno specificato, i primi video di Frusciante sono stati tagliati, tenendo solo le parti più divertenti, i filmati originali erano più lunghi. Difatti ora mettono solo video integrali. Conosco Federico e fidati che è difficile saperne più di lui in campo cinematografico. Ed è anche il primo a dire che scherza spesso su cosa anche godibile. E' quando pensi però a quanto han speso per fare La Minaccia Fantasma che ti chiedi come sia stato possibile sia uscita una cosa così. Quando hai tempo vediti un po' di questo



O anche il doppio video sui film 2011 (fa una classifica belli/brutti spettacolare).

L'Obiettività assoluta in campo artistico non esiste. Ma difendere obiettivamente La Minaccia Fantasma ce ne vuole. Con Lucas che ha detto "Aspetta un po' che ho i diritti sul merchandise, se faccio questo ho pupazzetti a iosa da vendere", dirigendsoi a un mercato di bambini. Poi ovviamentela trilogia risale, tentando di prendersi orrendamente sul serio. E come fai a prenderlo sul serio Lord Casco? La prima Trilogia aveva dalla sua la quasi voluta "semplicità". E si vede dal personaggio di Ford che non si prendevano sul serio. Quando vuoi comunque andiamo a Livorno al Videodrome a trovarlo, Fruscio. Fa morire dal ridere, e poi odia gli Ewoks.
UomoCheSapevaTroppo
da PkFrittole
da PkFrittole
 
Messaggi: 38
Iscritto il: martedì 20 settembre 2011, 19:32
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Star Wars - Episodio I: La Minaccia Fantasma

Messaggioda Valerio » martedì 13 marzo 2012, 17:41

Li odio anch'io gli Ewoks. Tuttavia non sono così pazzo da sostenere che Lucas abbia concepito Episodio I per i bambini, Jar Jar a parte (che cmq penso faccia ridere a LUI). E che abbia iniziato a prendersi sul serio solo dopo, dal momento che sin dai primi titoli di testa di Episodio I la direzione è tutt'altra. Purtroppo o per fortuna.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10359
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Prossimo

Torna a Lucasfilm

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Cookie Policy