Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[20th Century Fox] X-Men: Le Origini - Wolverine

Dove c'è così tanta meraviglia che la sola carta non bastava più!

[20th Century Fox] X-Men: Le Origini - Wolverine

Messaggioda DeborohWalker » giovedì 30 aprile 2009, 01:01

Immagine Immagine

Il passato di Wolverine è sempre stato uno dei più grandi segreti nell'universo Marvel, avvolto nel mistero per trent'anni e solo ultimamente inizia ad essere svelato gradualmente; dopo che il mutante canadese è diventato il protagonista di una trilogia cinematografica e ha affascinato tutto il mondo, è giunta l'ora di tornare indietro nel tempo e osservare attraverso un prequel gli eventi che hanno reso Logan potente e disilluso come l'abbiamo conosciuto.
Hugh Jackman, come nei film precedenti, è un perfetto Wolverine (non a caso è il secondo attore, dopo Christopher Reeves, a rivestire i panni dello stesso supereroe per ben quattro film) e la maggior parte della pellicola è sorretta dalla sua interpretazione, caratterizzata da quell'atteggiamento carismatico che ne hanno decretato il successo. Ed evidentemente gli autori non volevano lasciare fuori scena Jackman per troppo tempo, dato che le vicende dell'infanzia di James Howlett (ispirate alla miniserie Origini) occupano una manciata di minuti, per procedere poi con una serie di balzi temporali che ci mostrano lo scorrere dei decenni con un Logan sempre in prima linea durante le più grandi battaglie del XX secolo. La storia poi prosegue seguendo Wolverine in maniera piuttosto frammentaria: tutta la pellicola infatti segue l'odissea del futuro X-Men artigliato come se fosse un telefilm condensato in un lungometraggio, con diversi "episodi" che si susseguono l'un l'altro, cambiando ambientazioni e comprimari ogni 10 minuti. E nel corso dell'avventura Logan incontra tanti (troppi?) compagni e avversari, in una carrellata di mutanti che sembra voler recuperare i principali esclusi dai precedenti tre film; quasi tutte le nuove entrate sono versioni in carne e ossa che rappresentano degnamente i personaggi cartacei, realizzati e contestualizzati in modo soddisfacente, ma il poco tempo dedicato ad ognuno non consente di affezionarsi davvero a qualcuno, come invece avveniva nei primi film dove i personaggi avevano più spazio. Insomma, il problema di fondo resta forse quello di X-Men 3, ovvero il desiderio (forse dietro pressioni della produzione) di inserire sempre più nuovi mutanti per mostrare più poteri possibili, ritrovandosi poi con troppa carne al fuoco; qui questo effetto si percepisce meno rispetto al film di Brett Ratne, dato che ogni mutante ha un suo "capitolo" nel quale ha un ruolo importante, senza più comparire o rimanendo comunque relegato a parti marginali. Unica eccezione a questo cast caratterizzato superficialmente è Sabretooth, rivale legato a doppio filo a Wolverine sotto tutti gli aspetti, il cui animo spietato viene portato sullo schermo da un Liev Scheiber che è riuscito ad entrare nella parte tanto quanto Jackman.
La frammentarietà del film si esaurisce prima del gran finale, la parte più interessante nella quale la storia ricollega quanto avvenuto fino a quel momento, sviluppando gli elementi in una maniera meno frenetica rispetto al resto della pellicola.
Purtroppo la sceneggiatura, oltre a non avere la profondità dei film precedenti (o successivi, secondo l'ordine cronologico), presenta alcune ingenuità e veri e propri buchi, accompagnate da alcuni momenti abbastanza banali e retorici, e passaggi che sembrano essere stati ispirati eccessivamente da X-Men 2. Le sequenze d'azione sono tutte ben fatte e offrono alcune trovate particolarmente interessanti; se la storia non brilla per la sua straordinarietà, di sicuro non si può dire che lo spettatore si possa annoiare, con un livello di adrenalina che viene costantemente alzato, fino all'esaltante scontro finale.
Qua e là sono sparse citazioni e frasi che strizzano gli occhi al fan del fumetto, ma non manca qualche cameo apprezzabile anche da chiunque abbia visto la trilogia cinematografica, trasponendo anche al cinema in modo sempre più massiccio il concetto di continuity che i fruitori di comics conoscono già bene.
L'avventura in solitaria di Wolverine soddisfa solo in parte, rivelandosi un onesto film d'azione con scene avvincenti da questo punto di vista, ma purtroppo la trama, un po' imperfetta, è priva delle tematiche più profonde e le riflessioni che comparivano nei capitoli precedenti; si potrebbe considerare questo prequel come la trasposizione più vicina alla struttura di una serie supereroistica mensile, nelle quali il protagonista si trova invischiato via via in avventure e scontri differenti, in un intreccio meno omogeneo rispetto alla media dei prodotti cinematografici.
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda Akane.t » giovedì 30 aprile 2009, 13:43

Come è stato reso Deadpool? E' sempre un pericolossissimo killer dalla parlantina sciolta e per nulla serio, ma non di certo idiota? O l'hanno fatto macchietta? Ed Emma Frost?

Ovviamente da noi vi sarà un finale unico .. bisogna aspettare i dvd per vedere tutti i finali. la qual cosa non è che mi dispiaccia molto a dire il vero XD
Immagine
Avatar utente
Akane.t
da X-Mickey
da X-Mickey
 
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:08
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda DeborohWalker » giovedì 30 aprile 2009, 14:02

Deadpool a mio parere è affascinante, ma io non lo conoscevo, avevo solo visto il suo aspetto con la calzaaglia colorata. E anche visivamente da questo punto di vista hanno trovato una soluzione molto intrigante. Il combattimento con lui è figo.
Emma Frost si vede poco, è un po' come Colosso nei primi due film, giusto il tempo di farla trasformare un paio di volte, ma mi pare che non spiccichi neanche una parola.

Per il finale sì ce n'è uno unico... o meglio due, uno dopo 30 secondi di titoli, e uno alla fine, quindi non uscite dopo aver visto il primo pensando che sia la fine ^^


Copio qua un po' di mie osservazioni, tutte spoiler:
1) Alcuni cambiamenti fatti alla storia mi sono sembrati funzionali, in particolar modo Victor fratello di Logan... Tanto il eprsonaggio di Dog in Origin era molto simil a Sabretooth, e questa aggiunta costituisce una relazione interessante nel film, col finale "buddy" coi due che combattono spalla a spalla.

2) Stryker manda il cecchino a uccidere Wolverine (nella scena dell'elicottero), ma è Logan a sbarazzarsi del cecchinio. Allora Stryker dice "eh, non ce l'avrebbe mai potuto fare, ora usiamo l'unica arma che funziona, i proiettili di adamantio".
Darli subito al cecchino pareva brutto? :omg:

3) Quando Logan calcia Deadpool giù per il condotto poteva benissimo gridare "Questa è Spartaaaa!" :D

4) Ma nel 2009 ancora tolleriamo che un personaggio prima di morire dica "Sento freddo..."? Non è il clichè dei clichè?

5) Wolverine che respinge il raggio di Deadpool con gli artigli mi ha fatto un po' storcere il naso, dato che tra un artiglio e l'altro ci sono delle fessure belle grosse.

6) Solo io quando ho visto comparire i due vecchietti ho pensato fossero Jonathan e Martha Kent?
E perchè quando Wolverine se ne sta tutto nudo nel fienile è chinato esattamente nella posizione in cui appare tutto nudo Terminator dopo il viaggio nel tempo?

7) Ma quanto era tirato Patrick Stewart? A me sembrava quasi fosse fatto in computer grafica, aveva un volto fintissimo...

8) Ho trovato alcune cose riprese pari e pari dai primi due film di Singer: ad esempio quando usa solo l'artiglio di mezzo per fare il gestaccio a Gambit c'è anche nel primo film con Ciclope, mentre la fuga tutto nudo da Arma X ricorda la scena simile che c'è in X-Men 2... Stessa cosa per il salvataggio dei baby-mutanti, che è identica alla scena finale del secondo film...
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda gil grissom » giovedì 30 aprile 2009, 14:29

Ancora non ho avuto il piacere di vedere il film, ma da i "pezzetti" che ho visto nei vari siti, e dopo aver letto la trama, da appassionato "marveliano" una cosa mi ha fatto subito storcere il naso: il fatto che Logan scopre all'età di 8 anni di poter sfoderare gli artigli, mentre questi sono stati impiantati in un secondo momento... Spero che il resto del film basti per rimediare a questa pecca...
"2 cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana... Ma della prima non sono sicuro..." A.Einstein
Avatar utente
gil grissom
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 158
Iscritto il: lunedì 30 giugno 2008, 14:35
Località: Roma
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda Akane.t » giovedì 30 aprile 2009, 15:09

@gil: gli artigli li ha sempre avuti. E' stato l'adamantio ad essergli stato impiantato in un momento successivo.

@deb: Deadpool è uno dei migliori personaggi creati dalla Marvel, a mio giudizio, e compreso il tuo giudizio ne sento parlare abbastanza bene, per cui andrò a vederlo. Spero. Emma mi confermi che si trasforma in diamante?
In America la Fox ha fatto uscire il film con diversi finali per far andare la gente al cinema più volte XD Uno è quello che è arrivato da noi con lo scontro con sabre, credo ambientato in giappone, un altro dovrebbe essere con gambit e addirittura pare ce ne sia un terzo proprio con deadpool. E se gli incassi risulteranno positivi dovrebbe partire la produzione di un film su deadpool, dopo ovviamente quello su magneto e prima, forse, di quelli di silver surfer e venom ^^
Immagine
Avatar utente
Akane.t
da X-Mickey
da X-Mickey
 
Messaggi: 82
Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 22:08
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda DeborohWalker » giovedì 30 aprile 2009, 15:54

Akane.t ha scritto:@gil: gli artigli li ha sempre avuti. E' stato l'adamantio ad essergli stato impiantato in un momento successivo.

Confermo, e consiglio la lettura di Origini, dove si vedono gli artigli "ossei" del personaggio, successivamente sostituiti con l'adamantio come tutto lo scheletro.

Akane.t ha scritto:@deb: Deadpool è uno dei migliori personaggi creati dalla Marvel, a mio giudizio, e compreso il tuo giudizio ne sento parlare abbastanza bene, per cui andrò a vederlo. Spero. Emma mi confermi che si trasforma in diamante?

Su Deadpool io ho sentito pure qualche commento negativo, ma a me è piaciuto. Su Emma ovvio che lo fa, altrimenti neanche serviva metterla.
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Marvel: X-Men Le Origini - Wolverine

Messaggioda Mason » lunedì 29 luglio 2013, 21:04

Su Deadpool io ho sentito pure qualche commento negativo, ma a me è piaciuto.


Fun fact: in Marvel vs Capcom 3, se Deadpool sconfigge Wolverine in un match qualsiasi, elargirà al giocatore questa perla di saggezza:



"Vedete, ecco come funziona una vera battglia tra Deadpool e Wolverine! E non servono neanche raggi ottici!!!! AHAHAHAHAHHAH!!!!"

Sì, sta sfottendo questo film. Sottolineando come nei fumetti, Deadpool non possa sparare laser dagli occhi.
<Grrodon> Sì ma a 15 anni è troppo vecchia
Avatar utente
Mason
Monster Allergico
Monster Allergico
 
Messaggi: 605
Iscritto il: martedì 12 febbraio 2013, 02:15
Has thanked: 1 time
Been thanked: 26 times

Re: [20th Century Fox] X-Men: Le Origini - Wolverine

Messaggioda Bramo » domenica 20 marzo 2016, 00:10

Credo che questo film rasenti lo schifo, nella mia personale scala valutativa.
Il primo film dedicato a Wolverine e in parte al passato degli X-Men è infatti un banale action-movie tutto esplosioni, frasi fatte e cliché di genere.
Non c'è inventiva, non c'è pathos, non c'è l'ombra di quelle tematiche che avevano reso interessanti e diversi i film della trilogia iniziale degli X-Men-
C'è solo Logan contro tutti, con persone che gli muoiono intorno come mosche, intrighi governativi finti come non mai e le solite sboronate da popcorn-movie.
Gli unici momenti decenti sono l'intro e i titoli di testa, che ci mostrano il protagonista dotato di mutazione già da piccolino insieme al fratello e che spiegano come Logan non invecchi ma proceda nella storia partecipando a un sacco di battaglie.
La parte successiva che si focalizza sulle missioni del gruppo guidato da Striker (sempre lui!) è noia e inutilità pura, ma spicca la presenza di un volto noto per tutti i lostiani: il buon Charlie (che poi è anche il buon Merry nel Signore degli Anelli :P ). Ma tanto è poco più di una comparsa, e dura ben poco, quindi è un contentino da poco.
E poi la scena in cui gli viene impiantato l'adamantio, che oltre ad essere importante è stata resa bene.
Per il resto trovo che la pellicola non abbia nulla di interessante da offrire, nulla di coinvolgente o nulla che la distingua da un classico film caciarone.
Tra i mille difetti, poi, spicca il pessimo utilizzo di Wade/Deadpool, che pur apparendo abbastanza in parte e brillante all'inizio del film, viene poi travisato e rovinato nella seconda metà, quando diventa una specie di mostro aberrante che spara laser dagli occhi. Il colmo è che il personaggio è interpretato da Ryan Reynolds già qui, e in effetti nel Deadpool di quest'anno il protagonista ironizza anche su questo "precedente".
Leggendo in rete pare in effetti che X-Men: Le Origini - Wolverine sia stato cancellato dalla cronologia ufficiale del canone filmico degli X-Men, principalmente proprio a causa di questa versione di Deadpool inconciliabile con quella mostrata nel film di quest'anno. Senza contare alcune incongruenze anche rispetto ad alcune cose viste nel successivo First Class.
Se la cosa fosse ufficiale, da una parte non sarebbe un peccato vista l'infima qualità della pellicola, dall'altra sarebbe segnale di una pessima gestione della continuity da parte della 20th Century Fox, che arrossisce di fronte a cosucce come il cambio di attore per Hulk nei film Marvel Studios, che con il loro Cinematic Universe non hanno mai dovuto cancellare una pellicola dall'elenco del progetto perché non si incastra con i precedenti o i successivi.
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times


Torna a Marvel Studios

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Cookie Policy