Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Disney/MCU #7] Iron Man 3

Dove c'è così tanta meraviglia che la sola carta non bastava più!

Re: Disney/Marvel #7: Iron Man 3

Messaggioda DeborohWalker » domenica 21 luglio 2013, 15:53

Ho apprezzato Iron Man 3, ma con qualche riserva.
Da quanto ne ho letto in giro per il web il mondo lo venera, evviva Tony Stark cupo, l'action-movie migliore di sempre, blablabla.
A me qualcosina è piaciuto, è sì un bel film, ma in più di un momento mi ha annoiato; a questo gli preferisco di gran lunga il più scanzonato, nerd-oriented, scazzottone e anche sì, un po' confusionario, secondo capitolo della trilogia. Almeno quello mi aveva divertito.
Diciamo subito che la scelta del Mandarino è inacettabile, e non ci si discute. È la nemesi del personaggio, immaginatevi se in Batman avessero reso il Joker come un clown che si diverte solo a fare scherzi mattacchioni, oppure che Goblin fosse un folletto del bosco che non riusciva a ritrovare la strada per tornare nella foresta e allora si arrabbia con gli abitanti della città... No, dai, uno snaturamento così non è accettabile.
Se lo giustificate, ok, va bene, ma perdete il diritto di usare in qualunque altro commento su un forum la formula "non è fedele all'opera originale", perché peggio di così non credo si possa fare, rendere un temibile villain una mammoletta... bah.
Io poi sono un appassionato di supereroi, per la mitologia e l'epicità intrinseca di questo genere; il regista ha invece dichiarato di voler reinventare l'armatura facendone un'arma che i personaggi si possono passare e usare a proprio piacimento, come una pistola in un qualunque action-movie... Ecco, questo credo che sia un fattore che ha pesato molto sul mio giudizio, dato che indebolisce l'iconicità di Iron Man, sposta tutto a un livello meno "mitologico". E poi, boh, dopo tutte le difficoltà che Tony ha affrontato nel primo film per gestire al meglio l'armatura, ora le usa chiunque, bof.
Interessante tutta la parte investigativa con Tony disperso nel paesino della tundra assieme al bambino da film anni '90, mi è parso che gli autori abbiano voluto dare al personaggio una patina da supereroe-detective noir, come Batman.

Per quanto riguarda il finale: boh, non è ben chiaro se Tony voglia tornare nell'armatura o meno, sembra di no però va a recuperarsi Jarvis... e poi dopo i titoli di coda la Marvel assicura che "Tony tornerà.". Uhm. Tony, non Iron Man.
Quindi boh, di sicuro è un finale ambiguo assemblato per lasciarsi tutte le porte aperte, ma personalmente non mi dispiacerebbe affatto se Tony Stark fosse "relegato" a una sorta di capoccia degli Avengers, com'è stato nel fumetto, che si limita a fare brain storming, battutine sarcastiche e fornire tecnologie avveniristiche. Un po' come Xavier per gli X-Men, il cervellone che resta alla base e non scende più sul campo si battaglia. Tanto al mondo intero frega solo delle battutine e delle facce buffe di Downey Jr., di certo non delle sue avventure sul campo di battaglia.
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Precedente

Torna a Marvel Studios

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Cookie Policy