Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Columbia/Sony Animation] I Puffi

Perché, come disse un saggio, "tutte le belle storie hanno bisogno di un'infiorettatura". E ce ne sono di cosi belle che una sola non bastava!

[Columbia/Sony Animation] I Puffi

Messaggioda Eddy » giovedì 13 ottobre 2011, 00:28

Immagine Immagine


Prima che Grrodon (e oramai pure Deborho) passi in modalità linciaggio, vorrei chiarire il significato della tavola: il primo stupito di questa situazione sono io. E ora via con la recensione.

Era già da alcuni anni (1997) che si vociferava di un nuovo film sui piccoli folletti blu creati più di cinquant'anni fa dell'autore di fumetti belga Peyo (non vanno dimenticati i due adattamenti animati, ovvero il mediometraggio in bianco e nero Le Avventure dei Puffi e il lungometraggio ispirato alla loro storia d'esordio Il Flauto a Sei Puffi). Certo la notizia che si sarebbe trattato d'una pellicola live-action aveva fatto storcere non pochi nasi, e quella successiva che voleva il film ambientato New York non aveva certo migliorato le cose. Aggiungiamo a questo un trailer poco intrigante che faceva presupporre di trovarsi di fronte ad un altro Alvin Superstar e non c'è da stupirsi se l'opinione generale fosse quella di una semplice commercialata priva d'ogni attrattiva. Invece, sorprendentemente, I Puffi ha ben poco da spartire con i suoi predecessori, ma andiamo con ordine.
La pellicola è caratterizzata da una storia molto semplice, che vede sei Puffi (Quattrocchi, Tontolone, Brontolone, Puffetta, Grande Puffo e la new entry Coragioso), smarritisi nella grande mela per sfuggire alla nemesi di sempre Gargamella (qui deciso ad "estrarre" dagli omini blu l'essenza magica in grado di dargli il potere assoluto), venire ospitati da una giovane coppietta in dolce attesa, e cercare un modo per tornare a casa, prima che Gargamella li trovi.
Diretto da Raja Gosnell, già regista della versione live di Scooby-Doo, e scritto da J. David Stem e David N. Weiss (Shrek 2 e Shrek Terzo), I Puffi ha fra le sue carte vincenti il riuscire a fondere una trama semplice ma gradevole, uno humor molto distante dal cattivo gusto di altri suoi cuginetti ("è solo un po' di uva passa"...), e una morale senza troppe pretese, che però riesce a coinvolgere sia il pubblico infantile che quello adulto.
I primi minuti, ambientati al villaggio, sono sicuramente i migliori del film e consentono di avvicinare con calma gli spettatori nuovi al mondo degli ometti blu e di riaccendere nei vecchi la fiamma della nostalgia (che poi è praticamente il motivo principale del successo del film). Il resto prosegue con alti e bassi alternati, ma, in media, riesce sempre a mantenere una certa qualità.
E' sicuramente piacevole vedere come nel film si sia cercato di essere giusti verso l'opera di provenienza per quel che riguarda la caratterizzazione dei piccoli protagonisti, operazione però non sempre riuscita nel modo migliore. Se Tontolone e Grande Puffo sono ben resi, lo stesso non si può dire di Quattrocchi e Puffetta, poco più che accennati. E che dire poi del nuovo puffo, Coraggioso, praticamente un Nac Mac Feegle di Terry Pratchett con tanto di basettoni e gonnellino scozzese, personaggio più fuori posto che mai. Discorso a parte va fatto per Brontolone, qui con una caratterizzazione che ricorda più il Brontolo di Biancaneve e i Sette Nani che il personaggio originale, ma che lo allontana da quel ruolo sempre più di macchietta dedito alla sola gag del "io odio...", a cui la serie animata e, purtroppo, anche buona parte dei fumetti, ci avevano abituati.
Per quanto riguarda gli interpreti umani troviamo la coppia di sposi Patrick e Grace, rispettivamente interpretati da un Neil Patrick Harris (celebre Barney di How I Meet Your Mother) e da una Jayma Mays (Glee) entrambi convincenti. Ma la vera sorpresa del film risiede in Hank Azaria, che da vita ad un Gargamella molto valido, credibile e divertente, tra manie di grandezza e siparietti con Birba, amalgama meraviglioso di realismo e cartoonesca esagerazione, all'altezza dell'Obelix di Depardieu e del Lucky Luke di Dujardin, al quale però avrebbe sicuramente giovato qualche scena in più.
L’interazione tra gli attori in carne e ossa e i personaggi creati al computer è davvero buona, sicuramente tra le migliori viste fin'ora. Ottimo il lavoro compiuto dala fotografia di Phil Méheux, che è riuscito a dare la giusta illuminazione e gli appropriati movimenti di macchina laddove in seguito avrebbero aggiunto i personaggi digitali.
Piacevolissimi i rimandi a Peyo e molto carina l'idea che il libro magico dove Grande Puffo trova la formula per l'incantesimo per aprire il portale del ritorno a casa sia in realtà un albo a fumetti con le tavole dell'autore belga.
Non ultimo il doppiaggio italiano, che presenta la gradita sorpresa di alcune delle voci celebri della serie animata. Abbiamo così nuovamente uno splendido Tontolone /Mazzotta (purtroppo stavolta senza "Yup!"), un meraviglioso Quattrocchi/Guadagno (che ci delizia nuovamente del suo "Che è meglio!"), un'ottima Puffetta/Izzo, ed un grandioso Gargamella/Buglioni. Da segnalare anche il buon lavoro svolto su Grande Puffo da Gianni Musy, celebre doppiatore di Ian McKellen, morto poco tempo dopo aver completato il doppiaggio del film.
In definitiva un film promosso con la piena sufficienza, non esente dai difetti tipici dei progetti commerciali di questo tipo, ma dotato di un'anima che lo eleva tra i suoi simili. Buono per la famiglia, ottimo per i più piccoli.

P.S. Bramo scusa se ho scelto proprio te da imbruttire :P
Immagine
Avatar utente
Eddy
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: mercoledì 03 settembre 2008, 18:55
Località: Jungle Town
Has thanked: 128 times
Been thanked: 20 times

Re: Columbia Pictures & Sony Pictures Animation: I Puffi

Messaggioda Bramo » giovedì 13 ottobre 2011, 13:44

Eddy ha scritto:
P.S. Bramo scusa se ho scelto proprio te da imbruttire :P

Lol, imbruttire?!? A me sembra di essere migliorato di netto nel passaggio tra la real life e la tua tavola! :P Sto seriamente pensando di usare il me stesso disegnato come nuovo avatar un po' ovunque!!! :)
Ma perchè Pacuvio ha un sacchetto del pane in testa, a mò di Rat-Man ai tempi dell'orfanotrofio? :P
Sono contento di vedere i tuoi commenti disegnati (per la traduzione di Bone, per i Puffi), danno un tocco molto personale ai tuoi post. ;)

Per quanto riguarda la rece in questione... lo sai, vero, che ora mi sento moralmente costretto a vedermi il film? :stronk:
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Columbia Pictures & Sony Pictures Animation: I Puffi

Messaggioda FaGian » giovedì 13 ottobre 2011, 14:24

Pur trovando la sua pecca maggiore nell'essere un episodio introduttivo (è oramai certissimo che ci sarà anche il secondo episodio - non per niente grgamella è ancora a New York -), devo mettermi anch'io nel novero delle persone piacevolmente sorprese da questo film

Confido che nei seguiti si esplori un po' di più la figura di Gargamella, per quello che davvero è: un genio nel suo campo, solo un po'... "fissato".
E spero che si abbandoni il tratto "bambolesco" dei puffi, per farli diventari dei personaggi un pochino più profondi e sfacettati.

Con Tontolone ci sono riusciti, mentre Puffetta che imita Sarah Michelle Gellar contro Birba non sono ancora sicuro che mi sia piaciuta.

Piccolo appunto per Puffo Coraggioso:
Solo a me ha dato l'impressione di essere una specie di citazione del "Braveheart" di Mel Gibson?

Già dal nome dovrebbe richiamarlo, dato che "Puffo Coraggioso ---> Brave Smurf", poi la scena con Puffetta/Marilyn, pare citare la scena delle chiappe nude contro gli inglesi nel film di Gibson.
Peccato che il nome originale di "Coraggioso" sia assolutamente diverso, cosa che mi ha spiazzato non poco :oO:
Fino all'ultimo ho temuto che la voce del personaggio sarebbe stata quella di Christian De Sica, meno male che ce la siamo scampata.

Infine ho trovato orridi gli occhi dei protagonisti
Con quelle pupille enormi e le iridi in più, mi sono parsi poco espressivi e molto statici.

Il resto mi ha dsoddisfatto in pieno ("Birba?!!! Ma sei un maschio? :D )
La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessi =^__^=)
Avatar utente
FaGian
Witcher
Witcher
 
Messaggi: 447
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2011, 10:06
Has thanked: 6 times
Been thanked: 10 times

Re: Columbia Pictures & Sony Pictures Animation: I Puffi

Messaggioda Eddy » giovedì 13 ottobre 2011, 16:16

Bramo ha scritto:Lol, imbruttire?!? A me sembra di essere migliorato di netto nel passaggio tra la real life e la tua tavola! :P Sto seriamente pensando di usare il me stesso disegnato come nuovo avatar un po' ovunque!!! :)

Ma, no... :gh:

Ma perchè Pacuvio ha un sacchetto del pane in testa, a mò di Rat-Man ai tempi dell'orfanotrofio? :P

Perché io Pacuvio è così che lo immagino, non avendolo mai visto in faccia, tanto più che ormai è un annetto che lo schizzo così... Ho quasi paura di conoscerlo, perché perderei per sempre questa piccola trovata :D

EDIT:
FaGian ha scritto:Piccolo appunto per Puffo Coraggioso:
Solo a me ha dato l'impressione di essere una specie di citazione del "Braveheart" di Mel Gibson?

Già dal nome dovrebbe richiamarlo, dato che "Puffo Coraggioso ---> Brave Smurf", poi la scena con Puffetta/Marilyn, pare citare la scena delle chiappe nude contro gli inglesi nel film di Gibson.

Ma sai che non lo avrei mai detto? Mi chiedevo infatti da dove diamine fosse saltato fuori un coso simile. Certo avevo pensato ai sopracitati Nac Mac Feegle, ma trovavo impensabile che gli sceneggiatori di Shrek citassero Pratchett...

FaGian ha scritto:Infine ho trovato orridi gli occhi dei protagonisti
Con quelle pupille enormi e le iridi in più, mi sono parsi poco espressivi e molto statici.

Come darti torto? Capisco il volerli rendere più realistici, ma quegli occhi sono obbrobriosi...

Bramo ha scritto:lo sai, vero, che ora mi sento moralmente costretto a vedermi il film? :stronk:

:bat:
Immagine
Avatar utente
Eddy
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1000
Iscritto il: mercoledì 03 settembre 2008, 18:55
Località: Jungle Town
Has thanked: 128 times
Been thanked: 20 times

Re: Columbia Pictures & Sony Pictures Animation: I Puffi

Messaggioda LBreda » venerdì 14 ottobre 2011, 08:30

[OT]Eddy, lo sai che vogliamo la raccolta delle tue tavole, vero? Apri un blog o qualcosa. E se non ti piace come funzionano sono disposto a farti una roba su misura.[/OT]
Lorenzo Breda
Website | Google+ | DisneyStats | deviantART

If you couldn't find any weirdness, maybe we'll just have to make some!
Hobbes, Calvin&Hobbes

[No bit was mistreated or killed to send this message]
Avatar utente
LBreda
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 3296
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 19:46
Località: Roma
Has thanked: 15 times
Been thanked: 49 times

Re: [Columbia/Sony Animation] I Puffi

Messaggioda Daria » martedì 14 ottobre 2014, 13:50

Dopo questo film sui puffi e il suo sequel, entrambi ibridi live action/cgi, Il prossimo film sarà invece completamente animato, con un look molto più cartoonesco che si rifà alla "tradizione" Sony. Alla view conference hanno mostrato dei test sui personaggi, rimodellati da capo seguendo molto più i disegni di Peyo, quindi addio a quel brutto aspetto che si era reso necessario per la presenza dei puffi nel mondo reale. Grande puffo ha una camminata molleggiata molto simpatica e credo che con Gargamella si potranno molto sbizzarrire con lo stretch and squash.
È stata presentata poi una clip in cui i Puffi vengono provinati per il nuovo film e quando è il turno di Vanitoso, si presentano due "attori" uno con il vecchio look realistico e l'altro con il nuovo look cartoonesco. Vengono quindi mostrate con ironia le differenze dei nuovi personaggi, i quali perdono quella strana texture sulla pelle e gli occhi umanizzati per guadagnarci, come dicevo, in fedeltà all'originale e animazioni più interessanti.
Avatar utente
Daria
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 743
Iscritto il: martedì 02 aprile 2013, 17:00
Has thanked: 13 times
Been thanked: 24 times

Re: [Columbia/Sony Animation] I Puffi

Messaggioda Mister Mxyzptlk » sabato 18 ottobre 2014, 22:07

Daria ha scritto:Dopo questo film sui puffi e il suo sequel, entrambi ibridi live action/cgi, Il prossimo film sarà invece completamente animato, con un look molto più cartoonesco che si rifà alla "tradizione" Sony. Alla view conference hanno mostrato dei test sui personaggi, rimodellati da capo seguendo molto più i disegni di Peyo, quindi addio a quel brutto aspetto che si era reso necessario per la presenza dei puffi nel mondo reale. Grande puffo ha una camminata molleggiata molto simpatica e credo che con Gargamella si potranno molto sbizzarrire con lo stretch and squash.
È stata presentata poi una clip in cui i Puffi vengono provinati per il nuovo film e quando è il turno di Vanitoso, si presentano due "attori" uno con il vecchio look realistico e l'altro con il nuovo look cartoonesco. Vengono quindi mostrate con ironia le differenze dei nuovi personaggi, i quali perdono quella strana texture sulla pelle e gli occhi umanizzati per guadagnarci, come dicevo, in fedeltà all'originale e animazioni più interessanti.

C'è modo di vedere questa clip?
Immagine
Avatar utente
Mister Mxyzptlk
Monster Allergico
Monster Allergico
 
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 13:28
Has thanked: 3 times
Been thanked: 12 times

Re: [Columbia/Sony Animation] I Puffi

Messaggioda Daria » domenica 19 ottobre 2014, 10:25

Non saprei, forse tra un po' di tempo la rilasceranno, per ora non l'ho vista in giro per il web.
Avatar utente
Daria
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 743
Iscritto il: martedì 02 aprile 2013, 17:00
Has thanked: 13 times
Been thanked: 24 times


Torna a Le Grandi Saghe

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Cookie Policy