Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Michael Chabon] Le Fantastiche Avventure di Kavalier e Clay

Qui è dove si parla di storie, di storie che parlano di cose che magari non sono successe davvero ma che potrebbero anche o che sono successe tanto tempo fa. Quel che è certo è che spesso ci toccano più di quanto non facciano le storie vere di cui siamo testimoni tutti i giorni.

[Michael Chabon] Le Fantastiche Avventure di Kavalier e Clay

Messaggioda Blonde » domenica 29 novembre 2009, 15:27

Immagine

Josef Kavalier è un giovane illusionista ebreo in fuga da una Praga occupata dai nazisti. Giunto a New York, incontra il cugino americano Sammy Clayman, aspirante fumettista. Presto amici inseparabili, i due daranno vita ad un eroe di fumetti di successo: L'escapista, illusionista e maestro della fuga in lotta con i nazisti.
Premio Pulitzer 2001, Le Fantastiche avventure di Kavalier e Clay è innanzitutto un atto di devozione ai fumetti, alla filologia, alla storia da parte di un nerd appassionato. Emoziona ritrovare nel romanzo la continua attenzione per i particolari di continuity richiesti dall'intreccio di storia e finzione (esemplare in tal senso è il delizioso apparato di più o meno finte annotazioni) o veder interagire i personaggi con mostri sacri dei comics (primo tra tutti un giovane Stan Lee) e del cinema (Orson Welles). Non meno succulenti sono le tematiche. Con il "grimardello" della storia dei fumetti Chabon apre un nuovo squarcio sugli Stati Uniti tra gli anni '20-'50 rivelando come l'epopea americana novecentesca, all'apparenza irrimediabilmente già depauperata dall'incredibile mole di opere nell'ambito, possa rivelarsi una miniera d'oro inedita e sorprendente. Trasversalmente e con un tono in bilico tra commedia e dramma, vengono infatti affrontati i rapporti tra America e guerra, America e Europa, America e morale,...
C'è spazio pure per uno scavo psicologico semplice e lineare ma gradevole dei due protagonisti, sviluppato tramite la figura del supereroe inventato dalla coppia che rappresenta in modo differente la proiezione del carattere sia di Kavalier che di Clay.
Con uno stile mai così ricco ed estremamente variegato ma per nulla arioso, Chabon scrive una "chicca vintage" che rende finalmente onore ad un universo di nicchia che non poteva fin'ora gloriarsi di un classico di riferimento.
Dal libro pare si stia pensando di trarre un film (diretto -si dice- da Stephen Daldry) mentre la Dark Horse Comics ha già pubblicato una serie con protagonista proprio L'escapista, con la sceneggiatura di alcuni episodi curata dallo stesso Chabon.
Se tutto questo non è nerd...
Avatar utente
Blonde
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 187
Iscritto il: venerdì 15 giugno 2007, 15:32
Località: Como
Has thanked: 2 times
Been thanked: 0 time

Torna a Narrativa a 360°

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Cookie Policy