Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[AIC/Geneon] Now and Then, Here and There

Nota al pubblico occidentale perlopiù per poche opere iconiche, l'animazione orientale si rivolge al più vasto dei target possibili e prende in esame le infinite sfaccettature dell'essere umano.

Now and Then, Here and There

Messaggioda Dapiz » giovedì 06 luglio 2006, 15:31

Immagine

Shu è un simpatico e spensierato giovincello giapponese. Le sue sole preoccupazioni sono sconfiggere il suo avversario a Kendo e conquistare la compagna di classe di cui è cotto, è un'adolescente tra i tanti altri senza particolari pensieri o problemi.
Un giorno, sulla strada del ritorno da scuola, decide di scalare l'altissima ciminiera di un'antica fabbrica in demolizione e lì incontra Lala Ru, ragazzina dagli occhi e capelli azzurri, intenta ad ammirare il tramonto. l'insolito incontro è interrotto dall'arrivo di Lady Abelia e dei suoi soldati, a bordo di robottoni e minacciose macchine serpentesche, che rapiscono Lala Ru per riportarla nel loro mondo: Shu va al salvataggio, ma viene scaraventato nel vuoto e si schianta... sul ruvido pavimento di un'oscuro camerone, subito seguito dai detriti dell'edificio e dai soldati. Involontariamente ha seguito i rapitori in un universo parallelo, o forse in un futuro lontano: un mondo in cui il sole è un'immensa palla di fuoco che riempie il cielo, la terra è arida e riarsa e l'acqua è il bene più prezioso. Tentando di proteggere Lala Ru, Shu le strappa, per poi perderlo immediatamente, il pendente blu che è ciò che i soldati di Hellywood, la fortezza (un tempo) volante in cui è capitato, realmente cercano: il pendente contiene un concentrato di tutta l'acqua del mondo, e ovviamente Lala Ru è l'unica con la capacità di rilasciarla, al costo di sforzi che la sfiniscono sempre più. Catturato e sbattuto in prigione, Shu incontra Sara, sfortunatissima ragazzina americana rapita solo per la sua somiglianza con Lala Ru. E qui cominciano miriadi di mirabolanti avventure in un mondo magico e meraviglioso, che Shu e Sara salveranno con amore e amicizia? Uhm, no. Decisamente, se l'inzio sembrerebbe leggero e "innocuo" e il primo episodio non si discosta dai canoni dell'animazione per i più piccoli, con un character design "carino" e un piccolo protagonista, il seguito non è altrettanto amabile. Lala Ru è imprigionata, ma il pendente è perduto e Shu viene picchiato e tortuato da Abelia nonostante non sappia che fine ha fatto l'oggetto. Accertata l'inutilità di Shu, Abelia decide di assegnarlo, pesto e sanguinante, ad un'unità di soldati per l'addestramento: adesso Shu è schiavo di Hellywood e del dittatore Hamdo, e se vuole sperare di sopravvivere può solo eseguire gli ordini senza discutere. Shu è solo uno tra i tantissimi bambini sottratti ai villaggi natii che nutrono la speranza di tornare a casa a guerra conclusa e che ora sono costretti a combattere e uccidere. La sorte di Sara è persino più drammatica, verrà infatti violentata dai soldati (adulti) della fortezza, che utilizzano le donne per intrallazzarsi e procreare altra carne da cannone per Hamdo.
In Now and Then, Here and There (13 episodi) non c'è morale e non c'è filosofeggiamento sull'orrore, la morte ecc.: ci sono solo i personaggi/le persone e le loro reazioni, tra chi, come i giovanissimi Nabuca (il comandante di Shu) e Boo, continuano a coltivare l'illusione di tornare a casa, di terminare la guerra, e per questo continuano a combattere, tra chi come Tabool o Elamba è stato così cambiato dal male da diventare male lui stesso, o tra chi come Sis o lo stesso Shu rimane incrollabilmente fedele ai propri principi, anche se significa rischiare più volte la vita.
Non vengono fatti sconti e l'abitudine dell'uomo di autodistruggersi e ammazzarsi anche tra amici, e anche ad un passo dalla fine del mondo, è esposta con lucidità e crudezza, senza comunque ricorrere ad immagini violente. Non ci sono nemmeno cattivi veri e propri, persino Re Hamdo non è che un povero pazzo, Lady Abelia è succube del dittatore, gli stupratori di Sara non sono tutti mostri. E ovviamente non ci sono eroi e salvatori del mondo
In mezzo a tutto ci sono Lala Ru, l'essere con il volto di bambina che ha vissuto per migliaia di anni e che, a dispetto del suo ruolo di "ragazza del mistero", fa trasparire i suoi sentimenti e la sua stanchezza, e Shu. "Tutte le persone buone di questo mondo sono già morte", è l'esatto opposto di ciò che pensa il piccolo Shu, che invece è pienamente convinto che "finchè c'è vita c'è speranza".
Consigliato a tutti, da chi ha voglia di un viaggio intenso ed impietoso negli abissi dell'umana follia a chi semplicemente, d'estate, gradisce guardare qualcosa sul computer con le finestre aperte e il ventilatore acceso.

Immagine
Una ragazza che ammira il tramonto.

Immagine
Rarissimo sorriso di Lala Ru.

Immagine
Re Hamdo.

Immagine
La Hellywood prende il volo...

Immagine
Il piccolo Boo, cui Nabuca fa da fratello maggiore oltre che comandante.
Le immagini "felici" dei personaggi del cartone sono più uniche che rare.

Immagine
C'è un bel tramonto anche qui, eh?
Ultima modifica di Dapiz il giovedì 06 luglio 2006, 18:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Dapiz
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1144
Iscritto il: sabato 17 dicembre 2005, 17:40
Località: Padova
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Messaggioda suzako » giovedì 06 luglio 2006, 15:46

sembra interessante, me lo procurerò in qualche modo (non specifichiamo come, che è meglio)
blah blah blah
Avatar utente
suzako
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 105
Iscritto il: sabato 17 dicembre 2005, 21:37
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Messaggioda DeborohWalker » giovedì 06 luglio 2006, 19:24

Produzione? Jappo?

Mi sembra un anime di media qualità, come tanti ce ne sono (e di cui appena mi scaraventerò sul lato manga/anime del mio nerdismo, il Sollazzo sarà invaso)
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 14 times

Messaggioda Dapiz » giovedì 06 luglio 2006, 19:37

Sì, sì, è un giappo del 1999. Sicuramente non è la qualità del disegno o dell'animazione che colpisce nell'anime in questione, anzi, quest'aspetto è puramente funzionale.
Avatar utente
Dapiz
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1144
Iscritto il: sabato 17 dicembre 2005, 17:40
Località: Padova
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Messaggioda DeborohWalker » giovedì 06 luglio 2006, 21:12

No, no, immaginavo che non fossero le qualità tecniche a fartelo piacere.
Era proprio la struttura che mi sembrava "la solita cosa".

Boh, vabbè, magari me lo cerco e poi ti faccio sapere il mio parere in merito.

EDIT: Ho cercato qualche altro parere in Rete, e quei pochi che ho trovato ne parlano benissimo, addirittura paragonandolo a "Conan il ragazzo del futuro". Ora mi metto a cercarlo seriamente.
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 14 times

Messaggioda suzako » sabato 08 luglio 2006, 13:28

in effetti, la qualità tecnica e del segno sembra proprio deludente, oltre che con il classicissimo stile giappo okkioni-faccia triangolare-anatomia impossibile. Ma la storia mi sembra interessante, soprattutto per la caratterizzazione dei personaggi.
blah blah blah
Avatar utente
suzako
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 105
Iscritto il: sabato 17 dicembre 2005, 21:37
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Messaggioda Dapiz » sabato 08 luglio 2006, 15:43

in effetti, la qualità tecnica e del segno sembra proprio deludente, oltre che con il classicissimo stile giappo okkioni-faccia triangolare-anatomia impossibile


E' un contrasto voluto quello tra lo stile di disegno e le tematiche della trama, immagini più realistiche non avrebbero avuto un impatto più efficace. Comunque il design non è così deformed come sembrerebbe, e non c'è ricorso a espressioni esagerate, goccioloni, martelloni e cose così.
Inoltre
[spoiler]il primo episodio può ingannare, in quanto sia per lo stile che per la storia non differisce da $cartùn con protagonisti pampinetti salvamondo e meravigliose meraviglie, per questo il seguito è parecchio "pugno nello stomaco": non è "solito" manga sanguemmerda con bambini sbudellati in prima pagina, non "sciocca" lo spettatore in questo modo, anzi, le rarissime volte in c'è qualcosa di violento, e graficamente niente di eccessivo (semplici colpi di pistola), le scene sono *davvero* forti e impressionanti, per le emozioni che ti suscitano... 'somma, non è che si può spiegare senza guardarlo, "procuratevelo" e giudicate.[/spoiler]

EDIT: Perrrcarità evitate il doppiaggio IU ES EI che è qualcosa di osceno. In giro c'è anche in italingua, che dovrebbe essere un po' meglio.
Avatar utente
Dapiz
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1144
Iscritto il: sabato 17 dicembre 2005, 17:40
Località: Padova
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times


Torna a Anime

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Cookie Policy