Home Chat The Disney Compendium il Fumettazzo

[George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

L'America non vive di soli hamburger ma anche di una grassissima infornata annuale di serie tv di tutti i generi, dal tentacolare procedural a piccole grandi epiche.

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » lunedì 28 agosto 2017, 08:33

Pangur Ban ha scritto:Ep.7x06

che per funzionare hanno bisogno di una sospensione dell'incredulità.

Su questo ho delle riserve.
Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Valerio » martedì 29 agosto 2017, 01:02

7x07: The Dragon and the Wolf

Siamo giunti alla fine di una delle stagioni di GoT più seguite, discusse e persino osteggiate di sempre. Ma si sa, questo è quello che succede sempre quando ci si avvicina alla chiusura dei conti, e vale per tutte le storie di lungo corso. Quando il tempo della semina dura più di quello del raccolto, è fisiologico che partano le lamentele. Un po' è l'hype eccessivo che si va a creare dopo tanti anni, un po' è l'ingenua nostalgia per schemi e strutture narrative che non possono più ripetersi giunti a questo punto. Sono colpe del pubblico, queste. Ma ci sono anche le colpe della serie, ovvero l'ansia da prestazione degli autori, preoccupati di arrivare alla fine di una storia che un finale rischiava quasi di non averlo, e poi i problemi produttivi che questo adattamento improvvisato si porta dietro, difetti congeniti all'opera. Sia come sia, io non ho avvertito alcun disturbo in questa stagione. E mi sono bevuto tutto, anche i corvi veloci della settimana scorsa. La serie è bella, checché se ne dica. E nemmeno poco. E' una produzione epocale che ci ricorderemo per sempre.

Però ho preferito il finale dell'anno scorso. Eh. Oh. Che chiudeva trame, sfoltiva personaggi e soprattutto si concedeva un momento davvero molto alto, musicalmente e registicamente. Parlo ovviamente della vendetta di Cersei, sulle note di Light of the Seven. Un capolavoro, una sinfonia traboccante di ironia e ineluttabilità che brrrrrr ho ancora i brividi a ripensarci. Qui non ho trovato nulla di simile, e l'episodio sa di finale ma in modo decisamente più transitorio. Pochi personaggi vengono sfoltiti, quelli rimasti in vita "indugiano" in storyline che a sei episodi della fine ci si aspettava di veder concludere, e in generale ho visto un season finale concepito in modo molto più pratico rispetto alla trasognata cavalcata dell'anno scorso.

La Riunione ad Approdo del Re. Immagino la fatica degli autori nel dover scrivere una scena come questa, che riesce ad avere senso narrativo pur tenendo conto della miriade di faccende in sospeso che hanno tutti i contendenti, del loro rapporto attuale. Complessa, grossa, e per certi versi innaturale, dopo anni e anni passati a percepire questo cast come scollegato. E ne sono usciti bene, secondo me. Belle interazioni, una tensione fantastica, una situazione inedita e interessante per tutti. Bellissimo il confronto tra Tyrion e Cersei, ma rimango piuttosto deluso dal tradimento segreto di quest'ultima. Ok, serve per allontanarla da Jamie, ma penso che tutto questo dovesse avvenire già da prima. Così mi fa solo l'effetto Tremotino, costretto dagli sceneggiatori di Once a involvere ogni tot. D'altra parte Cersei sembrava spacciata già l'anno scorso, e portarcela fino al finale in un certo senso è sorprendente. Giudizio sospeso ovviamente, bisogna vedere dove porterà.

Theon che si riscatta. Felice per lui, ma non è una cosa che avrei voluto accadesse oggi bensì qualche episodio fa. La sottotrama Greyjoy è stata notevolmente allungata per colpa di Martin intorno al libro 4, e c'era bisogno di sfoltirla il prima possibile. D'altra parte, per una volta che manca la tanto biasimata fretta ha senso perdere la pazienza? Aggiungo che potrebbe essere quasi una scelta lungimirante fare degli allungamenti di brodo di Martin un qualcosa di legato al finale. Sarebbe stato quasi più ovvio chiudere la faccenda Yara/Euron il prima possibile, trattandola da parentesi quale è. E invece ritroveremo la questione Greyjoy anche alla fine, scelta che mi sembra più organica.

Grande Inverno. Perplesso per la sfoltita data a Ditocorto. Sicuramente ci voleva, e narrativamente ha senso che avvenga ora. La scrittura della scena e il suo "processo" ha inoltre messo in evidenza il suo ruolo di seminatore di zizzania lungo tutta la serie, cucendo insieme alcuni fatti per dare un ritratto coerente di lui. Lui esce di scena come un ingenuo, mentre le sorelle Stark come due pazzoidi. Televisivamente ha senso, ma è anche uno degli indici di maggior semplificazione della storia, tipica della fase post-Martin. D'altra parte, se ripenso a come Martin ci ha lasciato il personaggio, impegnato in un incomprensibile monologo in cui spiega a Sansa le genealogie dei Lord della Valle, è facile capire l'esigenza di una correzione di rotta, in virtù di una maggior comprensibilità dei suoi piani. Probabilmente saremmo arrivati comunque a questo risultato per vie traverse. Interessante inoltre come Grande Inverno sia diventato adesso la meta comune per tutti i personaggi, creando un parallelismo con l'inizio della serie. L'arrivo di Sam e il suo dialogo con Bran hanno fatto ben capire quanto della narrativa martiniana andasse rispiegato didascalicamente per lo spettatore comune. Il montaggio con le parole dei due mentre vediamo Jon e Dany che scopano potrà non sembrare il massimo della finezza, ma era necessario poiché gli indizietti seminati fin qui non bastavano. Martin purtroppo non ha creato genealogie immediate e backstory iconiche in grado di imprimersi nella memoria dello spettatore, e tocca correre ai ripari.

La Barriera. E infine ecco la scena che tutti aspettavano. Certo, il fatto che ce la si aspettasse forse dovrebbe far sorgere qualche dubbio sulla narrativa martiniana e sulla sua prevedibile e prorompente svolta fantasy, pronta a rivelarsi una volta ripulita dalle "zavorre" politiche. Però la scena ha impatto. Certo, avrei preferito non facesse un semplice buco nella barriera ma la tirasse giù tutta, sarebbe stato meraviglioso. Ma quello può ancora succedere.

E adesso aspettiamo. Un anno? Due? La mia previsione è che comunque sia, i prossimi episodi ci sembreranno più decompressi. E' tipico di questi progetti mettere il turbo a un passo dal finale e poi rallentare di nuovo, per farci assaporare il lento chiudersi di ogni trama. E dato che le riprese devono ancora iniziare, capace che gli sceneggiatori tengano conto delle lamentele sulla fretta e "correggano" il tiro per tempo. D'altra parte è vero che sei sono pochi, pochissimi. Comunque vada, ho fiducia. Fino ad oggi ho approvato quasi tutte le scelte fatte dagli autori e non penso proprio correrebbero il rischio di bruciarsi nella conclusione.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10289
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » martedì 29 agosto 2017, 08:06

E vabbè chiudiamo un po questa stagione:
puntata è stata in linea con quelle precedenti, forse un po meno brutta (non che ci volesse molto), ma il risultato è comunque scadente. Più che altro perché mentre la stagione è stata velocissima qua si è perso largamente tempo....

La parte migliore è sicuramente la riunione all'inizio che offre parecchi spunti per gli incontri e le riunioni dei personaggi. Ovviamente rimane il fatto che una tregua ora come ora non ha il minimo senso, dato che l'esercito di Dany circonda la città, è più numeroso e sarebbe bastato un Dracarys per ottenere trono e esercito Lannister senza inutili stragi, ma vabbè....

Momento risata per Jon versione Mastrota e Euron che fa il Cartman di Westeros.

Prevedibile il voltafaccia di Cersei e finalmente Jaimie manda a quel paese la sorella e se ne va. La neve arriva a KL, unico momento bello della puntata.

Breve momento Theon e Jon, che ci porta all'ennesima scena ridicola, la rissa tra Theon e gli uomini di ferro. Sembrava di vedere un film trash indiano

Poi vabbè passiamo a Grande Inverno, Ditocorto fa la fine del topo in gabbia e chiudiamo questa sottotrama imbarazzante che riguarda un personaggio ormai ridicolizzato. Ora chi occuperà i muri del castello lanciando sorrisetti ?

Sam attiva il teletrasporto appreso da Varys e Euron e si materializza a GI dove apprendiamo che Bran un po come internet, sa tutto ma ha bisogno di indicazioni. Vediamo per la prima volta Rhaegar che...... è identico a Vyseris. Mah, uno un po più bello potevano sceglierlo no ?

Vabbè, con buona pace del povero mainaJorah e di Tyrion versione guardone, NonpiùJon e la Danana finalmente copulano. Da notare la completa assenza di sex appeal della scena e le espressioni dei due attori non aiutano.

Arriviamo al punto clou. Il re della Notte e il Drago Bianco Occhi Blu fanno crollare la Barriera e l'esercito dei non morti è libero di invadere il mondo civilizzato.

Insomma la morale è che se Jon si faceva gli affari suoi non sarebbe successo nulla.

P.S Per la cronaca, che Jon fosse legittimo alla fine non era tanto un segreto 8se no che caspio ci facevano le guardie alla torre ?) pero bisogna vedere come e se sarà gestita la faccenda nei libri, perché messa cosi nella serie solleva non poche perplessità.
Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Pangur Ban » sabato 02 settembre 2017, 17:16

Episodio 7x07

Io sono tra i soddisfatti da questa stagione e mi spiace che la prossima sia così lontana. Ho letto che i pochi episodi rimasti potrebbero avere tutti la lunghezza di un film. Speriamo!

SPOILER

Siamo sempre più dalla parti di Tolkien ma Winterfell non è Minas Tirith, non può reggere l'assedio di un esercito nemico così grande. Come nel Signore degli Anelli però basterà uccidere il gran capo per fermarli tutti. E che ce vo'? ^^

Il Re della Notte che va alla guerra cavalcando un drago-zombi è come Hitler che va alla guerra cavalcando un tirannosauro. Il livello di malvagità cazzuta è quello. :D

Immagine

Immagine
Immagine
Avatar utente
Pangur Ban
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1289
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 17:20
Has thanked: 1 time
Been thanked: 13 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » giovedì 07 settembre 2017, 12:53

Pangur Ban ha scritto:Episodio 7x07

Io sono tra i soddisfatti da questa stagione

Tra i pochi soddisfatti, dato che questa stagione (giustamente) ha fatto schifo a tutti.
Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » lunedì 22 gennaio 2018, 23:14

Confermato che la prossima stagione ci sarà nel 2019...
Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » martedì 05 marzo 2019, 10:30

Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Re: [George R. R. Martin] Il Trono di Spade (HBO)

Messaggioda Don Homer » martedì 05 marzo 2019, 20:39

Ed ecco qui:

Avatar utente
Don Homer
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1238
Iscritto il: giovedì 26 luglio 2012, 12:30
Località: Latina
Has thanked: 13 times
Been thanked: 40 times

Precedente

Torna a Serie USA

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Cookie Policy