Home The Disney Compendium il Fumettazzo

Marchio Disney troppo invasivo?

Dove tutte le colpe vengono espiate. Dove tutti i peccati vengono palesati. Dove tutti i nodi vengono al pettine. Dove tutte le doppie punte vengono squarciate. Dove è giudice il popolo sovrano, e imputati gli utenti puzzolenti.

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 10:48

Per fare un esempio, se "Tim Burton" non fosse già presente nel titolo ufficiale del film (e se il film comunque non rientrasse nelle sacre liste Disney, e quelle le appoggio anch'io), io userei la tag "Tim Burton: Nightmare Before Christmas", così come usiamo il nome del regista per certi film invece della casa di produzione. Così come se fossimo un forum di fumetti più ferrato in materie Marveliane non dovremmo usare la tag Marvel ma quella del creatore del tale personaggio/saga. Invece sul Sollazzo è più utile raggruppare tutto sotto il tag Marvel o DC o cos'altro, nel caso dei fumetti americani. Ma nel caso delle robe Disney, su cui questo forum si focalizza (e è nato per quello, fralaltro), credo sia veramente una ruffianissima marchiatura del territorio quella di mettere Disney su tutto ciò che cmq effettivamente è Disney.
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda rensel » venerdì 29 maggio 2009, 11:22

Per me la distinzione e` semplice: nome dell'autore per prodotti realizzati da uno/due artisti o comunque spiccatamente autoriali, nome della casa di produzione per tutto il resto. Che e` il criterio che mi pare si stia gia` implicitamente utilizzando: ad esempio Watchmen fumetto e` taggato giustamente "Moore & Gibbons", mentre Watchmen film e` taggato "DC" e non "Zack Snyder" in quanto non e` chiaramente un'opera personale del regista.
Oannes, the Fish-Man!
The one who taught mankind wisdom.
Avatar utente
rensel
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 118
Iscritto il: sabato 03 dicembre 2005, 20:37
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 13:30

Beh, dipende... Watchmen fumetto è più interessante perché facente parte del corpus delle opere della DC, in quello di Alan Moore, in quello di Dave Gibbons, o in quello della coppia Moore&Gibbons? Io propenderei per "Alan Moore: Watchmen". Nel caso del film invece il criterio usato è quello di altri cinefumetti, per cui abbiamo sempre distinto Marvel e DC.
Il tag deve rappresentare il motivo per cui stiamo parlando di quell'argomento. Come se fosse una categoria. Se avessimo nel nostro forum per esempio avessimo solo due sezioni, "Disney" e "J.J. Abrams", Lost dove lo metteremmo (ammesso che è sia Disney che di J.J. Abrams)? Io non esiterei nemmeno un istante a metterlo sotto "J.J.", per altri invece sarebbe addirittura ridicolo (probabilmente perché, come dicevo sopra, non vede nel tag questa funzione indicativa, ma ci vede altri motivi che secondo me sono molto meno seri).
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda hector » venerdì 29 maggio 2009, 13:47

Sinceramente questo forum non da l'idea al visitatore di essere nato da Disney o per Disney. Che poi sia quello il motivo per cui è nato, si tratta di backstage. La tana del sollazzo è un forum che si occupa di intrattenimento in generale. Naturalmente essendo presenti degli utenti che conoscono bene la Disney, ed essendo la Disney intrattenimento, le sezioni su Disney spesso sono ricche. In un "Disney Forum", come se ne sono molti, probabilmente sarebbe ridicolo scrivere Disney:Lost. Basterebbe indicare il nome della serie stando in un forum che si focalizza su Disney. In questo invece, che si occupa di intrattenimento in genarel invece una distinzione per permettere al visitatore di orientarsi in maniera corretta non mi sembra una forzatura. Ad ogni modo dipende sempre dal modo in cui si decide di strutturare il tutto. Grrodon non mi sembra un fissato disneyomane (come anche in questo caso ce ne sono molti). Ovviamente se c'è da parlare di disney e da spendere delle buone parole è in prima linea. erca però di interessarsi di tutto. Tenta sempre di convincermi ad acquistare cose non dsiney che non mi sognerei mai di aqcuistare per mia volontà, costrignendomi a contaminare la mia collezione.
La scelta delle tag cmq temo rimanga una questione abbastanza personale e dovrete mettervi d'accordo (ripeto) voi.
Quanto catalogo i miei film in dvd prima ci sono i Disney, poi ci sono i Tim Burton (e se qualcosa di Tim Burton è Disney ha priorità Disney). Poi ci sono gli Hitchcock (e se qualcosa di Hitchcock fosse Disney avrebbe la priorità Disney; ma in questo caso l'intersezione è vuota [salvo il fatto che una parte dei film di Hitchcock hanno il logo della Buena Vista in fondo :p, ad indicarne la distribuzione, ma non è quello il motvio per cui li colleziono ovviamente, manco lo sapevo!).
Avatar utente
hector
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 105
Iscritto il: domenica 04 dicembre 2005, 19:32
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 14:53

no, Grrodon ha detto più volte che questo forum è Disney e deve mostrarsi più Disney che altro. Non significa essere fissato, però significa voler essere il TG4 della Disney, in pratica.
Io nella mia collezione tengo (tenevo, perché ora ho il Blu-ray Disc che sta nel reparto Blu-ray Disc, dove si pratica l'amore libero delle categorie :P finché son pochi) dicevo, tenevo NBXMAS nel reparto Disney e non in quello Tim Burton per due motivi:
1) stranamente non ho ancora un reparto Tim Burton... tutti i suoi film che ho sono sparsi... principalmente perché ho brutte edizioni...)
2) perché Tim Burton non è il regista del film.
Ma in generale, se parliamo di Autori (che poi in Disney non ce ne sono) personalmente non farei prevalere la categoria Disney. Per dire, Roger Rabbit al momento ce l'ho vicino a Mary Poppins, ma perché ho poco di Zemeckis (ho tutto Ritorno al futuro, ma in una sola confezione, quindi non mi è ancora parso opportuno fare la sezione Zemeckis), ma se dovessi cominciare ad avere molta roba di Zemeckis Roger lo metterei con lui, non con la Disney, così come i prossimi film Zemeckis/Disney. Idem per Tim Burton, idem per la Pixar (che se il marchio non fosse esplicitamente Disney/Pixar col piffero che citavo "Disney"... tanto più che si è pure corso il rischio di un Ratatouille non prodotto da Disney). Narnia e Pirati sono esplicitamente Disney, ma io li tengo nel reparto Saghe, insieme a ISDA, Matrix, Il padrino, Ritorno al futuro, Star Wars, ecc... (non Indiana Jones e Jurassic Park... lì prevale Spielberg :P come pure nel caso di Shrek prevale Dreamworks, e non la Saga, e in Toy Story prevale Pixar e non la Saga).

Vabè, la priorità delle categorie può essere personale, soprattutto per le cose vecchie. Ma per le cose nuove dobbiamo avere l'onestà di classificarle con il motivo che ne ha suscitato l'interesse, e io continuo a pensare (e non come opinione) che il motivo principe di Lost è JJ, non la Disney (che anzi non è motivo di niente, è solo un dettaglio).
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda hector » venerdì 29 maggio 2009, 17:35

Vabbè, com dire che il motivo per cui La sirenetta è diventato quello che è non è Disney ma Howard Ashman (prima di Menken e di Clement/ Musker)! Non se ne viene più fuori!

Anzi direi che nessuna cosa diventa meritevole di essere discussa solo per il fatto che è (in un modo o nell'altro) Disney. Questo si, sarebbe da fissati. Si discute di qualcosa se è valida o se ha quell'appeal tale da renderlo in qualche modo speciale.
Lost secondo me è speciale perchè mi ha rapito. Siccome il cinema di Walt Disney (uomo) mi ha rapito allo stesso modo, il fatto che entrambe le produzioni siano nate in casa Disney (l'azienda) è una piacevole coincidenza. Questa cosa è stata già detta da Grrodon cmq e non avendo nulla di nuovo da aggiungeer mi ritiro momentanemanete nell'attesa di nuovi elementi da esporre :) .
Avatar utente
hector
da Pk²
da Pk²
 
Messaggi: 105
Iscritto il: domenica 04 dicembre 2005, 19:32
Has thanked: 0 time
Been thanked: 0 time

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 19:30

hector ha scritto:Vabbè, com dire che il motivo per cui La sirenetta è diventato quello che è non è Disney ma Howard Ashman (prima di Menken e di Clement/ Musker)! Non se ne viene più fuori!

Anzi direi che nessuna cosa diventa meritevole di essere discussa solo per il fatto che è (in un modo o nell'altro) Disney. Questo si, sarebbe da fissati.

Non è vero. L'animazione e il live-action su cui Disney mette il marchio. Come la Sirenetta (è un Classico Disney, se non è una categoria indicativa prioritaria quella...).
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda LBreda » venerdì 29 maggio 2009, 20:16

Non ci si può basare sulle classificazioni di ognuno. Considerando anche solo regia, sceneggiatura, produzione, genere e tecnica la combinatoria ci dice che le possibilità sono troppe.

Ora, o si mettono tutti i tag, o non si mettono, o si decide un criterio. Si può discutere quanto si vuole su quale sia il criterio più intelligente, nel mio campo lo faccio quotidianamente, ma in fondo non esiste, dipende da ognuno.

Dato che nessuno mi obbliga a sistemare la mia collezione con le norme sollazziane e che chi viene qui e ride per un titolo, chiaramente è poco interessato ai contenuti e/o è più interessato alle categorizzazioni che ai commenti (e categorizzare non è certo il compito di un forum), non vedo il motivo profondo di tutto 'sto casino.

Persisto quindi nel mio status di persona che considera inutili, e oserei dire paperseriane, queste due pagine di "ho ragione io", "no, ho ragione io", "sì, tu hai ragione, ma io ho molta più ragione di te".

Gente, guardiamoci in faccia. Prima di questo casino, c'erano un paio di filmografie, aggiornate ogni tanto, come uniche discussioni di categorizzazione. Ora da giorni non si discute di altro. Su un forum il cui scopo è il parlare di contenuti. Sigh. Torno nel mio angolino.
Lorenzo Breda
Website | Google+ | DisneyStats | deviantART

If you couldn't find any weirdness, maybe we'll just have to make some!
Hobbes, Calvin&Hobbes

[No bit was mistreated or killed to send this message]
Avatar utente
LBreda
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 3296
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 19:46
Località: Roma
Has thanked: 15 times
Been thanked: 49 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 20:23

Il tag non serve a consigliare agli utenti come organizzare le loro collezioni, stavamo solo facendo degli esempi su cosa significa catalogare. Il forum è di Grrodon e lo cataloga lui. A me interessa dimostrargli che mettere Lost sotto Disney è sbagliato, per tutti i motivi suddetti.
Queste pagine non sono inutili perché il tag serve a fare ordine, quindi è giusto discuterne, perché non possiamo semplicemente fare senza.

Ridicolo, politico, inutile... se uno deve beccarsi tutte 'ste offese per una volta nella vita che decide di alzare la voce, torno a fare l'ameba come ho sempre fatto, spero che vi faccia più piacere.
Eccovi una faccina :ciao:
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda LBreda » venerdì 29 maggio 2009, 20:51

Elikrotupos ha scritto:A me interessa dimostrargli che mettere Lost sotto Disney è sbagliato, per tutti i motivi suddetti.

Ma non è sbagliato, è solo uno dei modi possibili.

Elikrotupos ha scritto:Queste pagine non sono inutili perché il tag serve a fare ordine, quindi è giusto discuterne, perché non possiamo semplicemente fare senza.

Ma quanto ordine aggiunge? Le categorie fanno ordine, ma i tag...

Elikrotupos ha scritto:Ridicolo, politico, inutile... se uno deve beccarsi tutte 'ste offese per una volta nella vita che decide di alzare la voce, torno a fare l'ameba come ho sempre fatto, spero che vi faccia più piacere.

È il litigarci come si sta facendo che mi sembra inutile. O, quantomeno, mi sembra off-topic rispetto al forum stesso. Mai mi sognerei di dare dell'inutile a qualcuno.

Quindi non amebizzarti. Che poi ti devi mettere a scannerizzare Britney Lipstiz su PKNA#40 per cambiare avatar...

Eccovi una faccina :ciao:[/quote]
Lorenzo Breda
Website | Google+ | DisneyStats | deviantART

If you couldn't find any weirdness, maybe we'll just have to make some!
Hobbes, Calvin&Hobbes

[No bit was mistreated or killed to send this message]
Avatar utente
LBreda
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 3296
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 19:46
Località: Roma
Has thanked: 15 times
Been thanked: 49 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 20:55

LBreda ha scritto:Quindi non amebizzarti. Che poi ti devi mettere a scannerizzare Britney Lipstiz su PKNA#40 per cambiare avatar...

lo devo prima comprare, ché non ce l'ho :P
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Bramo » venerdì 29 maggio 2009, 20:59

Elikrotupos ha scritto:Il tag non serve a consigliare agli utenti come organizzare le loro collezioni, stavamo solo facendo degli esempi su cosa significa catalogare. Il forum è di Grrodon e lo cataloga lui. A me interessa dimostrargli che mettere Lost sotto Disney è sbagliato, per tutti i motivi suddetti.
Queste pagine non sono inutili perché il tag serve a fare ordine, quindi è giusto discuterne, perché non possiamo semplicemente fare senza.

Ridicolo, politico, inutile... se uno deve beccarsi tutte 'ste offese per una volta nella vita che decide di alzare la voce, torno a fare l'ameba come ho sempre fatto, spero che vi faccia più piacere.
Eccovi una faccina :ciao:

Mi spiace infilrarmi nella discussione-arena che si è creata dal nulla. Allibito tra ieri sera e oggi ho letto frasi e parole che mai avrei immaginato di leggere su questo forum...
Sembrava iniziata come una faida da nerd, ma a mio parere è degenerata. Degenerata in qualcosa che non è effettivamente del tutto privo di importanza (le tag), ma a cui è bene non dare troppa importanza.
Le tag, quando arrivai da novellino qui, mi avevano un pochettino destabilizzato, specie proprio per il disney davanti a Lost (che già seguivo). Ma è bastato pochissimo tempo a capire le motivazioni, sbirciando nel sollazzo stesso, e ad adeguarmi. Non mi sono fatto pippe mentali sulla sua legittimità o no, dei motivi veri per dire Disney ce n'erano, e allora non mi sono curato di dire "ma è anche ABC, ma JJ"... perchè Breda ha ragione quando dice che conta il contenuto della discussione.
E chiunque dotato di buonsenso, come ho fatto io, al posto di ridere a priori basterebbe che indagasse un attimo e capirebbe i motivi. Potrebbe non condividerli, ma alla fine vedrebbe che il ragionamento c'è.
Bah, io la penso così. Penso che discussioni chiarificatrici possano servire (la Gogna è nata anche per questo), ma questa è costruita su una minuzia, ed è scemata in dita puntate e sassolini tolti dalle scarpe.

In quanto alla frase finale di Elik, non credo che nessuno ti dica di nn disturbare l'ordine costituito, ma semplicemente che la questione di come taggare Lost non è così vitale da crere due pagine di astio che poco c'entrano con lo stile del Sollazzo. Forum che io vedo come uno dei più seri che parlano di fumetti, animazione, film, serie tv e videogiochi. E sono convinto che sia così.
E la sua forza è essere a tutto tondo, anche se un occhio di riguardo per la Disney si nota di certo non mi smebra si abbia paura di andare da altre parti (nemmeno lo stesso Grrodon)

Quindi Elik non dire così, nn ci fa piacere che tu ti amareggi o ti senta insultato... non è così... il Sollazzo come l'ho descritto sopra lo è grazie a te, a Grrodon, a Pacuvio, a Breda, a Deboroh e a tantissimi altri, nessuno manca di importanza, e quindi anche quando ci sono diatribe tutti hanno diritto di esporre la propria opinione senza per forza scendere ad altri livelli.

Scusate lo spataffione (scusate anche questo termine qui -_- ) e scusate le quintalate di retorica che ci saranno nel post, ma ci tengo troppo a sto forum per vedere due pagine di cose del genere.
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » venerdì 29 maggio 2009, 21:18

In quanto alla frase finale di Elik, non credo che nessuno ti dica di nn disturbare l'ordine costituito, ma semplicemente che la questione di come taggare Lost non è così vitale da crere due pagine di astio che poco c'entrano con lo stile del Sollazzo.

C'entrano con lo stile di Grrodon, che se non fai così difficilmente si degna di prestarti attenzione, quando gli tocchi le sue convinzioni sulla Disney.

Vabè, alla fine la colpa è mia che ho fatto degenerare la discussione. In un mondo dove lo fanno tutti ho ingenuamente pensato di potermelo permettere anch'io, per una volta, e quando serviva. Invece no, evidentemente non sono il tipo di persona che ha il diritto di incazzarsi. Lo sapevo già, ma c'ho provato lo stesso.

Comunque, al di là della mia inutile e insensata polemica, la mia motivazione contro il tag Disney sta lì. Ripeto che credo sia scritta in italiano e contenga motivazioni oggettive (o che quanto meno non fanno il minimo egoistico interesse del sottoscritto) quindi sarebbe carino se contasse qualcosa, ma pare che non succederà, quindi teniamoci "Disney: Lost" e facciamo la figura da fanatici, tanto per quanto mi riguarda me ne discosterò (sentendomi poi rispondere "sai com'è, c'è il tuo nick nell'url di quel forum, pensavo che fosse tuo", e subito dopo sentendomi dire da Grrodon "am che fai?! tu in questi casi mi devi difendere"... insomma, la mia affidabilità e la mia coscienza non hanno la minima importanza davanti al fatto che Lost è Disney e guai a chi non lo sottolinea).
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Bramo » venerdì 29 maggio 2009, 21:28

Elikrotupos ha scritto:
In quanto alla frase finale di Elik, non credo che nessuno ti dica di nn disturbare l'ordine costituito, ma semplicemente che la questione di come taggare Lost non è così vitale da crere due pagine di astio che poco c'entrano con lo stile del Sollazzo.

C'entrano con lo stile di Grrodon, che se non fai così difficilmente si degna di prestarti attenzione, quando gli tocchi le sue convinzioni sulla Disney.

Vabè, alla fine la colpa è mia che ho fatto degenerare la discussione. In un mondo dove lo fanno tutti ho ingenuamente pensato di potermelo permettere anch'io, per una volta, e quando serviva. Invece no, evidentemente non sono il tipo di persona che ha il diritto di incazzarsi. Lo sapevo già, ma c'ho provato lo stesso.

Comunque, al di là della mia inutile e insensata polemica, la mia motivazione contro il tag Disney sta lì. Ripeto che credo sia scritta in italiano e contenga motivazioni oggettive (o che quanto meno non fanno il minimo egoistico interesse del sottoscritto) quindi sarebbe carino se contasse qualcosa, ma pare che non succederà, quindi teniamoci "Disney: Lost" e facciamo la figura da fanatici, tanto per quanto mi riguarda me ne discosterò (sentendomi poi rispondere "sai com'è, c'è il tuo nick nell'url di quel forum, pensavo che fosse tuo", e subito dopo sentendomi dire da Grrodon "am che fai?! tu in questi casi mi devi difendere"... insomma, la mia affidabilità e la mia coscienza non hanno la minima importanza davanti al fatto che Lost è Disney).

La questione del diritto di ciascuno ad incazzarsi è altamente interessante, e nn ho gli elementi per discuterne ora come ora... ma quando e se li avrò, dovrò trovarwe qualcuno disposto ad ascoltarmi... per ora affermo con convinzione che da parte mia non c'è un colpevolizzare te, ma nemmeno nessun altro. La discussione è degenerata da sè, nn per colpa di uno o dell'altro soggetto... il punto è che quando tu dici "quando serviva" ti riferisci agli atteggiamenti di Grrodon in generale sulla gestione del forum, nn penso che serva così tanto discutere di una tag. Insomma, io sonop intervenuto perchè se tutto ciò fosse su "Grrodon sta diventando cattivo?" avrebbe senso, ma qui fondamentalmente la tag c'entra come punto di partenza. Insomma, ma chi saranno mai sti tizi che additano il Lost Disney come cosa assurda?

In fondo, il commento che hai richiamato mi sento anche di condividerlo, sai? Mi sembra esatto, alla stessa percentuale in cui non mi crea problemi la tag Disney. E insomma, alla fine chi invece ride di ciò senza prestare attenzione al fatto che settimanalmente la discussione all'interno è ragionata e argomentata in modo articolato non mi sembra che crei questo gran problema.

Comunque basta, mi dò fastidio da solo nel ruolo in cui mi sto mettendo, quindi la smetto.
Non dò giudizi su di te, sul tuo diritto a incazzarti, su Grrodon, su quelli di Badtaste o chi per loro e tantomeno e soprattutto sulle stramaledette tag!
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda LBreda » venerdì 29 maggio 2009, 22:13

Elikrotupos ha scritto:
LBreda ha scritto:Quindi non amebizzarti. Che poi ti devi mettere a scannerizzare Britney Lipstiz su PKNA#40 per cambiare avatar...

lo devo prima comprare, ché non ce l'ho :P

Ecco! Questo è un motivo di [ver]gogna, altro che il tag! C'è una delle storie più belle di PKNA, lì dentro!
Lorenzo Breda
Website | Google+ | DisneyStats | deviantART

If you couldn't find any weirdness, maybe we'll just have to make some!
Hobbes, Calvin&Hobbes

[No bit was mistreated or killed to send this message]
Avatar utente
LBreda
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 3296
Iscritto il: martedì 27 dicembre 2005, 19:46
Località: Roma
Has thanked: 15 times
Been thanked: 49 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Vito » sabato 30 maggio 2009, 01:52

Lol, ma davvero c'è una discussione così affiatata su una tag... poi dicono che i nerd sono sfigati... XD

No, scherzi a parte, a questo punto però taggatemi Disney pure Scrubs, che anche lui ha il suo bel simbolo olografico col castello della Bella Addormentata e il copyright Disney bello in vista alla fine degli episodi, quando appare il castelluccio dopo il marchio della Touchstone... se vogliamo fare il forum di parte facciamolo TUTTO! :elio:
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

All the Best Elikrotupos have Grroddy Issues (cit.)

Messaggioda Valerio » mercoledì 03 giugno 2009, 20:02

Non si creda che me ne scappo senza dar peso a ciò che mi si dice, ero solo sceso a Napoli nel week-end. Ma ho monitorato. Quanto a te Elik sinceramente non capisco la tua reazione stizzita quando ho detto che traspariva astio dalle tue parole: non ce n'era davvero bisogno dal momento che l'astio c'era davvero e l'hai dimostrato pienamente. Ora, imho hai peccato di incoerenza comportamentale a voler discutere in termini oggettivi di questa cosa delle tag, col giudizio "viziato" dalle tue idee su quanto male io gestisca "editorialmente" la baracca. Perché se è vero che tu hai sempre cercato di indicare la luna (ovvero Grrodon che piscia sul territorio), tutti ti hanno risposto parlando del dito perché è questo che il thread - e il buon senso - esigeva. Se ce l'hai con Grrodon puoi anche vedertela con lui per i fatti tuoi, se ce l'hai con una tag che in molti appoggiano, additando il fatto che è un sintomo di presunta Grrodonaggine non sei tanto diverso da quel gruppetto di persone per cui il Sollazzo all'inizio dei tempi era merda in quanto emanato dal sottoscritto.

Mettiamola su una questione di numeri. Hai perfettamente ragione quando dici che non è vero che la maggioranza ha sempre ragione in quanto maggioranza, e infatti condivido (non a caso difendo tante robe minori Disney che i più snobbano), ma secondo me trascuri il fondamentalissimo particolare che qui non siamo esattamente tra la massa, ma in una comunità di persone di un certo tipo. Lungi da me fare discorsi classisti, ma che sul Sollazzo i niubbi scarseggino e che ci sia invece un'elìte di postatori competenti, che sanno approfondire e parlano con cognizione di causa mi pare un dato di fatto. Imho quindi rispetto alla tipologia di maggioranza standard che vai criticando a questa maggioranza qualche punto in più sulla fiducia glielo darei. A meno che appunto tu non pensi che siano tutti sgherri pagati e influenzati da Grrodon, ovviamente. Che per quanto mi riguarda puoi anche pensarlo, ma i fatti e i loro asettici interventi dimostrano il contrario.
Insomma, se in una community come la nostra (che è BELLA) nessuno, passato l'iniziale sconcerto, si fa troppi problemi ad accettare una tag del genere, e sei l'unico che pianta un tale chiodo rifacendoti a imbarazzi e questioni di principio che vedi solo tu imho è il caso di cambiare strategia o punto di vista.

Inoltre, tanto per smentire il fatto che quando Elik parla, mi tappo le orecchie e faccio "lalalalala", ho seriamente pensato in questo week-end se fosse opportuno o meno il metodo che proponi tu, ovvero il taggare ogni prodotto secondo il motivo per cui il Sollazzo se ne occupa. E mi dispiace molto ma penso che sarebbe Il Ginepraio, dal momento che niente è così automatico, ogni utente ha motivi suoi per seguire o scrivere di questo o quel prodotto, si creerebbero mille ambiguità, e allora sì che si percepirebbe una sorta di linea editoriale imposta dall'alto che è ciò che va evitato.

E sempre a proposito della dittatura della Disney, il fatto che io abbia detto che questo è un forum Disney (ma del resto l'hai detto pure tu quando hai attaccato al fondo del forum quel sottobicchiere tratto dal corto di Pippo) può voler dire tutto e il contrario di tutto. Questo è un forum Disney perché chi l'ha immaginato, creato, chi ci ha trovato le proprie amicizie e via dicendo è nella maggior parte dei casi gente che ha una formazione culturale di matrice Disneyana. Che anche qui può voler dire tutto o niente. C'è chi potrebbe ribatterti che questo è un forum Nintendo. La verità sta nel mezzo, ovvero che questo è un forum che ha un occhio di riguardo per la Disney, perché quelli che ci postano di più seguono un sacco di prodotti Disney. Ma non è assolutamente chiuso al resto, e se domani Deboroh iniziasse la retrospettiva di tutti i manga/anime che conosce, attirando un gruppone di utenti mangofili che spostassero gli equilibri su quel lato, non ci sarebbe nessunissimo problema e questo diventerebbe un forum manga. La verità è che un forum è il risultato della community che ci posta, e lo stesso vale per il bannerone in homepage, che ha spesso scatenato malumori in te o Deboroh essendo troppo sbilanciato verso Disney, Nintendo o chissà che altro. Anche quello altro non è che il risultato proporzionale di ciò di cui si discute in chat, di ciò che consiglia la community. Volete che sul bannerone appaia il film di Wolverine? Adoperatevi in tal senso, venite in chat numerosi e parlate di quello e vedrete che magicamente appariranno le vostre brave quote marvel, manga o chissà che altro.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10360
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » mercoledì 03 giugno 2009, 20:51

Ero indeciso fra una risposta sintetica e una punto per punto. Ovviamente alla fine ha vinto il punto per punto...

L'astio verso di te a priori non c'era e non c'è, da parte mia. Mi ha fatto incazzare una cosa che hai fatto nel tuo messaggio e che è quello che fai sempre quando discutiamo in privato, cioè accusarmi di essere prevenuto e quindi non ascoltarmi. Io ci sono sempre passato sopra, ma stavolta no, e ho approfittato del fatto che fosse una discussione pubblica per sfogarmi. Dato che a quanto pare hai meditato sulle mie parole devo dedurre che la mia incazzatura è servita. Spero che non servirà sempre incazzarmi per farmi ascoltare, questo sì sarebbe da politica.
Che questo forum sia Disney lo so e non mi crea nessun problema (non me lo crea per i logone del Sollazzo in alto a maggioranza Disney e Nintendo, non me lo crea per la maggioranza Disneyiana nel box degli annunci [me lo crea quando si annuncia una storia di Topolino, invece], non me lo crea per la maggioranza di thread e di discussioni a tema disneyiano anche in sezioni che cmq sono più generali) perché conosco perfettamente le ragioni per cui questo forum pende verso Disney. Trovo invece stupido (e condivido con i badtastiani che ci prendono in giro per questo) che si metta l'etichetta Disney anche su qualcosa che non ne ha bisogno, perché quello è un abuso di potere disneyiano. Ripeto che conosco perfettamente i modi e i motivi per cui si può dire che Lost è Disney, ciononostante il Sollazzo non ha bisogno di taggarlo così, per tutti i motivi suddetti.
Riguardo alla maggioranza, francamente che tu hector e rensel mi facciate l'elenco esaustivo di tutti i prodotti similLost (cioè non marchiati Disney ma che tutti considerano Disney) oppure mi raccontiate la storia della ABC, o da chi sono pagati gli sceneggiatori di Lost serve a poco, dacché non sto negando che Lost sia Disney, e non è quello il motivo per cui è sbagliato taggare Lost come un prodotto Disney. Lost ha due anime, e quindi due possibili tag: quella industriale e quella creativa. La prima è "ABC" (che volendo astrarre è "Disney") e la seconda è "J.J. Abrams" (che volendo astrarre è "Bad Robot"). Che ragione c'è di astrarre? Nel secondo caso c'è la necessità che questo forum sta dimostrando di raggruppare le varie produzioni Bad Robot sotto la stessa etichetta, poiché ce ne occupiamo spesso e volentieri (anche se finora non c'è nulla di Bad Robot che non sia creato/prodotto da J.J. quindi rimane comunque per ora un'astrazione non necessaria... ma capisco che sia più giusto taggare con la casa di produzione e non con la persona... e cmq dipende dalle persone...). Nel primo caso invece, perché astrarre da ABC a Disney? Non c'è quest'urgenza di mettere tutto quello che è anche indirettamente Disney sotto la stessa tag, siamo già troppo Disney-centrici. Inoltre è consuetudine indicare le serie tv con il network che le produce/trasmette, lo fanno ovunque. Inoltre tutti sanno che la ABC è della Disney, ma nessuno ha mai considerato seriamente Lost come un prodotto Disney (ed è lo stesso identico discorso dei Miramax o dei Touchstone nonperfamiglie). Santo cielo, una serie TV che in ogni episodio è PG o vietata ai minori di 14 anni per scene di violenza la volete mettere nella categoria Disney? Volete far ridere i polli? Questo è il ragionamento ovvio che balza subito in testa. Poi puoi trovare altre mille ragioni per taggarlo Disney, ma risulteranno sempre forzate, e non puoi chiedere al visitatore casuale di fare anche lui un ragionamento forzato solo per non ridere di te. Perché forzare? Che urgenza hai di astrarre a questo livello? Non c'è nessuna necessità di rendersi ridicoli per motivi snob quando c'è da essere orgogliosi che Lost sia ABC (e già scriverci quello, comunque, ti fa pensare a Disney, quindi ti dovrebbe bastare) o J.J.
Anche io sono contento che la mia serie preferita sia stata partorita in casa di Walt, e credo pure che ci sia la sua influenza sopra, ma queste sono analisi talmente approfondite (e forse pure campate in aria, e non ce ne rendiamo conto perché siamo fan) che è sbagliato sintetizzarle nel tag, che è la prima cosa che si vede del thread, e che ha funzione di indice, cioè proprio non passa inosservata nemmeno se uno ci mette un dito sopra per non leggerla...

Inoltre, tanto per smentire il fatto che quando Elik parla, mi tappo le orecchie e faccio "lalalalala", ho seriamente pensato in questo week-end se fosse opportuno o meno il metodo che proponi tu, ovvero il taggare ogni prodotto secondo il motivo per cui il Sollazzo se ne occupa. E mi dispiace molto ma penso che sarebbe Il Ginepraio, dal momento che niente è così automatico, ogni utente ha motivi suoi per seguire o scrivere di questo o quel prodotto, si creerebbero mille ambiguità, e allora sì che si percepirebbe una sorta di linea editoriale imposta dall'alto che è ciò che va evitato.

Un ragionamento sbagliato. Tu decidi costantemente la direzione di questo forum, non è mai stato una democrazia (ed è giusto che sia così). Assegnare le tag è compito tuo, come lo è organizzare i contenuti del forum nelle sezioni. Qualcun altro avrebbe creato sezioni diverse, e avrebbe aperto certe discussioni in cert'altre sezioni.
Chi apre il thread ci mette la tag che ritiene più opportuna. Se tu amministratore, dopo approfondite riflessioni sulle necessità di organizzazione del forum e dopo esserti consultato con l'autore del thread, ritieni che sia più opportuna un'altra tag la cambi. Non è così innaturale, forzata, imposta, come procedura. Fralaltro è quello che implicitamente si è sempre fatto, non ci stiamo inventando niente. Inoltre non saranno poi così tante le possibilità di interpretazione su quale sia la tag più opportuna... saranno al massimo due o tre, non "mille ambiguità"...

[spero si apprezzi quanto è IT questo post...]
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Tyrrel » martedì 20 aprile 2010, 07:34

Non capisco...


Da qui:

Vito ha scritto:M-ma... ABC?!? Che avete fatto a Grrodon, me l'avete rammollito... :solly: *
Sparisce il logo con tutti i personaggini, si toglie il tag Disney... vuoi vedere che ci scappa l'eliminazione di Bolt e soci dalla Sacra Lista e ci si arrende a Dave Smith?


* (non l'avevo ancora mai usata, non ce la facevo più!)


Elikrotupos ha scritto:
Vito ha scritto:M-ma... ABC?!? Che avete fatto a Grrodon, me l'avete rammollito... :solly:

no, era tutto previsto


Vito ha scritto:Ciò non toglie che secondo me è più giusto.


Tyrrel ha scritto:Bof, a dire il vero, il nome completo dell'emittente è Disney/ABC quindi sarebbe quella la dicitura più giusta, imho.
Per curiosità, il cambio di tag è dovuto alla comparsa in questa Sesta Stagione della dicitura "an ABC Television production" nei titoli di testa ?


Elikrotupos ha scritto:Quello è il nome della divisione televisiva della Walt Disney Company, che comprende la ABC, ABC News, i vari Disney Channel, ecc...
L'emittente che produce e trasmette Lost è ABC e basta (al limite ABC Television, come dice giustamente la nuova dicitura che compare nei titoli di testa, o ABC Studios come si dice negli ultimi DVD). Il cambio di tag non è dovuto alla novità dei titoli di testa, ma all'ordine naturale, logico e razionale che governa la vita, l'universo e tutto quanto dall'alba dei tempi fino alla fine dei giorni, in saecula saeculorum, amen :adore:



Mi sono accorto ora che la discussione di Lost è nuovamente taggata Disney/Bad Robot. Per quale motivo? Il tag visto nelle scorse settimane era in realtà un flashsideways o cosa? Qualcuno può spiegare?
-- Imagine the impossibilities.
Avatar utente
Tyrrel
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 2872
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2005, 12:24
Località: Cagliari e dintorni
Has thanked: 16 times
Been thanked: 8 times

Re: Marchio Disney troppo invasivo?

Messaggioda Francesco F » martedì 20 aprile 2010, 07:48

Tyrrel ha scritto:Qualcuno può spiegare?

Quoto.
:grrr:
DISCUSSIONE, NON RECENSIONE!

:solly:
Avatar utente
Francesco F
Amministratore Abusivo
Amministratore Abusivo
 
Messaggi: 5282
Iscritto il: martedì 29 novembre 2005, 00:43
Has thanked: 67 times
Been thanked: 7 times

PrecedenteProssimo

Torna a La Gogna

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Cookie Policy