Home The Disney Compendium il Fumettazzo

[Shorts] Prep & Landing

E' lo studio d'animazione più antico ma anche il più vitale. Tutto comincia da qui, e continua ancora oggi portando l'arte dell'animazione verso nuove frontiere. La mancanza di un nome riconoscibile ha portato per anni il grande pubblico a confonderne le opere con quelle delle altre filiali Disney, ma adesso tutto è cambiato. Benvenuti nel Canone Disney.

[Shorts] Prep & Landing

Messaggioda Valerio » mercoledì 29 giugno 2011, 12:24

Immagine Immagine
Erano vent'anni che in Disney non si producevano featurette. L'ultima era stata Il Principe e il Povero, distribuito nei cinema prima di Bianca e Bernie nella Terra dei Canguri, poi il nulla. Qualche corto ogni tanto, sì, ma niente che superasse il quarto d'ora. Non essendo né carne né pesce la categoria era in via d'estinzione ancor più di quella cortometraggistica, eppure nel mondo dell'intrattenimento le cose spesso cambiano. E cambiano trovando nuovi spazi, nuove collocazioni: nello specifico le reti televisive, che sotto le feste ospitano speciali. Speciali che spesso e volentieri sono vere e proprie strenne natalizie, regali che gli studios d'animazione fanno - con qualità rigorosamente cinematografica - al pubblico per farsi un po' di pubblicità, in accordo con le reti. E' una prassi che la stessa Dreamworks stava seguendo con special natalizi tratti da Shrek, Madagascar e Mostri Contro Alieni il primo dei quali, Shrekkati dalle Feste diretto da Gary Trousdale, era addirittura stato trasmesso dalle reti Abc di proprietà Disney. Non c'era motivo per cui non dovesse scendere in campo pure la nuova Disney, specie da quando Lasseter aveva varato il nuovo programma cortometraggistico: uno dei corti all'epoca in lavorazione e quindi destinato alle sale venne invece esteso e adattato a questo formato, senza per questo perdere niente in qualità. Il cartone animato in questione è uscito nel Natale 2009 nelle tv americane e subito dopo nel resto del mondo, dove le televisioni delle varie nazioni l'hanno trasmesso più e più volte. Da lì in poi sarebbe iniziata una serie che, sotto varie forme, avrebbe avuto un certo successo, rappresentando una sorta di nuovo microcosmo cortometraggistico per i WDAS.


2009


Lanny & Wayne - Missione Natale (Prep and Landing)

Immagine Immagine
Diretto da Stevie Wermers e Kevin Deters, animato in CGI dai Walt Disney Animation Studios e graziato da una colonna sonora natalizia firmata dall'astro nascente Michael Giacchino, questo mediometraggio della durata di 25 minuti ci cala nel mondo di Babbo Natale e descrive in maniera molto aziendale le dinamiche degli elfi che lo aiutano a preparare le case per il suo arrivo. E se dal trailer si poteva temere un'estetica fighetta e un po' Dreamworksiana, una volta visto il corto non si potrà che appurarne la profonda Disneyanità, la classe con cui i personaggi sono ritratti e lo humor sottile che permea ogni situazione. La storia riguarda Wayne, un elfo ormai stanco del suo ruolo che si vede negare la promozione e slitta temporaneamente nella lista dei cattivi, ci vorrà Lanny, recluta entusiasta, per renderlo nuovamente felice del suo lavoro. Niente di che, ma assolutamente garbato e per niente stucchevole, rischio che questo tipo di produzioni spesso corre. Quello che permea dalla pellicola è un controllo completo di ogni aspetto: la direzione artistica lasseteriana che fa sì che ogni artista dia il suo meglio si vede eccome e non c'è un solo elemento fuoriposto, una gag poco divertente, un personaggio irritante. Un mediometraggio di classe sottolineato da un commento musicale assolutamente prezioso fornito dal mitico Michael Giacchino (Lost, Ratatouille, Up) che rende questa piccola produzione una delle migliori opere in computer grafica dei WDAS. E c'è di più, la società elfica è così ben descritta e riuscita alla grande che in Disney si è deciso di trasformare Prep and Landing in un brand: l'anno successivo è infatti uscito un cortometraggio con gli stessi personaggi, e per il Natale 2011 è prevista la seconda featurette dedicata a questo mondo, Naughty Vs Nice, e chissà che prima o poi come accaduto con l'orsetto Pooh questi corti e mediometraggetti non vengano montati in un lungometraggio unico. Qui.


La Grande Avventura di Scricciolo (Prep and Landing - Tiny's Big Adventure!)

Immagine
Uscito nel 2009 e diffuso online sul sito Disney negli stessi giorni in cui la featurette Prep and Landing faceva il giro delle televisioni di tutto il mondo, Tiny's Big Adventure non è mai stato seriamente considerato un vero e proprio corto almeno fino all'uscita ufficiale in dvd del mediometraggio, avvenuta alla fine del 2011. Lì uno strillo sulla cover avvertiva che oltre all'originale Prep and Landing erano presenti altri due corti bonus: uno dei due era l'ottimo Operation: Secret Santa mentre l'altro era proprio Tiny's Big Adventure!, che purtroppo sfigura un sacco confrontato con i fratelli maggiori. Si tratta di un corto davvero minimalista, dato che dura poco più di un minuto, che vede protagonista quello Scricciolo che non veniva mai inquadrato direttamente nella featurette di partenza. In tutto il minuto e mezzo di durata vediamo solo la punta del suo berretto mentre cerca inutilmente di raggiungere il barattolo di caffé da portare a Magee (con la quale, stando a quanto detto da Wayne nell'originale ha una relazione), e ovviamente combina un disastro. Il corto non fa particolarmente ridere, è solo una gag slapstick piuttosto dimenticabile alla quale non avrebbe fatto male avere un po' più di minutaggio.


2010


Lanny & Wayne - Operazione Babbo Natale (Prep and Landing Stocking Stuffer: Operation Secret Santa)

Immagine Immagine
Il successo del mediometraggio Prep and Landing spinge i WDAS a mettere in cantiere un secondo mediometraggio per proseguire il franchising, ma nel frattempo i personaggi vengono riutilizzati prima in Tiny's Big Adventure!, una sciocchezzuola diffusa inizialmente solo su web e poi in questo Operation Secret Santa, che promuovono realizzando anche una locandina in pieno stile anni '40, periodo in cui uscirono i migliori Special Cartoon. Il canale di diffusione rimane quello televisivo, esattamente come la featurette a cui il corto si ispira, e come i Cars Toons di Pixar che in quel periodo stanno davvero riscuotendo un buon successo. Esce a Natale 2010 un po' in tutti i paesi per essere poi raccolto in dvd insieme a Tiny's Big Adventure! e l'originale Prep and Landing alla fine del 2011. Lanny, Wayne e il loro mondo di elfi aziendali dimostrano di avere un buon potenziale per poter essere riproposti all'occorenza (cosa che avverrà pure con una storia a fumetti di otto pagine, apparsa su alcune testate Marvel), e in tutto questo il corto in questione dimostra di avere non pochi meriti. Musicato da Giacchino e diretto dalla stessa coppia di registi a cui dobbiamo il primo mediometraggio, Pippo e l'Home Theatre e La Ballata di Nessie, questa nuova avventura di Lanny & Wayne è il perfetto esempio di come realizzare un cortometraggio a regola d'arte. Questo cartone animato nei suoi cinque minuti di durata dimostra di avere tutto: c'è un pretesto di partenza simpatico, con la moglie di Babbo Natale che ingaggia il duo per recuperare qualcosa nascosto nel suo laboratorio segreto. C'è una buona dose di humor arguto e scenette buffe, come la paranoia da licenziamento che prende Lanny nel bel mezzo della missione, c'è un bel po' di azione diretta magistralmente ed esteticamente molto appagante, ci sono gradevolissimi easter eggs tipo la presenza di Nessie in versione giocattolo (che dimostra come il team CGI e il team 2d sia composto dalle stesse persone, in fin dei conti) e persino il costume di Babbo Natale verde del periodo pre-Coca Cola rinchiuso in una teca. E se tutto questo non bastasse c'è pure un simpatico colpo di scena finale che scalda il cuore, donando all'intero corto un senso molto bello. Il tutto racchiuso in una manciata di splendidi minuti. Bé, se questo è il futuro dei corti Disney, applausi a scena aperta.


2011


Lanny & Wayne - Buoni vs. Cattivi (Prep and Landing - Naughty vs. Nice)

Immagine Immagine
E' con Naughty vs Nice che il progetto Prep and Landing giunge al suo momentaneo capolinea. Dopo aver prodotto un corto (anzi due) d'intermezzo, viene ripreso il formato mediometraggio, lungo una ventina di minuti, per produrre un vero e proprio sequel della featurette del 2009. La collocazione come holiday special televisivo rimane la stessa, le modalità di diffusione pure, e per fortuna arriva in tempo per le feste, che nel 2011 erano rimaste prive del tradizionale Classico Disney, dal momento che Winnie the Pooh, il film WDAS di quell'anno, era già uscito in primavera. La featurette in questione assume quindi ancor di più il sapore di una strenna natalizia, diventando il "miniclassico" del Natale 2011. Dopo pochi anni i personaggi sono già entrati nei cuori del pubblico, e il modo in cui lo stanno facendo, uscendo "a rate" attraverso una serie di mediometraggi, ricorda un po' quello con cui Pooh e soci sono diventati famosi negli anni 60. I WDAS stanno creando un mondo magico, pittoresco, una società parallela alla nostra che funziona e che ci si può permettere di esplorare attraverso un maggior numero di opere. L'inizio è infatti assolutamente parallelo a quello del predecessore, con la voce narrante di Wayne che spiega al pubblico come funziona la faccenda, solo che questa volta il focus non sono più gli elfi della pattuglia "controllo e atterraggio" ma i carbonai, che si occupano di castigare i cattivi e che nella prima featurette erano presenti solo sullo sfondo. Naughty vs. Nice ci mostra quindi l'altro lato della faccenda, esplorandone le zone oscure, e imbastendo una trama che non riguarda più soltanto Wayne, ma che sin dall'inizio si ripropone un respiro più ampio. Non si tratta più di rischiar di deludere un bambino, ma di impedire un disastro causato da una bambina "cattiva" che rischia di mettere seriamente a repentaglio il lavoro stesso degli elfi.
Anche in questo caso è Wayne ad essere protagonista, con Lanny a fargli da spalla, ma dal momento che il duo qui si trasforma in terzetto, grazie all'arrivo del rozzo carbonaio Noel, fratello di Wayne, Lanny viene messo un po' da parte. Tutto è giocato sul parallelismo tra i problemi dei due fratelli e la situazione della bambina, con un gioco di rimandi e un intreccio davvero ben congegnato. Graficamente poi siamo al top, e possiamo finalmente individuare, anno dopo anno, uno stile comune anche alle produzioni in CGI dei WDAS, che si differenziano dalla concorrenza per un approccio più astratto e meno realistico di quello che troviamo nelle produzioni Pixar. La città degli elfi è ad esempio una versione dimensionalizzata di quello che potrebbe benissimo essere un concept art in stile Mary Blair, fatto di chiazze di colore acceso, indice di un approccio alla computer grafica emotivo e pittoresco, piuttosto che verista.
Considerato generalmente riuscito, anche se con meno impatto del predecessore, il mediometraggio in questione non ha avuto gli ascolti del primo Prep and Landing, per cui la serie è stata momentaneamente messa in stand by. Fortunatamente negli USA questa è stata l'occasione per far finalmente uscire un BD che contiene l'omnia, che però da noi non si è ancora visto. Di certo la tradizione natalizia in futuro si potrà ripristinare, anche perché i personaggi hanno ancora qualcosa da dire e i fan che sognano un futuro montaggio di questo materiale in un lungometraggio da includere nel novero dei Classici, analogamente al primo film di Pooh, non sono pochi.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » venerdì 07 ottobre 2011, 17:59

Un paio di aggiornamenti:

Immagine
Innanzitutto pare che il 9 Novembre avremo il dvd del primo Prep & Landing, che includerà oltre al mediometraggio principale pure il corto Mission Secret Santa dell'anno scorso, più un minicorticino diffuso solo sul web (che valuterò se includere in lista o meno).

In secondo luogo ecco una carrellata di immagini di Naughy vs Nice che uscirà questo Natale. E' il secondo mediometraggio di questa che si potrebbe definire miniserie con un nuovo set di personaggi Disney "ricorrenti" (che si affiancano così agli standard e a quelli di Milne). Va anche ricordato che dal momento che pare che questo Natale non avremo alcun Classico Disney al cinema, essendo già uscito Pooh nei mesi scorsi, ed essendo questo non un corto ma un mediometraggio, direi che è la cosa che più si avvicina ad un "rimpiazzo produttivo". Anche nel sito ufficiale WDAS hanno messo queste immagini in home con lo stesso sistema che veniva utilizzato gli altri anni per Bolt, Tiana, Rapunzel e Pooh. Quindi sì, direi che è il "classico" di questo Natale, in un certo senso.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Vito » venerdì 07 ottobre 2011, 18:34

Che palle, c'hanno solo Prep e Landing da usare?
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » venerdì 07 ottobre 2011, 18:41

E che problema c'è? Direi che è una cosa molto buona invece, hanno saputo creare un mondo approfondibile con dei personaggi riutilizzabili, così hanno creato una sorta di "terzo brand" dopo Topolino e Winnie the Pooh, che torna tradizionalmente a farci visita ogni Natale. Il tutto sfruttando "la scusa" degli special natalizi tv che permettono una certa continuità produttiva. E direi che è una consuetudine deliziosa.
Quando ce ne saranno una buona manciata sarebbe ottimo uscisse il Blu-Ray omnicomprensivo.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Vito » venerdì 07 ottobre 2011, 18:49

C'è che mi scivolano via come l'acqua fresca.

E sì, era molto meglio continuare a sfruttare il brand degli standard characters.
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » venerdì 07 ottobre 2011, 19:06

Vabbé, e io allora sbocco su Rapunzel perché volevo che uscisse il film di PK. Ma va' a cagare.

A parte che non è neanche scritto da nessuna parte che non utilizzino più in futuro questi personaggi (e dei progetti all'orizzonte mi pare che ce ne siano), quindi non mi pare che Prep & Landing vada a sostituire progetti con loro. Occupa semplicemente un ambito produttivo tipicamente natalizio. E, sì, è sempre bene creare anche nuove cose, non appoggiarsi solo alle vecchie, e in tutto questo il brand degli elfi aziendali direi che casca come il cacio sui maccheroni.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Vito » venerdì 07 ottobre 2011, 19:21

Ma Rapunzel è BELLISSIMO, cosa c'entra. Tieniteli tu gli elfi. :P
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » sabato 08 ottobre 2011, 11:07

E gli elfi sono carucci. Esattamente ciò che devono essere i personaggi di un corto, perché è di questo che si tratta. A parità di fattori se questa fosse stata la fiducia accordata agli standard characters sin dall'inizio, col cavolo che diventavano il mito che sono oggi. E' sempre giusto sperimentare, creare cose nuove, lanciare nuovi personaggi. Con la testa come la tua il mondo dell'animazione non sarebbe mai andato avanti.

E per la cronaca Wayne è un signor personaggio.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Vito » sabato 08 ottobre 2011, 13:46

Infatti. Ringraziamo Lanny e Wayne di aver costituito una svolta nel mondo dell'animazione mondiale.
Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Vito
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: martedì 28 aprile 2009, 17:42
Has thanked: 12 times
Been thanked: 25 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » sabato 08 ottobre 2011, 14:21

Troll. Un topo che balla, un papero col mal di pancia e un cane scemo, invece...
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Bramo » sabato 08 ottobre 2011, 14:59

Vengo a fare il terzo incomodo :P
E come sempre, mi pongo nel mezzo.
Io ho apprezzato moltissimo il mediometraggio di due anni fa, rimasi incantato davanti a Rai Due per quei 20 minuti sapendo di aver appena visto qualcosa di gran qualità, simpatica e decisamente riuscita. La stessa cosa la ebbi l'anno scorso col corto, anche se per la minor durata lì ho goduto un po' meno nonostante il prodotto fosse realizzato sempre con grande cura e la storia fosse anche buona.
Da qui ai deliri classificatori di Grrodon che elegge il nuovo mediometraggio a classico di quest'anno (pur con le virgolette) ce ne passa, ovviamente. Io mi accontento di osservare che il microcosmo riadattato e creato dai WDSA e coerente con se stesso per questa serie di avventure natalizie è una bella cosa che si affianca alle tante belle cose che negli ultimi 2-3 anni la Disney di Lasseter è riuscita a darci. Due protagonisti ottimi di per sè e anche quando si relazionano tra loro, belle storie, ottima idea di fondo, grande animazione.
Ma ovviamente non ritengo il brand Prep & Landing uno dei centri nevralgici della Disney animata, nè riesco a compararla col brand di Pooh o con addirittura con l'universo degli stnadard characters. Ma anche solo per una questione anagrafica (come si fa a dirlo dopo meno di un'ora complessiva di avventure animate contro tutto quello che c'è stato di Mickey & Co. e dei personaggi di Milne in chiave Disney?), oltre che - ahimè - di setting e atmosfera, che rende adeguatamente fruibili queste opere solo in periodo natalizio o al più invernale.

Sono felicissimo che editino questo dvd, comunque, che farò sicuramente mio e che sì, Grrò, fin d'ora ti dico che lo metterò nel banner perchè merita di starci ;) Sono contento che mettano anche il corticino diffuso solo nel web, che non vidi ai tempi, ma mi secca che non abbiano voluto mettere anche il nuovo mediometraggio, anche se capisco ovviamente il perchè. Questo dvd esce un mese e mezzo prima di Natale per dar modo a tutti di ripassare le precedenti avventure prima di quella nuova, mettere il prodotto di quest'anno già nel dvd non si poteva ovviamente perchè l' "evento" è in tv, far uscire il dvd a gennaio non avrebbe senso per il motivo scritto sopra e per la tempistica. Quindi accetto la cosa e non grido all'ingiustizia, ma mi secca lo stesso :P Spero però non lo facciano pagare più di 7 euro, ecco.
Ma hai nominato solo il dvd... non mi dire che non fanno il blu-ray facendoti in tal modo incazzare come una iena?
EDIT: qui il link a dvdstore relativo a questa uscita dvd, da dove si evince che il prezzo sarà di 8 euro... e dal Disney Forum mi pare di capire che il blu-ray non esca sul serio...
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » domenica 09 ottobre 2011, 12:35

Bramo ha scritto:Da qui ai deliri classificatori di Grrodon che elegge il nuovo mediometraggio a classico di quest'anno (pur con le virgolette) ce ne passa, ovviamente.


Ci passa una marea di sberloni, altroché. Non è un delirio classificatorio, ma il suo opposto, il considerare il prodotto non per la sua durata o specifiche tecniche ma per il posto che occupa nelle logiche e nelle scalette produttive dello studio d'animazione in questione. Scaletta che quest'anno avrà un buco, quindi sommando la crescente importanza che sembra star avendo il brand degli elfi al fatto che, a differenza dell'anno scorso, si sia tornati alla mezz'oretta di durata, direi che questo Naughty vs Nice diventa una sorta di mezzo classico, nelle logiche produttive dello studio. E non è neanche la prima volta che succede, in passato già prodotti come L'Asinello o Canto di Natale di Topolino, svolsero il ruolo di tappabuchi in anni di magra, e nessuno oserebbe loro togliere dignità per via della durata. Per non parlare poi di un certo ventiduesimo classico ottenuto dall'unione di tre mediometraggi. Del resto se in USA il termine mediometraggio non c'è e si usa invece "featurette" un motivo ci sarà no?

Ma ovviamente non ritengo il brand Prep & Landing uno dei centri nevralgici della Disney animata, nè riesco a compararla col brand di Pooh o con addirittura con l'universo degli stnadard characters. Ma anche solo per una questione anagrafica (come si fa a dirlo dopo meno di un'ora complessiva di avventure animate contro tutto quello che c'è stato di Mickey & Co. e dei personaggi di Milne in chiave Disney?), oltre che - ahimè - di setting e atmosfera, che rende adeguatamente fruibili queste opere solo in periodo natalizio o al più invernale.


Se parliamo di fruibilità e universalità ci sarebbe un certo Pooh che è qualcosa di letteralmente impossibile da somministrare al mondo, molto più di un brand natalizio. E il paragone ovviamente è infattibile, ma questo perché? Perché gli altri due brand hanno avuto tempo e anni per evolversi e sbocciare. Nessuno avrebbe mai immaginato che dopo un secolo Topolino e gli altri sarebbero mai diventati dei miti. E questo vale per qualsiasi personaggio di qualsiasi studio d'animazione ai suoi esordi. Ma se non vogliamo fare il paragone con Mickey, direi che Pooh calza alla perfezione. Sia per la sua storia produttiva che per le sue caratteristiche: chi avrebbe mai pensato che sarebbe successo tutto ciò ai tempi dell'uscita del primo mediometraggetto? Per cui sì, appoggio e sostengo la volontà di creare mondi e personaggi ricorrenti, specialmente alla Disney dove questa cosa è avvenuta poche volte. Per questo Lanny e Wayne sono un piccolo evento.

Ma hai nominato solo il dvd... non mi dire che non fanno il blu-ray facendoti in tal modo incazzare come una iena?


Non avrebbe alcun senso un'uscita in blu per Prep and Landing, ora come ora. Sai quanto spazio sprecato? Uscirà sicuramente fra qualche annetto un blu ray definitivo con dentro un po' di materiale in più, perché per adesso due mediometraggi e due corti sono davvero poca roba. Però per adesso direi di prenderlo pure, tanto per quel poco che costa si fa veramente presto a ricomprarselo in versione cofanetto quando i tempi saranno maturi.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda DeborohWalker » domenica 09 ottobre 2011, 13:03

Bè, 'spetta.
Il ragionamento fila, ma non mi scomoderei a tirare in ballo Pooh, L'Asinello o il Canto di Natale di Topolino, prodotti destinati al grande schermo.
Qui siamo dalle parti dello special televisivo quindi "ridimensionerei" la catalogazione, per quanto a me sinceramente frega solo della qualità-
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » domenica 09 ottobre 2011, 14:37

Qui non siamo dalle parti del televisivo. Il prodotto non nasce così, è stato solo sfruttato lo special natalizio come slot utile per diffonderlo piuttosto che fargli fare la fine dei vari Glago's Guest, Pippo e soci. Se guardi bene, la regia è dello stesso duo di Pippo e Nessie, se guardi la scaletta produttiva rientra nei quattro corti annunciati all'inizio dell'era Lasseter, se guardi il confezionamento, i loghi, i poster anni 50 della promozione, direi che non solo di televisivo non ha niente ma che per certi versi è molto più in linea con i corti/medio da grande schermo rispetto a molta roba recente che al cinema ci è andata.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Messaggioda DeborohWalker » domenica 09 ottobre 2011, 14:50

Vabbè, qui dipende dai criteri che si scelgono per LA LISTA e come aggiustarli ad ogni occasione per farci rientrare i prodotti più nobili...
Lilo & Stitch 2 è curato da Chris Sanders ed è uscito solo in direct-to-video, ma È un direct-to-video. Puoi adorarlo alla follia e piangerci sopra da quanto è bello, ma -ufficialmente- vale quanto un Gobbo di Notre Dame 2.

Poi lo ripeto, per me In Viaggio con Pippo vale di più di Chicken Little anche se non è un Classico, e ci sono storie di Star Wars non canon che sono anche più belle di alcuni prodotti "ufficiali"; l'etichetta passa in secondo piano e queste sono discussioni "dietrologiche".
Deboroh troppppppppo Web 2.0!
Nerdlandia - Facebook - Blog - Flickr - Youtube
Avatar utente
DeborohWalker
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2005, 13:43
Località: Bologna
Has thanked: 0 time
Been thanked: 15 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » domenica 09 ottobre 2011, 18:09

Non è che stai facendo il tuo solito casotto alla Deboroh? Cosa c'entra la Lista, i dtv e via dicendo? E' mai stata determinante nella classificazione dei corti, medium che da sempre gode di distribuzioni non convenzionali, l'uscita o meno nelle sale?
L'unico criterio attendibile è lo studio d'animazione che produce il corto (dato che spiega tralaltro anche l'eccezionalità del caso In Viaggio con Pippo), e da un po' di tempo a questa parte ci sono gli appositi loghi a distinguere le produzioni Pixar, quelle WDAS, quelle Toon Studios.

Ah, non mi risulta che Sanders abbia CURATO quel sequel, so che ha doppiato Stitch e magari ha fatto da consulente ma di certo il suo apporto è tutto fuorché creativo.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Bramo » domenica 09 ottobre 2011, 19:20

Grrodon ha scritto:E il paragone ovviamente è infattibile, ma questo perché? Perché gli altri due brand hanno avuto tempo e anni per evolversi e sbocciare. Nessuno avrebbe mai immaginato che dopo un secolo Topolino e gli altri sarebbero mai diventati dei miti. E questo vale per qualsiasi personaggio di qualsiasi studio d'animazione ai suoi esordi. Ma se non vogliamo fare il paragone con Mickey, direi che Pooh calza alla perfezione. Sia per la sua storia produttiva che per le sue caratteristiche: chi avrebbe mai pensato che sarebbe successo tutto ciò ai tempi dell'uscita del primo mediometraggetto? Per cui sì, appoggio e sostengo la volontà di creare mondi e personaggi ricorrenti, specialmente alla Disney dove questa cosa è avvenuta poche volte. Per questo Lanny e Wayne sono un piccolo evento.


Mi sembra di leggere Franz quando sosteneva di voler seguire le novità nella speranza di individuare in tempo reale i fumetti che in futuro saranno osannati come capolavori assoluti per poter dire "io c'ero" :P
Che il paragone tra Mickey & co. e Pooh e Prep & Landing sia infattibile anche per via del tempo l'ho detto anche io, ma non è roba da poco. Anche io apprezzo che si crei un universo coerente che ritorna periodicamente, non so se questo si era capito dal mio post; ma ciò non toglie che non c'è scritto da nessuna parte che la serie prosegua. Sì, ha avuto apprezzamenti e infatti lo Studio ha realizzato il corto l'anno scorso e il mediometraggio quest'anno, quindi si può pensare tranquillamente che anche per le prossime Feste la cosa prosegua, ma mica è detto. Come mica è detto che, anche se prosegue nei prossimi 2-3 anni prosegue ulteriormente e possa diventare un brand potente. Mi sembrano tutte argomentazioni che "corrono" troppo, ed è semplicemente questo che io contestavo, mentre io mi limito a dire che sono felice di torni una nuova incursione di Lanny & Wayne perchè è un mix di personaggi e ambientazioni ottimi e finora quello che ho visto mi è molto piaciuto. Tutto qui.
Ah, e non condivido sulla spendibilità dei brand: a mio parere, il pubblico potenziale di Pooh (costituito dai bambini e da un ristretto pugno di nerd e amanti dell'animazione) non è un bacino ristretto e funziona tutto l'anno, al contrario di P&L che se come bacino di utenza pesca lo stesso di Pooh o anche qualcosa di più (per via della trasmissione televisiva sotto Natale) già due mesi dopo nessuno lo ricorda. E' la pecca di tutti i prodotti natalizi, brand o non brand: possono essere le storie più belle del mondo, e le tematiche spesso e volentieri si prestano a storie ottime, ma nessuno avrà voglia di ricordare o rivedere una storia natalizia con la neve, Babbo Natale e quant'altro durante l'estate. Proprio tu asserivi che un Classico dovrebbe essere il più universale possibile, apprezzabile anche nei secoli dei secoli, e io sono anche d'accordo, almeno in linea di massima; perchè il ragionamento, invece che sugli anni, non si può fare sulle stagioni?

Poi ripeto, io sono contento di questo nuovo brand, mi piace ed è meglio questo delle storie a fumetti dove ogni anno Babbo Natale è una persona diversa. Un microcosmo del genere una goduria. Però boh, ora come ora mi sembra che il tuo discorso metta sulle spalle del prodotto molte più responsabilità di quante non ne abbia.
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Bramo » domenica 16 ottobre 2011, 23:14

Oh Grrò, mi sa che hai ragione sul fatto che gli Studios tengono in alta considerazione in brand Prep & Landing, se addirittura utilizzano i suoi personaggi per il primo crossover Disney/Marvel!
Andrea "Bramo" L'Odore della Pioggia
Osservate l'orrendo baratro su cui è affacciato l'universo! ... senza spingere...

LoSpazioBianco.it: nel cuore del fumetto!

SEGUI LOSPAZIOBIANCO SU:
Twitter | Facebook
Avatar utente
Bramo
Pker d'annata
Pker d'annata
 
Messaggi: 4687
Iscritto il: mercoledì 09 gennaio 2008, 12:51
Has thanked: 18 times
Been thanked: 62 times

Re: Mediometraggi Disney

Messaggioda Valerio » domenica 20 novembre 2011, 19:41

Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

[Shorts] Prep & Landing

Messaggioda Valerio » lunedì 21 novembre 2011, 15:02

Immagine
Dunque! E' finalmente uscito questo dvd! Bé? Stupiti perché io non stia imprecando per la mancata uscita del Blu-Ray? Ma non siamo ridicoli signori! Non mi aspetto di certo che facciano uscire il blu-ray con così poco materiale. Lo vorrò un giorno, quando sarà prodotta abbastanza roba e avremo quindi già il secondo mediometraggio e magari anche un terzo più tutti i corti derivativi. Allora sì che lo vorrò, e sarà come avere una sorta di Treasure completo. Per adesso l'uscita natalizia di questo dvd è azzeccatissima perché oltre a costare solo sette euro dimostra di essere un dvd davvero fatto a regola d'arte, dal momento che include il mediometraggio di partenza, il corto derivativo uscito lo scorso anno e persino il corticino web. E neanche a farlo apposta sono presenti alcuni filmatini in 2d in animazione limitata che dovrebbero costituire una sorta di viral per entrare meglio nel mondo degli elfi. Non fanno spanciare dalle risate ma sono carini, e includono spot fittizi, telegiornali e filmati d'orientamento per elfi, il tutto con quello stile vagamente maryblarriano che pare essere tornato in voga ai WDAS. Ma a me quest'uscita ricorda i tempi dorati dei miniclassici in cui i medimetraggio costituivano spesso e volentieri un'uscita a sé, ed era sempre una festa. Il tutto inoltre mi ha bendisposto in attesa di Naughty vs Nice, l'uscita WDAS del Natale 2011. Da comprare assolutamente e custodire in collezione affianco (per adesso) al dvd di Winnie Pooh.
Immagine
Avatar utente
Valerio
Walter Elias Disney
Walter Elias Disney
 
Messaggi: 10349
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2005, 15:26
Località: Padova
Has thanked: 65 times
Been thanked: 127 times

Prossimo

Torna a Walt Disney Animation Studios

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron

Cookie Policy