The Brave Engineer

Casey Jones

Nella brumosa notte del 30 aprile 1900 avviene una delle più grandi catastrofi ferroviarie di sempre: il Cannonball Express si scontra con un altro treno nei pressi di Vaughan (Mississippi). Il macchinista Jonathan Luther “Casey” Jones muore drammaticamente, cercando fino all'ultimo secondo di salvare la vita dei passeggeri. Le sue gesta diventano famose grazie ad una ballata cantata dal suo amico Wallace Saunders e successivamente tramandata da Eddie Newton e T. Lawrence Seibert, al punto che oggi Casey Jones è considerato a tutti gli effetti uno degli eroi del folklore americano, e viene messo alla pari di Pecos Bill, John Henry, Paul Bunyan, Davy Crockett e Johnny Appleseed. Non poteva certamente mancare una sua trasposizione disneyana, visto l'interesse mostrato da Walt a più riprese per la mitologia del suo amato paese. The Brave Engineer esce dunque nel 1950 sottoforma di special cartoon, categoria ideata dallo stesso Disney dopo la chiusura delle Silly Symphony, allo scopo di contraddistinguere corti e mediometraggi prodotti all'infuori delle serie regolari.

Ritornano gli Special Cartoon

L'ultimo short uscito con questa dicitura era stato The Pelican and the Snipe (1944), risalente a ben sei anni prima, ma nel frattempo gli artisti non avevano affatto smesso di lavorare su progetti a tema libero. Nel dopoguerra, quelli che avrebbero dovuto uscire come normalissimi special cartoon erano invece stati selezionati per andare a comporre i famosi lungometraggi a episodi. Giunti nel nuovo decennio non c'è più ragione di continuare tale tradizione, e questi pregevolissimi lavori tornano finalmente ad essere distribuiti singolarmente. Diretto da Jack Kinney, The Brave Engineer costituisce una reinterpretazione umoristica della storia di Casey Jones. La vicenda non è altro che una frenetica serie di complicazioni che il coraggioso macchinista si ritrova a dover affrontare per mettere in salvo il treno e il prezioso sacco di posta che trasporta, ricorrendo ad acrobazie e prove di resistenza sempre più improbabili. In pochi minuti vediamo infatti Casey fronteggiare inondazioni, rapinatori, animali, e persino una fanciulla legata alle rotaie da un bandito, uscendone sempre a testa alta. Infine giunge il momento della fatale collisione... dalla quale nella versione disneyana Casey si salva, riuscendo a consegnare la posta (quasi) in tempo.

Egad!

The Brave Engineer è un cortometraggio musicale, interamente cantato (e narrato) dall'artista radiofonico Jerry Colonna e dai King's Men. Colonna aveva già sfoggiato le sue corde vocali nel segmento di Musica, Maestro! Casey at the Bat (1946) e molto presto avrebbe doppiato il Leprotto Bisestile di Alice in Wonderland (1951). In questo cortometraggio lo sentiamo ripetere più e più volte l'arcaica esclamazione “Egad!”, portando avanti questo suo caratteristico tormentone. All'animazione del corto lavora un team di artisti di primo ordine come Fred Moore, Milt Kahl e Al Bertino. I personaggi riprendono quello stile morbido e caricaturale già apprezzato in diversi segmenti di Musica, Maestro! (1946) e Lo Scrigno delle Sette Perle (1947), mentre l'animazione si concede inediti virtuosismi che negli anni successivi verranno purtroppo sacrificati sull'altare della stilizzazione sfrenata. Il cortometraggio si conferma un ottimo ritorno per la serie degli special cartoon, che da questo momento in avanti acquisirà un'importanza crescente all'interno della filiera produttiva disneyana, tanto da soppiantare in poco tempo gli stessi standard characters, irrimediabilmente legati a dinamiche produttive oramai difficili da portare avanti.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Brave Engineer
  • Anno: 1950
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Kinney
  • Storia: ,
  • Animazione: Al Bertino, Milt Kahl, Fred Moore

Credits

Nome Ruolo
Al Bertino Animazione
Don Da Gradi Layout
Walt Disney Produttore
Andy Engman Effetti d'Animazione
Ray Huffine Fondali
Milt Kahl Animazione
Dick Kinney Storia
Jack Kinney Regista
Fred Moore Animazione
Dick Shaw Storia