Il Compleanno di Paperino

L'Anno dei Bisticci

Con questo ultimo set di otto cortometraggi si chiudono gli anni 40 per Paperino, decennio che l'ha visto diventare il protagonista assoluto della banda Disney. La serie del papero è in buona salute, anche se ha visto un notevole appiattimento nei contenuti. Il 1949 è emblematico perché vede Paperino alle prese esclusivamente con scaramucce di vario tipo, affrontando a rotazione i diversi comprimari che di volta in volta gli vengono affiancati dal regista Jack Hannah. A prevalere sono Cip e Ciop, Bootle Beetle e Buzz-Buzz, tuttavia non vengono dimenticati i nipotini, suoi avversari storici e unici capaci di spostare il terreno di battaglia di Donald su un piano più quotidiano. Donald's Happy Birthday è l'unico cortometraggio del set in cui troviamo Qui, Quo e Qua, le cui apparizioni continueranno ad essere costanti ma a non superare il ritmo di una all'anno. Dopo gli esilaranti eccessi visti nel precedente Soup's On (1948), il bisticcio familiare in questione ha toni molto meno drammatici, pur serbando sul finale un guizzo davvero inaspettato.

Serba un Soldino per l'Avvenir

È il giorno del compleanno di Paperino, che il cortometraggio svela essere il 13 marzo, giocando sulla tradizione che vuole il tredici come numero sfortunato, e i nipotini si adoperano per fargli un regalo. Nella prima parte vediamo il terzetto cercare in ogni modo di guadagnare i soldi necessari per festeggiare lo zio, svolgendo lavoretti e andando a batter cassa proprio da lui. Il motivo della contesa è che Paperino vuole invece che i nipoti tengano il denaro nel salvadanaio, e il resto del cortometraggio vede i diversi tentativi dei piccoli di recuperare i soldi a sua insaputa. Fra gli elementi notevoli c'è sicuramente il jingle preregistrato emesso dal salvadanaio, che invita al risparmio con toni paternalistici e demenziali. Inoltre, la sequenza in cui i nipotini tentano di prelevarlo, pescandolo dall'alto mentre Paperino è addormentato, è identica alla scena analoga del lungometraggio Le Avventure di Ichabod & Mr. Toad (1949), in uscita proprio in quello stesso anno. Fra i manifesti presenti nella casa sull'albero dei nipotini, infine, spicca la pubblicità del circo Frank Duck, probabile riferimento al corto di qualche anno prima Frank Duck Brings 'Em Back Alive (1946).

Terapia d'Urto

Questo continuo batti e ribatti fra zio e nipoti è sicuramente simpatico, ma non si differenzia più di tanto dal classico tran tran dei corti con gli animaletti. Nel finale però tutto cambia all'improvviso e l'umorismo del corto sfodera i suoi artigli. Il regalo scelto da Qui, Quo e Qua è infatti una scatola di sigari, mossa che Paperino equivoca credendo che i nipoti abbiano imboccato una brutta strada, senza rendersi conto che in realtà sono per lui. Vediamo a questo punto Donald trasformarsi in un aggressivo “educatore”, desideroso di far assaggiare ai nipoti il frutto proibito come terapia d'urto. La lunga sequenza conclusiva in cui Paperino obbliga i ragazzini a fumare l'intera scatola è a dir poco esilarante, anche se il suo essere una scena “forte” avrebbe portato a tagliarla dai vari passaggi televisivi USA, facendo perdere al corto il suo principale motivo d'interesse. La scena in cui Paperino scopre la verità e per la vergogna si rimpicciolisce è analoga a quella che chiudeva il bellissimo Truant Officer Donald (1941), primo cortometraggio con i nipotini in cui gli sceneggiatori avevano osato uscire dai binari. Donald's Happy Birthday è dunque un altro short memorabile, al punto che qualche decennio dopo i fumettisti Fred Milton e Daan Jippes avrebbero prodotto un adattamento a fumetti del corto, per il mercato olandese, intitolato How to Bring Up... (1978).

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Donald's Happy Birthday
  • Anno: 1949
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Hannah
  • Storia:
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Jack Boyd, Bob Carlson, Volus Jones, Bill Justice

Credits

Nome Ruolo
Bill Berg Storia
Jack Boyd Animazione
Bob Carlson Animazione
Walt Disney Produttore
Yale Gracey Layout
Jack Hannah Regista
Ralph Hulett Fondali
Volus Jones Animazione
Bill Justice Animazione
Oliver Wallace Musica