La Goccia di Notte

L'Ultima Notte Insonne di Paperino

Drip Dippy Donald apre un'annata piuttosto prolifica per Paperino. Il 1948 vede infatti la definitiva uscita di scena di Jack King, che dopo molti anni di onorato servizio si ritirerà dalla regia dei corti di Donald, lasciando la serie completamente nelle mani di Jack Hannah. Verrà quindi messo da parte il filone “psicologico”, spostando definitivamente il focus sui bisticci con nipotini e animaletti. Questo è il terzultimo cortometraggio diretto da King e infatti mostra delle evidenti affinità con altri short da lui firmati come Early to Bed (1941) e Wide Open Spaces (1947). Paperino cerca in tutti i modi di addormentarsi ma il suo sonno viene inevitabilmente turbato da agenti esterni che sembrano complottare contro di lui, portandolo sull'orlo dell'esaurimento. Nella prima sequenza il nemico è rappresentato dalle invadenti luci dei neon che filtrano dalla tapparella, mentre nella seconda scende in campo la minaccia vera e propria, ovvero un rubinetto che perde. Ancora una volta ci ritroviamo di fronte a gag paradossali in cui sembra che gli oggetti inanimati prendano vita, esperienza che ha degli effetti devastanti sulla psiche di Paperino, aumentando ulteriormente la resa comica del tutto.

Un Bombardamento di Gag

La goccia malefica torturerà Donald in ogni modo, al punto che il poveretto arriverà a percepirla come un vero e proprio bombardamento. La sequenza in cui entriamo nella testa di Paperino e vediamo uscire bombe dal rubinetto, con la casa che rimbalza ad ogni esplosione, tocca vette di umorismo surreale davvero senza precedenti. La stessa messinscena è registicamente curatissima: il rumore della goccia viene sottolineato dall'assoluta mancanza di musica di sottofondo, con un sapiente utilizzo degli effetti sonori da parte dei rumoristi. Le gag si susseguono a ritmo concitato, dando al cortometraggio un andamento sincopato e assolutamente moderno. Geniali infine i contorti stratagemmi attuati da Paperino per neutralizzare il rumore, e la sua reazione scomposta alla telefonata finale in cui scopre che gli hanno staccato l'acqua, a causa del mancato pagamento di una bolletta. La serie di Paperino sotto la guida di Hannah andrà incontro ad una netta banalizzazione: sebbene il materiale rimanga validissimo, un umorismo così raffinato e maturo sparirà per lungo tempo dal radar del papero con la casacca.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Drip Dippy Donald
  • Anno: 1948
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack King
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Ed Aardal, Paul Allen, Sandy Strother, Don Towsley

Credits

Nome Ruolo
Ed Aardal Animazione
Paul Allen Animazione
Walt Disney Produttore
Howard Dunn Fondali
Don Griffith Layout
Jack King Regista
Sandy Strother Animazione
Don Towsley Animazione
Oliver Wallace Musica