Mickey's Mechanical Man

Ingenua Robotica

Come abbiamo già visto in alcune Alice Comedies e persino nel cortometraggio di Oswald The Mechanical Cow, Walt e il suo staff avevano già mostrato un certo interesse nei confronti dei robot, sia pur in forma molto primitiva. Questi mezzi meccanici a vapore dall'aspetto retrò, che oggi definiremmo steampunk, all'epoca spuntavano fuori come se niente fosse per dare vita a gag simpatiche e un po' ingenue, di certo solo vagamente collegate al concetto di robotica. Nel 1933 è il turno di Topolino che, nel cortometraggio Mickey's Mechanical Man, costruisce un uomo di latta con lo scopo di allenarlo come pugile, per fargli affrontare sul ring un feroce gorilla. Anche questo corto fa parte del nuovo percorso intrapreso dalla serie, che da qualche mese in poi sta proponendo al pubblico degli autentici gioiellini, curati anche sotto il profilo narrativo. La trama del corto è in realtà molto semplice e gioca tutta sugli effetti collaterali che il rumore del clacson dell'auto di Minni hanno sul robot. L'uomo meccanico dà infatti di matto quando sente l'irritante suono, ma questo handicap si rivelerà risolutivo una volta sul ring, per sconfiggere il pericoloso avversario.

Canzoncine e Fidanzate Sciocchine

Mickey's Mechanical Man presenta senza dubbio una trama ben collaudata e quindi poco originale, ma segna comunque un forte progresso rispetto alla produzione di un paio di anni prima. Il corto si dimostra di buon livello anche sotto il comparto visivo, e come sempre mostra interazioni interessanti tra Topolino e Minni, che vediamo in questo corto assumere un comportamento leggermente puerile, nel suo sminuire in modo scioccherello gli effetti che il suo clacson hanno sull'uomo meccanico. Degna di nota è anche la colonna sonora, che prosegue il recente trend includendo una simpatica canzoncina, che Topolino esegue al piano mentre allena il suo robot. Durante il combattimento sarà possibile inoltre ascoltare un famoso brano del repertorio classico: l'Hungarian Rhapsody No. 2 di Liszt. In questo periodo di forti contaminazioni non poteva certo mancare l'ennesimo collegamento con il fumetto disneyano: il gorilla avversario e l'arbitro con fattezze suine ispireranno i personaggi che due anni dopo ritroveremo nella sequenza di tavole domenicali firmata da Floyd Gottfredson Mickey Mouse and Hoppy the Kangaroo (Topolino e il Canguro).

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Mickey's Mechanical Man
  • Anno: 1933
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Wilfred Jackson
  • Cast: Walt Disney, Marcellite Garner, Lee Millar
  • Musica: Leigh Harline
  • Animazione: Thomas Bonfiglio, Charles Byrne, Johnny Cannon, Chuck Couch, Gilles "Frenchy" De Trémaudan, Clyde Geronimi, Hardie Gramatky, Jack Kinney, Edward Love, Richard Lundy, Ben Sharpsteen, Roy Williams

Credits

Nome Ruolo
Thomas Bonfiglio Animazione (Assistant)
Charles Byrne Animazione
Johnny Cannon Animazione
Chuck Couch Animazione (Assistant)
Gilles "Frenchy" De Trémaudan Animazione
Walt Disney Cast; Produttore
Marcellite Garner Cast
Clyde Geronimi Animazione
Hardie Gramatky Animazione (Assistant)
Leigh Harline Musica
Wilfred Jackson Regista
Jack Kinney Animazione (Assistant)
Edward Love Animazione (Assistant)
Richard Lundy Animazione
Carlos Manriquez Fondali
Lee Millar Cast
Ben Sharpsteen Animazione
Roy Williams Animazione (Assistant)