The Gorilla Mystery

Il Thriller di Topolino

The Gorilla Mystery rappresenta una gradita svolta action all'interno della serie di Mickey Mouse, in questo periodo ancora molto improntata sulla musica. Il gorilla assassino evaso che si introduce nelle abitazioni per seminare il terrore era un topos ricorrente in quegli anni, come si vedrà più avanti anche nel divertentissimo Donald Duck and the Gorilla (1944). Tale spunto fornisce qui l'occasione per continuare la sperimentazione sulle atmosfere cupe già iniziata da Ub Iwerks nelle Silly Symphonies e proseguita anche nella serie di Topolino con The Haunted House. Se si esclude una breve parentesi iniziale, non c'è spazio per siparietti musicali in The Gorilla Mystery. Il ritmo è serrato, l'umorismo pungente e gli scenari ricchi di atmosfera, grazie ad un uso del bianco e nero veramente magistrale, capace di modulare la luce in maniera molto drammatica.

Padroneggiare i Registri

Il cortometraggio trabocca di finezze e tocchi di stile già dalla prima sequenza, con la comicissima telefonata tra Topolino e Minni in cui lui, cercando di avvertirla del pericolo, incespica in modo incomprensibile e lei lo tranquillizza suonandogli il pianoforte. Quando durante la stessa telefonata il gorilla arriva davvero e cattura Minni, nascondendosi tra le stanze della sua villetta, si ha una virata sul genere thriller, che dimostra quanto gli animatori Disney ormai padroneggino alla perfezione non soltanto i tempi comici ma anche gli altri registri. I bellissimi scambi verbali tra personaggi mostrano inoltre un'ottima evoluzione della loro personalità, a cui il parlato ha finalmente aggiunto una nuova dimensione. The Gorilla Mystery, in definitiva, è un corto esteticamente e registicamente impeccabile, ricco di trovate e scene che non si fanno dimenticare facilmente. Per rivedere Topolino alle prese con questo tipo di atmosfere si sarebbe dovuto attendere il 1933 e l'uscita del bellissimo The Mad Doctor.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Gorilla Mystery
  • Anno: 1930
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Burt Gillet
  • Musica: Bert Lewis
  • Animazione: Charles Byrne, Johnny Cannon, Les Clark, Jack Cutting, Norman Ferguson, David Hand, Wilfred Jackson, Jack King, Richard Lundy, Tom Palmer, Ben Sharpsteen

Credits

Nome Ruolo
Charles Byrne Animazione
Johnny Cannon Animazione
Les Clark Animazione
Jack Cutting Animazione
Walt Disney Produttore
Norman Ferguson Animazione
Burt Gillet Regista
David Hand Animazione
Wilfred Jackson Animazione
Jack King Animazione
Bert Lewis Musica
Richard Lundy Animazione
Tom Palmer Animazione
Ben Sharpsteen Animazione