The Lone Chipmunks

La Serie si Conclude

The Lone Chipmunks è il terzo e ultimo cortometraggio della carriera solista di Cip e Ciop. La serie intitolata ai chipmunk si conclude in maniera prematura a causa del tracollo del mercato dei cortometraggi, che non risparmierà nessuno. Per il momento solo Paperino rimarrà in piedi, insieme agli short fuoriserie prodotti sotto l'etichetta special cartoons. Il regista del corto che chiude il trittico non è Jack Hannah, bensì Jack Kinney, che fino all'anno prima si era occupato in maniera quasi esclusiva della serie di Pippo. Forse è proprio questo il motivo per cui l'avversario che i due scoiattoli sono chiamati ad affrontare è quel Black Pete già visto due anni prima in Two-Gun Goofy (1952). Rugoso e dal mento squadrato, il bandito si muove in uno scenario western, riciclando persino alcune animazioni dal suo corto d'esordio. Lo short è fin dal titolo un'evidente parodia di The Lone Ranger, all'epoca un famoso serial radiofonico, che avrebbe poi ispirato nel 2013 l'omonimo film con Johnny Depp prodotto proprio dalla Disney. The Lone Chipmunks si allinea molto bene allo stile del periodo: povero nella grafica, efficacissimo nell'umorismo. Alcune gag sono veramente felici, come nella scena iniziale in cui per un equivoco Ciop si convince che c'è una taglia sulla testa del fratello, ed è seriamente intenzionato a riscuoterla.

Cip e Ciop Contro Pietro

Si nota inoltre come le differenze nella personalità dei due siano sempre più marcate e in grado di dare vita a siparietti comici perfettamente autosufficenti, senza che l'inserimento di un elemento esterno sia realmente necessario. La cattura di Pietro da parte dei chipmunk replica quella struttura “a tentativi” tipica dei cortometraggi concorrenziali. L'idea di coglierlo impreparato infilandosi all'interno dei suoi abiti inoltre, ricorda il modo in cui Topolino aveva messo fuorigioco il gigante in Brave Little Tailor (1938). Infine, i personaggi umani che vediamo apparire in chiusura difficilmente si potrebbero identificare come disneyani: la loro fin troppo accentuata caricaturalità fa ben capire quanto il vento allo studio sia cambiato. The Lone Chipmunks chiude in modo positivo il trittico dedicato a Cip e Ciop, pur costituendo un netto passo indietro rispetto a Two Chips and a Miss (1952), straordinario sia dal punto di vista grafico sia per il modo in cui riusciva a evolvere i due personaggi. L'idea di riciclare gli scoiattoli come giustizieri, ponendoli a confronto con nemici e ostacoli più grandi di loro, verrà ripresa dagli artisti della Disney Television nel 1989 al momento di creare la serie tv Cip e Ciop Agenti Speciali, restituendo ai due chipmunk la dimensione solista di cui erano stati bruscamente privati tanti anni prima.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Lone Chipmunks
  • Anno: 1954
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack Kinney
  • Storia: ,
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Ed Aardal, George Nicholas

Credits

Nome Ruolo
Ed Aardal Animazione
Dick Anthony Fondali
Walt Disney Produttore
Dick Kinney Storia
Jack Kinney Regista
George Nicholas Animazione
Thor Putnam Layout
Milt Shaffer Storia
Oliver Wallace Musica