Paperino e la Pazienza

L'Importanza di Paperina

Il 1945 prosegue a gonfie vele per Paperino, che viene reso protagonista di una serie di cortometraggi meno incentrati sull'umorismo slapstick e più sulla sua psicologia. Capolavori come Donald's Off Day (1944) o Donald's Crime (1945) dimostrano che Donald è in grado di dare il suo meglio proprio quando viene messo a confronto con altri paperi, come i nipotini e la sua fidanzata Paperina. È proprio attraverso di loro che riesce a fare i conti con sé stesso, portando la vicenda su un piano più personale e intimo, e di conseguenza più vicino allo spettatore. In Cured Duck ritroviamo ancora una volta il personaggio di Daisy Duck, vero e proprio motore della vicenda. La fidanzata di Paperino è ormai entrata a far parte stabilmente della sua quotidianità, anche se le sue apparizioni nella serie rimarranno piuttosto risicate. Il cortometraggio si potrebbe idealmente suddividere in tre sequenze ben distinte, che scandiscono perfettamente quello che per Donald potrebbe essere considerato un percorso di formazione.

Terapia D'Urto

In apertura troviamo un Paperino più tronfio del solito che, con un sigaro in bocca, si reca dalla fidanzata, rendendo dunque necessario aprire la finestra per far uscire il fumo. Le difficoltà riscontrate da Paperino nel portare a termine un'operazione tanto semplice si tradurranno nel peggiore attacco di nervi della sua carriera. La scena è davvero indimenticabile: Paperino mette a soqquadro la casa di Paperina, distruggendo ogni oggetto gli capiti a tiro, mobilio compreso, in un delirio tanto esilarante quanto gratuito. I suoi eccessi avranno chiaramente delle conseguenze: il papero viene scaricato dalla ragazza, almeno fino a quando non imparerà a controllare la sua rabbia. La seconda sequenza è ugualmente esilarante e vede Paperino affrontare una terapia d'urto, ricorrendo ad una speciale “macchina da offese”, che lo sottoporrà ad ogni genere di tortura. È un siparietto breve ma intenso, che in pochissimi minuti riesce a convogliare buona parte dei presupposti comici su cui si basa il personaggio di Donald: gag fisiche, frustrazioni assortite e la classica ribellione degli oggetti “inanimati”.

Un Papero Nuovo

La sequenza conclusiva è chiaramente speculare alla prima, e mostra un Paperino nella medesima situazione di partenza, ma con una maggior padronanza di sé. La situazione si invertirà però nel finale, quando sarà Paperina a perdere la testa dopo esser stata presa in giro per il suo ridicolo cappellino, dimostrando ancora una volta che dietro lo stereotipo della femminilità che incarna, si nasconde il perfetto alter-ego in gonnella dell'istintivo marinaretto. Da notare infine la breve gag che vede Paperino ripresentarsi dalla fidanzata sbandierando il suo cambiamento con una voce baritonale: sebbene si tratti solo di una trovata estemporanea, si anticipa qui il problema dell'incomprensibile voce di Paperino e della sua “mancanza di virilità”, che verrà esplorato in seguito in cortometraggi come Donald's Double Trouble (1946), Donald's Dilemma (1947) e soprattutto Donald's Dream Voice (1948). In questi futuri short, immancabilmente legati a questo “filone psicologico”, l'handicap vocale di Paperino verrà intelligentemente aggirato, sfruttando diversi espedienti narrativi.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Cured Duck
  • Anno: 1945
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Jack King
  • Storia:
  • Musica: Oliver Wallace
  • Animazione: Bill Justice, Fred Kopietz, Sandy Strother, Don Towsley

Credits

Nome Ruolo
Merle Cox Fondali
Walt Disney Produttore
Bill Justice Animazione
Jack King Regista
Fred Kopietz Animazione
Ernest Nordli Layout
Sandy Strother Animazione
Don Towsley Animazione
Oliver Wallace Musica
Roy Williams Storia