La Piccola Fiammiferaia

L'Ultimo Tassello di Fantasia

Walt Disney aveva concepito Fantasia come un progetto in divenire, capace di rinnovarsi nel tempo con nuove edizioni, arricchite da nuovo materiale. L'uscita di Fantasia 2000 realizzò in parte questa sua visione, ma lo scarso successo al botteghino convinse la dirigenza ad accantonare questa nuova stagione di sperimentazione musicale. Il progetto per un terzo Fantasia, stavolta non limitato alla musica classica, venne quindi abortito, e il materiale prodotto fino a quel momento andò incontro ad alterne fortune. La Piccola Fiammiferaia è l'ultimo segmento ad appartenere a quel corpus, e il quarto ad esser stato reso noto, dopo Destino, Lorenzo e One by One. Di certo, è l'unico del quartetto a presentare la formula originale che rese grande Fantasia, dato che a differenza degli altri si basa sulla musica classica, e più nello specifico sulle note di un concerto d'archi di Alexander Borodin.

Fedele ad Andersen

Le malinconiche note di Borodin costituiscono l'ideale commento musicale per questa trasposizione della fiaba di Andersen. E per la prima volta nella loro storia, gli studios decidono di rimanere aderenti al modello, senza alterarlo in alcun modo. Nessun lieto fine come ne La Sirenetta, nessuna reinterpretazione come in Frozen, stavolta la storia rispecchia in tutto e per tutto l'originale: un poetico viaggio mentale di sei minuti in cui una bambina povera, nell'ultima notte della sua vita, sogna di ricongiungersi con la nonna, come accadeva anni prima a Natale. Piuttosto che snaturare la storia, si è preferito raccontarla con molto trasporto, raggiungendo il culmine nella dolce e angosciante scena della sua morte, in cui la poesia tocca vertici impensabili.

A Regola d'Arte

Il regista di The Little Matchgirl è Roger Allers (Il Re Leone) mentre i produttori sono Roy Disney e Don Hahn, alcune fra le menti migliori dell'ex Walt Disney Feature Animation (oggi Walt Disney Animation Studios). La qualità dell'animazione è davvero magnifica, siamo ai massimi livelli dell'arte disneyana: la protagonista è una bambina semplice ma molto espressiva, assolutamente credibile nel suo alternare sofferenza e sorrisoni nei momenti più felici delle sue fantasticherie. Incredibilmente belli anche i fondali, arricchiti da una colorazione più evocativa che mai. I toni freddi della Russia innevata e i colori caldi della casetta della nonna, provocano allo spettatore un saliscendi emotivo tale che quando si arriva al capolinea non si sa più se essere orrendamente tristi o incredibilmente felici.

Ospite di Ariel

Quando nel 2006 la company decise di far uscire finalmente La Piccola Fiammiferaia, sfruttò il collegamento ad Andersen per inserirlo fra gli extra dell'edizione home video de La Sirenetta. All'epoca l'usanza di abbinare i corti ai lungometraggi in uscita nelle sale era ancora appannaggio della Pixar, e così non ci furono molte altre alternative. Tuttavia il suo inserimento mandò in visibilio gli appassionati, da troppo tempo in attesa di un segnale di ripresa dalla crisi in cui era precipitata la Disney. Pur trattandosi di materiale d'archivio, The Little Matchgirl fu comunque il simbolo che il passato non era stato dimenticato e che presto, grazie alla gestione Lasseter, l'animazione tradizionale, le fiabe e il sentimento sarebbero tornati all'hat building.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: The Little Matchgirl
  • Anno: 2006
  • Durata:
  • Produzione: Baker Bloodworth, Roy Edward Disney, Don Han
  • Regia: Roger Allers
  • Soggetto:
  • Storia: , , ,
  • Basato su: The Little Matchgirl di Hans Christian Andersen
  • Musica: Alexander Borodin
  • Animazione: Georges Abolin, Pierre Alary, Marco Allard, Tim Allen, Anne-Marie Bardwell, David Berthier-Duverneuil, Caroline Cruikshank, Patrick Delage, Eric Delbecq, Doug Frankel, Steven Pierre Gordon, Thierry Goulard, Joe Haidar, Mark Koetsier, Doug Krohn, Borja Montoro, Jamie Oliff, Ralf Palmer, Catherine Poulain, Robb Pratt, Kristoff Vergne, Andreas Wessel-Therhorn, Theresa Wiseman, Tamura Yoshimiki

Credits

Nome Ruolo
Georges Abolin Animazione
Oliver Adam Layout
Pierre Alary Animazione
Marco Allard Animazione
Tim Allen Animazione
Roger Allers Regista; Soggetto
Hans Christian Andersen Storia Originale (The Little Matchgirl)
John A. Armstrong Effetti d'Animazione
Hans Bacher Sviluppo Visivo
Gordon Baker Effetti d'Animazione
Anne-Marie Bardwell Animazione
David Berthier-Duverneuil Animazione
Baker Bloodworth Produttore
Allen Blyth Effetti d'Animazione
Alexander Borodin Musica
David A. Bossert Supervisione agli Effetti d'Animazione
Thomas Cardone Fondali
Karen Comella Supervisione Ink & Paint
Trish Coveney-Rees Layout
Fred Craig Layout
Caroline Cruikshank Animazione
Coralie Cudot-Lissilour Direzione di Produzione
Patrick Delage Animazione
Eric Delbecq Animazione
Roy Edward Disney Produttore Esecutivo
Dominick R. Domingo Fondali
Debbie Du Bois Fondali
James Aaron Finch Layout
Jean-Luc Florinda Direzione di Produzione
Doug Frankel Animazione
Natalie Franscioni-Karp Fondali
Mathieu Gasselin Layout
Mac George Sviluppo Visivo
Edward L. Ghertner Supervisione Layout
Ed Gombert Storia
Dean Gordon Supervisione Fondali
Steven Pierre Gordon Animazione
Thierry Goulard Animazione
Joe Haidar Animazione
Don Han Produttore
Kevin L. Harkey Storia
Randy Haycock Sviluppo Visivo
Mark Henley Supervisione Pianificazione Scene
Gontran Hoarau Layout
Renee Holt Supervisione Cleanup
Michael Humphries Direzione Artistica
Michael Kaschalk Effetti d'Animazione (CG)
Ted C. Kierscey Effetti d'Animazione
Mark Koetsier Animazione
Doug Krohn Animazione
Michael Kunkel Sviluppo Visivo
Michael Kurinsky Fondali
Christine Laubach Fondali (CG)
Marshall Lee Toomey Supervisione Cleanup
William Lorencz Fondali
Rick Maki Sviluppo Visivo
Alexander Mark Effetti d'Animazione (CG)
David "Joey" Mildenberger Effetti d'Animazione
Borja Montoro Animazione
Don Moore Fondali
Steve Moore Effetti d'Animazione
Gary D. Mouri Layout
Jamie Oliff Animazione
Ralf Palmer Animazione
Catherine Poulain Animazione
Robb Pratt Animazione
Jeff Purves Layout
Tonya Ramsey Effetti d'Animazione (CG)
Tom Shannon Layout
Ann Marie Sorensen Supervisione Ink & Paint
Lisa Souza Layout
Michael Surrey Sviluppo Visivo
George Tailor Fondali
Maryann Thomas Fondali
Kristoff Vergne Animazione
Kevin L. Wallace Layout
Mark Walton Storia
Andreas Wessel-Therhorn Animazione
Theresa Wiseman Animazione
David Womersley Layout
Thomas Woodington Fondali (CG)
Tamura Yoshimiki Animazione
Ralph Zondag Storia