Il Circo di Topolino

La Fine del Duo

Alla fine del 1936 Paperino è pronto per intraprendere la sua carriera da solista. Continuerà ad apparire con Topolino nei cortometraggi del trio o in quelli corali, ma Mickey's Circus è l'ultima volta che vediamo i due mattatori del mondo Disney portare avanti quella collaborazione iniziata in The Dognapper (1934). In quest'occasione lo scenario è il circo, in cui Topolino lavora come impresario e Paperino come giocoliere e domatore di foche ammaestrate. Anche questa volta il pubblico sarà composto dagli orfani, il gruppo di turbolenti topolini apparsi in svariati cortometraggi del periodo. Come in Orphan's Benefit (1934) e Orphan's Picnic (1936) il meccanismo comico è giocato sul rovesciamento dello stereotipo del tenero orfano indifeso, che qui si rivela essere invece una figura molto negativa. Dopo questo cortometraggio gli orfani verranno messi da parte: appariranno solo nel remake di Orphan's Benefit del 1941 e in Pluto's Party (1952). A dar grattacapi a Paperino penseranno invece i suoi tre nipotini, che debutteranno due anni dopo in Donald's Nephews (1938), costituendo una nuova fonte di gag per il personaggio.

Animali Dispettosi

Mickey's Circus non è certamente uno dei corti più memorabili di questa fase creativa. La prima metà consiste in una lunghissima sequenza che vede Paperino bisticciare con le sue foche, e nello specifico con un cucciolo disobbediente, aumentando quindi il livello della sua frustrazione. Le scaramucce con gli animaletti, pronti a farsi beffe dell'irascibile papero, diventeranno presto il leit-motiv principale dei cortometraggi con Paperino, accompagnandolo per altri due decenni. Queste gag ad uno spettatore moderno appariranno ripetitive e limitanti, ma furono la palestra che portarono a sviluppare il personaggio sempre di più. Il Donald Duck che troviamo qui è infatti più espressivo del solito, il becco si sta progressivamente accorciando e graficamente siamo sempre più vicini al suo aspetto definitivo. La seconda parte del corto è decisamente più riuscita: gli orfani prendono in mano la situazione e sparano Topolino e Paperino con un cannone in direzione del trapezio, da loro opportunamente elettrificato. La cattiveria gratuita dei ragazzini e gli equilibrismi dei due protagonisti, che dovranno evitare di lasciarci le penne, rimangono impressi, riscattando parzialmente il cortometraggio.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Mickey's Circus
  • Anno: 1936
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Ben Sharpsteen
  • Storia:
  • Cast: Walt Disney, Clarence Nash
  • Musica: Paul Smith
  • Animazione: James Algar, Larry Clemmons, Chuck Couch, James H. Culhane, Alfred Eugster, Jack Hannah, Frank Kelling, John McManus, Ray Patterson, Wolfgang Reitherman, Milt Shaffer, Fred Spencer, Eddie Strickland, Franklin Thomas, Dick Williams, Bernard Wolf, Marvin Woodward, Cy Young

Credits

Nome Ruolo
James Algar Animazione
Larry Clemmons Animazione
Chuck Couch Animazione
James H. Culhane Animazione
Walt Disney Cast; Produttore
Alfred Eugster Animazione
Jack Hannah Animazione
Frank Kelling Animazione
Jack Kinney Storia
John McManus Animazione
Clarence Nash Cast
Ray Patterson Animazione
Wolfgang Reitherman Animazione
Milt Shaffer Animazione
Ben Sharpsteen Regista
Paul Smith Musica
Fred Spencer Animazione
Eddie Strickland Animazione
Franklin Thomas Animazione
Dick Williams Animazione
Bernard Wolf Animazione
Marvin Woodward Animazione
Cy Young Animazione