Cold Turkey

L'Avvento della Televisione

L'apertura di Cold Turkey è indice del profondo cambiamento avvenuto negli USA all'inizio degli anni 50. È proprio in quel periodo che nelle case degli americani inizia a diffondersi la televisione, non più un apparecchio elitario, ma un vero e proprio elettrodomestico alla portata di tutti. Il corto inizia in modo alquanto peculiare: viene infatti inquadrato un incontro di lotta in live action, che si rivelerà essere il programma che Pluto e il gatto Milton stanno guardando in tv, mentre sonnecchiano in poltrona. Il felino è arrivato alla sua terza e ultima apparizione, dopo aver partecipato a Puss Café (1950) e a Plutopia (1951), pochi mesi prima. Qui lo vediamo ricoprire il ruolo che era stato di Figaro, quello di amico e rivale domestico del cucciolone. Entrambi vengono influenzati proprio da uno spot pubblicitario che reclamizza un tacchino surgelato, e iniziano a cercarne uno della stessa marca per tutta la casa. Una volta trovato, la provvisoria alleanza cesserà e i due inizieranno a contenderselo, dando vita ad una serie di sketch molto divertenti. L'umorismo di Cold Turkey è quasi del tutto basato sulle animazioni di Milton, il cui atteggiamento è come sempre scioccherello e sbarazzino.

La Serie Viene Cancellata

Cold Turkey è di sicuro un cortometraggio gradevole, ma non particolarmente brillante, specie se lo si confronta con il bellissimo Plutopia, corto che lo precedeva. È tristemente ironico pensare che la televisione giochi un ruolo così importante proprio nello short che segna la chiusura della serie di Pluto. Sarà proprio l'avvento della tv infatti a rivoluzionare completamente il panorama dell'intrattenimento, condannando i corti disneyani ad un lento ma inesorabile declino. Quella di Pluto sarà solo la prima serie a chiudere, e molto presto la stessa sorte toccherà anche agli altri personaggi della banda Disney. Sebbene rimasto privo della sua dimensione solista, il cucciolone non si ritirerà immediatamente dalle scene. L'intero staff al lavoro sulla serie verrà infatti trasferito in quella di Topolino, producendo un ultimo set di cortometraggi collegati al buon Mickey solo formalmente: R'Coon Dawg (1951), Pluto's Party (1952), Pluto's Christmas Tree (1952) e The Simple Things (1953). Questi corti non costituiranno di certo un adeguato canto del cigno per la carriera di Topolino, bensì una naturale appendice per quella di Pluto. Bisognerà attendere quasi mezzo secolo per veder restituire al cagnolone il ruolo di protagonista in una serie di simpaticissimi short prodotti dalla Disney Television all'interno del revival Mickey MouseWorks (1999), omaggio televisivo alla golden age dei cortometraggi.

di Valerio Paccagnella - Laureato in lettere moderne, è da sempre un grande appassionato di arti mediatiche, con un occhio di riguardo per il fumetto e l'animazione disneyana. Per hobby scrive recensioni, disegna e sceneggia. Nel 2005 fonda “La Tana del Sollazzo”, piattaforma web per la quale darà vita a diverse iniziative, fra cui l'enciclopedico The Disney Compendium e Il Fumettazzo, curioso esperimento di critica a fumetti. Dal 2011 collabora inoltre anche con Disney: scrive articoli per Topolino e Paperinik, e realizza progetti come la Topopedia e I Love Paperopoli.

Scheda tecnica

  • Titolo originale: Cold Turkey
  • Anno: 1951
  • Durata:
  • Produzione: Walt Disney
  • Regia: Charles Nichols
  • Storia: ,
  • Musica: Paul Smith
  • Animazione: Norman Ferguson, Marvin Woodward

Credits

Nome Ruolo
Al Bertino Storia
Walt Disney Produttore
Norman Ferguson Animazione
Charles Nichols Regista
Lance Nolley Layout
Leo Salkin Storia
Paul Smith Musica
Thelma Witmer Fondali
Marvin Woodward Animazione